Home Enciclopedia Editori
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • LordAxim
  • Satiro81
  • powerbob

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Meno di due mesi a Lucca Comics & Games 2019. Cosa ti piacerebbe trovare, in ambito librogame, nella più importante fiera italiana del settore?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 100.26.182.28

dettaglio libro

titolo Darkmoon's Curse
volume 1
titolo originale Darkmoon's Curse
serie Adventures of Goldhawk
autore/i Ian Livingstone
illustratore/i Russ Nicholson
traduttore/i
paragrafi 21
genere Fantasy
protagonista/i Il lettore, tramutato magicamente nel Principe Goldhawk di Karazan
trama Il regno di Karazan e' in guerra contro gli Orchi al comando del perfido mago Darkmoon, il Re e' morto in battaglia, il Generale degli orchi gli ha preso la Corona e l'esercito e' in rotta. Inoltre, il Principe e' stato avvelenato ed e' caduto in un sonno profondo. Morris, il mago di corte, decide allora di evocare magicamente un rimpiazzo del Principe da una dimensione parallela, ed e'... il lettore stesso! Con l'aiuto del fedele Nano Orlando, trasformato in un maialino di latta dai malefici del crudele Darkmoon e di Edge, spada intelligente e brontolona, il nuovo Principe Goldhawk affrontera'' tutti i pericoli e sconfiggera' il mago crudele, riottenendo la Corona di Karazan.
note
Edizioni
Penguin Books Puffin Imprints1995
media voto
6.5
Per questo libro é presente 1 recensione (leggi recensione)

commenti
Yaztromo
6.5
2015-04-08 15:56:24
Non male...
Non e' di certo un capolavoro, ma all'epoca e' stato un onestissimo tentativo di coinvolgere lettori giovanissimi e, nonostante la storia ci dica che ha mancato l'obiettivo e che pochissimi se ne ricordano ancora, il suo fallimento era probabilmente dovuto al mutare dei tempi e dei gusti dei lettori, piu' che alle pecche di questo librogame.
aggiungi commento