Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2016 I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • gabrieleud

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Grandi fiere ludiche e interattive nell'era covid: Modena a settembre, Lucca a novembre. Se si dovessero realmente tenere ci andrai?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 3.226.248.180

I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

Un secondo, onesto corto che non mi ha impressionato alla prima lettura. Ho tuttavia insistito per capirlo meglio e soprattutto perche' ero morto presto. Ne sono scaturite sensazioni piuttosto blande nonostante il regolamento semplice mi abbia invogliato a ricominciare piu' volte, e la bella idea di paragrafi "nascosti" dove si puo' arrivare con una deduzione anziche' da un rimando, mi sia piaciuta molto. La difficolta' direi essere medio alta, da qui le prime pecche. Infatti tale difficolta' e' dovuta soprattuto a caratteristiche del nemico finale, "la bestia", troppo sbilanciate per un combattimento col metodo classico. Diventa quasi obbligatorio scegliere il talento adatto, che all'opposto pero' la fa divenire una sfida troppo facile. Un altro difetto, piu' grave secondo me, e spero di non aver preso una cantonata, è l'impossibilità' di ottenere un ogetto importante, perche' nella taverna una scelta preclude un altra, e la combinazione delle due cose ottenute avrebbe portato all' avere la corazza, molto importante nel finale. Atre piccole incongruenze nella successione degli eventi del racconto e una poca profondita' della storia, delle idee e delle logiche su cui poggia, non faranno di essa un' opera indimenticabile, ma sicuramente sufficente ad un paio d'ore liete.

Il mio voto finale e' : 6

Votiamo In Enciclopedia!
Copiate i messaggi prima di inviarli -pericolo slog!-

sancio
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1028 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

Scrivo rapidissimamente come l’ultima volta per paura di non farcela in tempo a votare:

PREGI

L’ambientazione è originale per un LibroGame e ho avuto la piacevole sensazione che l’autore abbia voluto documentarsi in merito al periodo storico.

Il meccanismo dei paragrafi segreti è simpatico. Però quello della “sesta casa” è molto semplice, quello dell’anno della chiesa un po’ meno e poi non ho ben capito come applicarlo, perché alla fine resetta quanto scritto nella prima visita del paragrafo 23. Forse appena capito il meccanismo bisognava precipitarsi subito al 12?

Nonostante il numero ridotto di paragrafi ogni partita può essere molto diversa e mi è piaciuta la possibilità che il mostro sia identificabile con tre creature diverse (quattro con la iena, volendo)

DIFETTI

Certo: l’ambientazione è originale ma tutto sommato non lo è poi così tanto se il pensiero torna al film Il Patto dei Lupi, uscito forse troppi pochi anni fa per non ricordarselo.

Lo stile di scrittura a volte è infelice sia a livello lessicale che stilistico. Oltre al “resi” che ho evidenziato nel mio primo commento mi è sembrato molto stridente la frase “VISIBILMENTE non mi conosci” in bocca a quello che nella mia immaginazione è un parroco di campagna - ma mi sarebbe sembrata forzata anche se pronunciata da un vescovo. Inoltre non ho capito perché ricorrere al termine “Dragons” quando i Dragoni sono anche in italiano una formazione militare. Stesso discorso per “Auvergna”, che sembra la traduzione decisa di sana pianta dall’autore di Auvergne, che in italiano si traduce Alvernia.

Il difetto più grande secondo me sono le regole sulla creazione del personaggio, che possono svantaggiarlo drammaticamente. Passi per la Combattività che può venire molto bassa (anche se pure quello è fastidioso e castrante, oltre che quasi sicuramente mortale se si ottiene solo 1 o 2) ma tirare solo 1d6x2 per la Salute può essere terribilmente penalizzante. Inoltre credo che almeno due Talenti sarebbero stati indicati per uno che “ha fatto mille mestieri”.
Quando ripenso a questo Corto la prima immagine che mi viene in mente è Lascar, guerriero esperto e dai molti talenti, che ha pure ammazzato un leone, che muore miseramente di fame perché salta un pasto!

