Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2012 Fì’a’za e il Venditore di Tappeti
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • p3sc3
  • sortylife

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

L'invasione dei nuovi librogame continua. Sempre più case editrici propongono il proprio libro interattivo. Cosa ne pensi?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 18.206.13.39

Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

Ecco a voi il sesto racconto, che non aspetta altro di essere letto e commentato!
Ricordate che è indispensabile dare un voto da 1 a 10 suffragato da convincenti spiegazioni!
Le votazioni sono aperte fino alle 23:59 del 30 Maggio!

Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

Ultima modifica di: Dirk
Mag-24-12 00:06:01

Dirk
Amministratore
useravatar
Offline
1652 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

C'è qualcosa che mi sfugge...

Dopo un'introduzione che mi faceva sperare per il meglio (gara di bellezza tra giovani procaci e ambientazione da "Mille e Una Notte"), vengo catapultato in un librogioco formato da quaranta paragrafi che si assomigliano l'un l'altro al 95%, senza uno straccio di regolamento o di epilogo. Se avessi tempo e voglia, potrei fare una statistica su quanti paragrafi sono effettivamente identici tra loro (a occhio e croce quasi la metà) e quanti invece potrebbero fare parte del true path (ammesso che esista).

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 Comunque io cazzeggiando qua e là sono riuscito a recuperare l'antidoto, ad ammazzare l'Alchemico e a trovare l'indizio "sei per sei". Poi al paragrafo 36 sono morto e non ho intenzione di continuare questa follia: diciamo che il mio viaggio finisce con la baldraccona del 14 e festa finita.
La forma è curata quanto basta, le regole (come dicevo) non esistono, le figure nemmeno. Lo sforzo (?) fatto dall'autore nel creare una premessa interessante lo salverà dallo zero, ma non dalla valutazione più bassa che io abbia mai dato.
Voto: 2.

"Se non volete sentir ragioni, sentirete il filo delle nostre spade!"

Rygar
Tetro Lettore / Grim Reader
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1974 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

Commento a ferro e fuoco di Rygar smile: ho appena scaricato il racconto, vediamo cosa uscirà fuori dalla mia sessione di lettura.

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
10276 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

Difficile valutare questo lavoro. Io fondamentalmente credo di non averne compreso tutte le sfaccettature e mi riserverò di chiedere all'autore (che sono sicuro di aver individuato) di spiegarmi tutto ciò che non ho capito a fine concorso.
Provo a dare una mia interpretazione dell'opera.
Prima cosa che ho notato, la cura del comparto narrativo: sicuramente il papà di questo racconto tiene molto alla cura lessicale e all'arricchimento delle sue possibilità espressive. Elemento questo che sottolinea a più riprese, offrendoci un'avventura non solo curata, ma che oserei definire infiorettata. La narrazione mi ricorda quasi quella di qualche racconto epico di altri tempi, per la ricercatezza di alcuni termini e la struttura sintattica di alcune frasi.
Purtroppo il potere letterario del corto è in parte sacrificato alle necessità ludiche dello stesso, che è stato a mio parere concepito come confronto tra più utenti. Tale interpretazione sarebbe confermata dalla struttura a tempo: ci sono 20 minuti in cui puoi cercare di ottenere il miglior risultato possibile, proprio in prospettiva di una sfida con qualche altro lettore.
Siffatta scelta porta a concepire la storia più come un insieme di prove variegate che come un lavoro strutturato nell'ambito di un contesto univoco, da portare avanti in maniera poliedrica ma allo stesso tempo omogenea.
E qui si palesa il difetto sottolineato da Rygar: le ripetizioni. Rileggere per 40 volte lo stesso incipit e la stessa conclusione, anche se è funzionale al progetto ludico sopracitato, è in effetti alla lunga abbastanza noioso.
Anche perché non si capisce esattamente quale sia il risultato da raggiungere: anche reperendo le necessarie chiavi, tutti gli antidoti, la pergamena, che consentono di superare le varie insidie, illusorie o reali che siano, e risolvendo l'indovinello presente, non si arriva a un vero e proprio epilogo (o almeno, io non l'ho colto).
Superando le varie prove si continua a girare indefinitamente per i vari palazzi: ho ipotizzato, visto anche l'incipit che ci spiega come l'opera miri a riportare le trame sottili dell'epopea di Fi'a' za, che l'autore abbia volutamente evitato di completare il plot, regalandoci una conclusione che fosse positiva, negativa e quant'altro.
Il suo obiettivo era infatti descriverci una parte, quella più onirica, del cammino del suo protagonista, sfidandoci a portarlo a termine superando le varie difficoltà presenti in un limitato lasso di tempo, e confrontando il nostro risultato con altri giocatori-lettori.
Tuttavia qualora sia stata questa la scelta effettiva (e non una mia mera speculazione) trovo che in un contesto come questo, quello di una gara con votazioni espresse da singoli giudici (popolari o di merito che siano), optare per una simile struttura abbia poco mordente, proprio perché nel 95% dei casi (e anche nel mio caso) tale sfida non si concretizzerà in alcun confronto effettivo.
E se si toglie questa possibile evoluzione rimangono solo i lati negativi dell'idea: la ripetitività dei paragrafi, la mancanza di un finale che dia maggior senso alle nostre peripezie e che allo stesso tempo ci eviti quella sensazione di smarrimento, e di scarsa comprensione delle dinamiche che regolano il testo, che ci accompagna lungo tutta la lettura.
Io credo che Fi'a'za e il venditore di tappeti proposto in un altro contesto e con altre possibilità di interazione da parte di un gruppo di giocatori ampio, pronto a sfidarsi, e magari con la supervisione dell'autore, in grado di sciogliere eventuali dubbi che può venire a creare la struttura "surrealista" dell'opera (priva anche dei canonici bivi, sacrificati sull'altare di una totale libertà di movimento), e di regalare dinamicità, con il suo intervento, ai passaggi più immobili, sarebbe potuto risultare un ottimo esperimento. Penso per esempio a un gioco da fare una sera tra un gruppo di amici, o a una sfida da lanciare direttamente su di un forum.
Nell'ambito dei corti purtroppo l'opera vede sminuiti i suoi indubbi elementi positivi ed esaltati, oltre i reali demeriti, quelli negativi.
Con dispiacere devo ammettere che tra i lavori in concorso quest'anno questo è quello che mi ha divertito di meno, forse anche perché non sono stato in grado di gestirne correttamente le evoluzioni (e quindi per miei limiti): ed è un vero peccato, perché lo scritto ha grosse potenzialità, espresse in questa occasione solo in piccola parte. Per coerenza però con le altre votazioni (ho dato due 6) sono costretto ad assegnare la mia prima insufficienza del 2012.
Il mio voto, alla luce delle considerazioni riportate, è 5,5.