Il mio voto è 6,5

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2022 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

FinalFabbiX ha scritto:


 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
  il fatto che la bestia sia inbattibile è già ampiamente compensato dal fatto che nel finale noi la feriamo e basta, quindi i punteggi espressi sono solo una minima parte del potere del mostro.
Insomma, se c'è un epilogo in qualche modo si dovrà raggiungere, no?

Anche questo è vero.

FinalFabbiX ha scritto:


Per quanto riguarda invece il paragrafo nascosto
Come già dissi ad Aloona, anch'io avevo subito notato che quel numero in grassetto era sospetto e sicuro che sarebbe servito in futuro me l'ero appuntato...
Ed è strano, perchè di tentativi ne ho fatti parecchi.
 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 In primis 13 e 53...

Anch'io sono andato per prima cosa a vedere quei paragrafi lì. Quando ho visto che non andavano bene...

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 ho fatto la somma

FinalFabbiX ha scritto:

Per quanto riguarda la trama debolotta, mi spiace di non aver fatto capire il mio punto di vista a pieno.

Sei stato chiarissimo invece, è questione di punti di vista. wink

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2486 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

Anima di Lupo ha scritto:

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 La data di costruzione della chiesa spicca abbastanza essendo scritta come numero e di certo sono i numeri che bisogna cercare per trovare i paragrafi nascosti. Poi la somma (1+3+5+3= 12) è l'operazione matematica che mi è venuta in mente per prima.

Ma porca p... erano quelli i numeri?? Ok, tanto non avrei pensato a fare la somma neanche per disperazione da notte in bianco. Comunque, non mi convince lo stesso: troppo vago, poteva essere una somma, una sottrazione, una divisione, potevi dividerli a coppie (come alcuni hanno fatto) o farci una tris, insomma... fondamentalmente vai a culo finché non trovi un paragrafo che potrebbe "starci". Allora, tanto vale che sfoglio l'intero libro e cerco un paio di paragrafi che mi sembrano corrispondere, poi vedo quale dei due non riesco a trovare mai giocando normalmente e la volta dopo vado direttamente lì. Già meglio il 6, dove c'è un preciso riferimento alla "sesta casa" e l'intuizione non era ambigua (semmai solo difficile capire che dovevi averla). E resta che uno è inutile, l'altro fin troppo fondamentale (come già detto) per essere un paragrafo nascosto. Non è Progetto Mortale, né il Corto dell'anno scorso con la Nebbia, dove lo scopo era risolvere enigmi logico-numerici per scappare, quindi si partiva sapendo che OGNI cifra era da risolvere e ogni parola insolita sicuramente un indizio... e pure lì erano segnalati con più precisione. Anche lì, per inciso e come fa notare l'autore, quelli eccessivamente "intuitivi" sono stati puniti per aver letteralmente rischiato di bloccare l'avventura.

A head full of dreams

Aloona
1° Direttrice della Gazzetta
Moderatore
useravatar
Offline
7613 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

Aloona ha scritto:

quelli (gli indizi) eccessivamente "intuitivi" sono stati puniti per aver letteralmente rischiato di bloccare l'avventura.

Ed è giusto così.
Però in questi due casi non ho riscontrato alcuna aleatorietá.
Come ho già detto, erano... i numeri, da cercare per trovare i paragrafi nascosti.

E poi c'è un altro aspetto che non ho ancora detto: mi ha insospettito il paragrafo della chiesa (23) perché era inattivo rispetto agli altri del suo gruppo (viuzze, emporio, palazzone e gente per la strada).
Cosa andiamo a fare in chiesa? mi sono detto. A parlare solo con il prete?
Potrebbe essere lì uno dei paragrafi nascosti allora...

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2486 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

Questo Corto ha una struttura complessa, tortuosa, piena di vicoli ciechi, incroci inattesi, false piste, finali diversi e paragrafi nascosti, il che in genere è un pregio, ma l'autore non sembra padroneggiarla del tutto: allo stato delle mie letture, alcuni fili continuano a pendere, e i paragrafi cifrati

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
  (personalmente non ho avuto difficoltà a trovare il 12: sommare i numeri del portale mi è venuto quasi istintivo, non so perché)
non sono usati con totale coerenza: in alcuni casi aggiungono un'opzione di uscita al paragrafo in cui ci si trova, altre volte sostituiscono quello in cui ci si trova. Comunque di per sé i paragrafi nascosti mi piacciono, e il fatto di averne fatto ricorso è per me un pregio.
Si è detto che il corto contiene molti bachi; devo però dire che, al di là di qualche incongruenza, è ben possibile che l'Autore abbia semplicemente voluto impostare uno strettissimo true path, in stile Creatura del Male, per dire, e tanti saluti a tutti. Per esempio: "Hai le monete e non puoi più spenderle? Non è un problema mio", potrebbe dire l'autore, e non mi sento di penalizzarlo molto per questo. Il Corto può essere finito senza barare né forzare nulla, a patto di avere fortuna, e tanto basti:
 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 
Partita numero n (tendente all'infinito): Comincio con 6 di Combattività e 10 di Salute – giuro è andata così, dopo tot tentativi non è strano avere... intuito – ed essendomi impelagato in una caccia mi pare abbastanza logico prendere il talento Cacciatore. In locanda parlo con il taverniere, lo corrompo e lui  mi parla di Ganelon e della sua bottega. Il giorno dopo la raggiungo, lui mi dà la lanterna e mi parla della strega di Tre Monti, ci vado, la trovo, in quanto cacciatore scaccio la scimmia, la vecchia mi parla della Bestia, questa arriva e, essendo partito con buoni punteggi e avendo il talento Cacciatore, con un po' di fortuna la batto. Epilogo e tutti sfelici e scontenti
Buona l'ambientazione: è originale (quanti librigame sono ambientati nel '700?), e mi sono sempre piaciute le storie che sfruttano gli angoli grigi della storia. Altro lato positivo e poco consueto secondo me è il “policentrismo" della vicenda che, se mi passate l'immagine filosofica, passa dall'Uno (la ricerca della Bestia) ai Molti (le varie torbide vicende locali che questa copre) per tornare all'Uno (il fatto che tutte queste torbide vicende locali siano manifestazioni o aspetti dello stesso male sotterraneo). Visione complessa e suggestiva, che trova anche qualche riscontro nella struttura stessa del Corto (in cui si possono scoprire molte verità parziali, ignorando la Vera Verità), ma che però non è sviluppata in modo del tutto adeguato, secondo me.
Peccato quasi mortale, per me, il regolamento. Questo per me può benissimo non esserci (come in Legami di sangue, un Corto dell'anno scorso che mi è piaciuto moltissimo), ma quando c'è deve essere fatto in un certo modo. Leggo che a molti è piaciuto, io invece lo trovo il punto più debole del Corto... Passi che non è molto originale (sarò strano io, ma in generale apprezzo lo sforzo verso l'originalità, anche senza farne un feticcio), e passi pure che ci sono aspetti sovrabbondanti; quello che non va proprio è l'eccessiva aleatorietà. La forbice dei punteggi è troppo ampia, e se non si bara può pregiudicare la possibilità di riuscita. L'idea che si possa partire con 1 di Combattività e 2 di Salute o, con altrettanta probabilità, con 6 e 12, mi avrebbe turbato perfino negli anni Ottanta, figuriamoci oggi. Un sistema a somma (1d6+X, per dire), sarebbe bastato a limitare il fattore... intuito. Inoltre, non è realistico: come si può pensare che un coraggioso avventuriero che ha girato il mondo (affrontando pure un leone, e di certo la malaria!) possa avere 1 o 2 di Combattività e, soprattutto, 2 o 4 di Salute?
Devo poi dire che non ho apprezzato molto né lo stile (ripetizioni, frasi come "prendi la tua in mano" – si può fare altrimenti? –, un refuso già nel paragrafo 1), né (e qui è più una questione di pelle), il ritmo. Ci sono troppi "cattivi chiacchieroni" che spiegano troppo e troppo alla fine; troppi anche i paragrafi unidirezionali, e le opzioni proposte sono spesso scarse e insoddisfacenti (di fronte alle opzioni X e Y, mi sono trovato troppo spesso a pensare: “Io però vorrei fare Z"; un po' di volte è fisiologico in un librogame, ma oltre una certa soglia ciò mi disturba).
Questo Corto mi ha insomma lasciato sensazioni contrastanti su tante cose ma ha mancato nell'aspetto più importante: convincermi, avvolgermi, divertirmi. Quindi,