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
10276 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

avendo il pc mezzo disastrato e non sempre mi si visualizza correttamente le pagine come dovrebbero,ma cè disegnata anche una mappa che non mi si vede?da come leggo sembra di si, ma non mi si visualizza

Il poeta costruisce castelli in aria;
il matto li abita;
lo psicologo incassa l'affitto.

kagliostro
Specchioriflesso
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
660 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

No, nessuna mappa mi pare... sei tu che devi scegliere in quale paragrafo "saltare" da quanto ho capito. Ma non ho ancora letto bene il racconto.

Il buongiorno si vede dal mattino.
E' la giornata di merda che ti coglie completamente impreparato...

suaimondi
Miracle Blade
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
818 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

ho  letto con attenzione il corto,l'unico che riesco a votare causa crash del pc...ma vabbè, allora passo nello specifico
Interattività: non ci sono regole di gioco,ma mi pare che nell regolamento dei corti non è un punto essenziale,sebbene par  gradito, ma devo dire che rispetto agli altri corti è più limitato nelle scelte, anzi si può scegliere solo dove andare, voto :5

Stile: beh qui non c'è storia ,dai tempi di Dj che non vedo uno stile cosi ben forbito e accattivante  ,senza dubbio il corto scritto meglio voto:9

Storia: si lascia leggere bene, anche se alla fine un pò annoia il continuo esplorare case in cerca della nostra meta,ma alcuni paragrafi sono veramente carini voto :7
la media del voto  e voto finale è 7

Il poeta costruisce castelli in aria;
il matto li abita;
lo psicologo incassa l'affitto.

kagliostro
Specchioriflesso
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
660 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

http://0.tqn.com/d/webtrends/1/0/J/A/-/-/y-u-no.png

Salsapariglia addicted
MANCOLISTA/DOPPIONI

Dies Irae
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
336 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

genio o sregolatezza (nel senso " 'N TE SEI REGOLATO!")??

ho dato un'occhiata e il corto colpisce per la sua originalità. non mi dispiacciono cose anche del tutto spiazzanti ma mi riservo di dare un responso preciso alla fine della lettura-giocata...

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5248 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti

Dies Irae ha scritto:

http://0.tqn.com/d/webtrends/1/0/J/A/-/-/y-u-no.png

applauso  lol  applauso  lol
... io sto morendo dal ridere vi giuro!

monpracem
Scienziato Pazzo
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1571 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
4731
Totale Sondaggi:
97
Totale Messaggi:
139575
Totale Messaggi Oggi:
2
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
5338
Ultimo Utente Registrato:
Duca del Kaos