VOTO 6.5

Dario III
Inadatto a regnare
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
998 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

Aloona ha scritto:

Ma porca p... erano quelli i numeri?? Ok, tanto non avrei pensato a fare la somma neanche per disperazione da notte in bianco. Comunque, non mi convince lo stesso: troppo vago, poteva essere una somma, una sottrazione, una divisione, potevi dividerli a coppie (come alcuni hanno fatto) o farci una tris, insomma... fondamentalmente vai a culo finché non trovi un paragrafo che potrebbe "starci". Allora, tanto vale che sfoglio l'intero libro e cerco un paio di paragrafi che mi sembrano corrispondere, poi vedo quale dei due non riesco a trovare mai giocando normalmente e la volta dopo vado direttamente lì. Già meglio il 6, dove c'è un preciso riferimento alla "sesta casa" e l'intuizione non era ambigua (semmai solo difficile capire che dovevi averla). E resta che uno è inutile, l'altro fin troppo fondamentale (come già detto) per essere un paragrafo nascosto. Non è Progetto Mortale, né il Corto dell'anno scorso con la Nebbia, dove lo scopo era risolvere enigmi logico-numerici per scappare, quindi si partiva sapendo che OGNI cifra era da risolvere e ogni parola insolita sicuramente un indizio... e pure lì erano segnalati con più precisione. Anche lì, per inciso e come fa notare l'autore, quelli eccessivamente "intuitivi" sono stati puniti per aver letteralmente rischiato di bloccare l'avventura.

Quoto in pieno. Già solo nell'introduzione, abbiamo abbastanza numeri che ci consentono di esplorare il corto in lungo e in largo.

bigsmile  cool  cool2  lol  hmm  rolleyes  mad  tongue  wink  yikes  yikes2  bigsmile2  sad  sad2  neutral  smile  smile2  angry  applauso  teach

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
929 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

Il ritorno della Bestia mi è discretamente piaciuto.

BENE
- l'ambientazione, con l'incastrarsi nella storia vera
- i diversi finali
- l'impegno dell'autore che traspare in vari punti (al di là di qualche errore, le descrizioni non sono banali)
MALE
- il regolamento: troppa variabilità nei punteggi iniziali, parti inutili adatte a un testo più lungo ma dannose per un racconto
- alcune scelte forzate: fra A e B, mi sarebbe venuto naturale scegliere C... ma l'autore non me lo suggerisce. Esempio: al 5 io sarei fuggito a gambe levate, invece se non ho i Talenti adatti devo scegliere di combattere la belva
- alcuni bug e passaggi poco chiari: so di non essere molto furbo, ma l'utilizzo dei paragrafi nascosti non mi pare ben incastrato
- lo stile è un po' altalenante, mi pare quello di un autore in continuo miglioramento

PQM, voto 6,5

Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate.

I miei racconti

Apologeta
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1724 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

Aloona ha scritto:

"con orrore vedi che i tre sono già morti e i loro animali fuggiti via. Ti avvicini ai corpi e vedi che sono orribilmente mutilati."   C'è trascuratezza nella ricerca di termini. "Vedi" e di nuovo "vedi". E' pieno di sinonimi che possono arricchire uno scritto: osservi, ti accorgi, ti rendi conto, scorgi, realizzi, ecc.

No, secondo me il problema è ben più profondo e non può essere risolto con la mera ricerca di sinonimi o termini più specifici. Quello che manca in questo racconto (e la cosa mi ha fatto sanguinare gli occhi) è l'interiorizzazione del punto di vista: bisogna evitare i verbi di percezione. Gli uomini sono morti? Bene, dillo e basta! Non occorre dire che vedi i cadaveri.

Adriano ha scritto:

-  nell’inventario abbiamo una spada e una pistola: due armi che non vanno molto d’accordo come contemporaneità;

Non direi. Siamo pur sempre nel XVIII sec. ed era ancora normale vedere armi bianche e armi da fuoco usate in combinazione. Le lame diventarono veramente obsolete circa un secolo fa.

Dario III ha scritto:

Peccato quasi mortale, per me, il regolamento. Questo per me può benissimo non esserci (come in Legami di sangue, un Corto dell'anno scorso che mi è piaciuto moltissimo), ma quando c'è deve essere fatto in un certo modo.

Modestamente...


Ed eccomi anche io a votare, a pochissime ore dalla scadenza.
Comincio col dire che so il nome dell'autore. Non ho avuto soffiate, sia ben chiaro, ma il suo stile è inconfondibile e anche l'argomento trattato mi dava più di un indizio. Il Totoautori dimostrerà se avevo ragione.
Quindi inizio la mia recensione con un "bravo" a te, scrittore misterioso. Bravo perché hai fatto tesoro dei consigli ricevuti l'ultima volta che hai partecipato (correva l'anno duemilaeXXX). Il tuo stile di scrittura è molto migliorato e anche a livello ludico ci sono stati dei passi in avanti. Ma procediamo.

L'ambientazione della storia è molto suggestiva perché si basa su una serie di fatti realmente accaduti, ma con amplissime zone d'ombra, che lasciano quindi spazio alle più svariate interpretazioni; molti autori (come Follett e Cornwell) hanno scritto interi libri con questo sistema. Io, pur essendo appassionato di folklore, ignoravo quasi del tutto queste vicende, avendo visto solo di sfuggita il film con la Bellucci, le sue bocce e Gianfransuà. L'autore è riuscito a raccogliere in un breve racconto tutte le spiegazioni possibili dei fatti, senza però giungere a contraddizioni: chapeau, mon ami.
Devo però dire che, in tutta questa ricerca, l'introduzione iniziale avrebbe potuto essere un po' accorciato senza creare troppi problemi. Anzi, una serie di riferimenti meno espliciti avrebbero dato maggiore soddisfazione al lettore che avesse capito da solo l'ambientazione.

Il regolamento è brutto. Mi spiace per la franchezza, ma non ci si può fare nulla. C'è troppo da leggere per un raccontino di cinquanta pagine: i punteggi hanno una forbice troppo ampia, la capienza dello zaino è velleitaria e i talenti sono troppi. Caro autore, qui mi sento di darti un solo consiglio: taglia. Taglia ciò che non è indispensabile; se sei nel dubbio, allora taglia lo stesso.

Quando si arriva all'avventura vera e propria, le cose migliorano. La narrazione è accattivante, nonostante alcuni passaggi infelici (tipo la civetta che ulula) e l'atmosfera di attesa del prossimo assalto è resa in maniera convincente. Devo dire che, però, il film che veniva in mente a me era "Cappuccetto Rosso Sangue", uscito qualche anno fa.
È bello il modo in cui la trama può prendere vie molto diverse con sviluppi divergenti; è meno bello che ciò avvenga in base a fattori affatto casuali. Non mi piacciono nemmeno troppo gli "spiegoni" finali, soprattutto quello del nobile: ragazzi, questo è un bieco cliché dei vecchi film di azione.
I paragrafi nascosti sono davvero ben nascosti e questo non è necessariamente un bene, in quanto trovarli richiede un esercizio di fantasia non indifferente. Purtroppo non si tratta di mere easter egg, bensì di punti cardine per lo sviluppo della storia.

In conclusione questo racconto mostra che l'autore è sulla buona strada, ma ha ancora un lungo cammino da percorrere. L'idea di fondo gothic-horror è bellissima, ma lo sviluppo pecca ancora per alcune incertezze nello sviluppo della trama e per un regolamento troppo pesante.
Voto: 6.

"Se non volete sentir ragioni, sentirete il filo delle nostre spade!"

Rygar
Tetro Lettore / Grim Reader
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1974 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 2° - Il Ritorno della Bestia

signori, signore e bestie, è tempo di ritornare alla dura realtà.

il tempo per votare questo corto è scaduto!

da questo momento stop alle votazioni, a breve le stronc recensioni della MeGATrON e la presentazione del prossimo racconto in gara!

mi trovate anche su http://temalibero.forumfree.it/
le foto dei miei doppioni su flickr

SkarnTasKai
MeGATrON
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2055 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5081
Totale Sondaggi:
98
Totale Messaggi:
145111
Totale Messaggi Oggi:
7
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
6643
Ultimo Utente Registrato:
Giordano2020