Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Lupo Solitario 30 sarà scritto da Vincent Lazzari con la consulenza del figlio di Joe Dever: cosa ne pensi?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 54.198.73.111

12° racconto: Invasione!

12° racconto: Invasione!

Con un po' di ritardo rispetto al solito, mi onoro di presentarvi il didicesimo racconto in gara, Invasione!
Il Corto rimarrà disponibile ai vostri giudizi fino a domenica 30 Aprile.
Vi ricordo che è ancora possibile votare l'undicesimo racconto in gara, Firebze (canzone triste) fino a domenica 23 Aprile alle 23.59.

Vi rammento il regolamento per i giudizi e i voti:
Il giudizio va espresso su questo thread.
Il voto numerico (da 4 a 10) va inviato via Messaggio Personale a uno qualsiasi degli Organizzatori: Aloona, Babacampione, Hieronymus
Ai fini del calcolo della media per decretare il vincitore del Concorso, occorre votare (e giudicare) almeno 4 dei Corti in gara.

E ora fatevi sotto con Invasione!:
##Invasione!##

Quando hai poche carte è importante sapere in che modo ed in quale istante giocarle...

babacampione
Assassino della Grammatica
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
818 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: 12° racconto: Invasione!

Domanda all'autore misterioso: è possibile tornare più volte in un luogo di "reclutamento" (par. 1-5) e fare ogni volta una Pescata? Oppure in ogni luogo è possibile fare una Pescata sola?

Il regolamento non vieta la prima ipotesi ma così facendo si crea un loop che permette di avere un esercito infinito (se si ha la pazienza per farlo).

Zakimos
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
608 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: 12° racconto: Invasione!

Uhm, un'ambientazione classica ma un regolamento un pochino impegnativo... mi riservo di giocarmelo con calma. Non è che l'autore ha fatto un po' di confusione tra Duergar e Derro?

GGigassi
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
538 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: 12° racconto: Invasione!

Zakimos ha scritto:

Domanda all'autore misterioso: è possibile tornare più volte in un luogo di "reclutamento" (par. 1-5) e fare ogni volta una Pescata? Oppure in ogni luogo è possibile fare una Pescata sola?

Credo si possa tornare più volte in ogni paragrafo. In caso contrario

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 Non sarebbe possibile accumulare il numero minimo di seguaci necessario (10) per completare il corto, a meno di non essere costretti a scegliere carisma tra i poteri Duergar a disposizione (o comprando la costosissima spada magica all'armeria). Ma se così fosse non avrebbe senso lasciare la scelta tra i poteri visto che uno dei 6 sarebbe obbligatorio: è un'eventualità che mi sento di escludere. Inoltre il regolamento indica con chiarezza quali sono i paragrafi visitabili un'unica volta, e i primi 5 non sono tra questi.
Se mi sbagliassi il racconto sarebbe contraddistinto da un true path strettissimo e dalla necessità di azzeccare ogni singolo lancio di dadi al momento di verificare se si sono trovati seguaci: tutto è possibile ma mi sembra improbabile che il taglio dato all'opera sia questo

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
8505 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: 12° racconto: Invasione!

Uhm allora è come temevo. Mi ha ricordato i momenti meno ispirati di Fabled Lands (quando puoi affrontare una prova tornando tante volte nello stesso paragrafo finchè i dadi non girano a dovere).

Zakimos
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
608 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: 12° racconto: Invasione!

pubblico le risposte dell'autore:

Zakimos

"è possibile tornare più volte in un luogo di "reclutamento" (par. 1-5) e fare ogni volta una Pescata?"

Sì.

GGigassi

"Non è che l'autore ha fatto un po' di confusione tra Duergar e Derro?"

Da quello che scrivono i manuali che ho consultato, no.

Quando hai poche carte è importante sapere in che modo ed in quale istante giocarle...

babacampione
Assassino della Grammatica
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
818 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: 12° racconto: Invasione!

Introduzione e atmosfera mi piacciono molto, l'autore è chiaro nello spiegare e scrive bene.
Ora faccio le prime partite per testare il corposo regolamento. smile

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio.

Anima di Lupo
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1957 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: 12° racconto: Invasione!

Dopo averlo cominciato l'avevo lasciato a metà perché giravo a vuoto e la situazione sembrava non sblocarrsi, ma riprendendolo devo dire che la storia comincia a prendere forma. Forse l'elemento aleatorio è troppo forte.
La mappa è molto funzionale visto che i luoghi da visitare non sono molti, però a livello estetico avrebbe potuto essere fatta meglio.

GGigassi
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
538 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: 12° racconto: Invasione!

Attenzione: nella mia recensione spoilererò costantemente, e non ho voglia di impazzire disseminando il codice spoiler ovunque. Siete avvertiti, leggetela solo se avete finito di esaminare il corto.

Invasione! introduce molte tematiche, e a prima vista sembra un racconto estremamente complesso.
Poi lo si esamina a fondo e ci si accorge che è molto più semplice di quanto le prime impressioni lasciavano presumere.
Questo accade in larga parte per la bravura dell'autore, in grado di sfruttare un sistema di gioco e regolamentare, nonché tutti i "corollari" aggiunti (la struttura a mappa, la trovata dell'esercito dei seguaci, le abilità speciali, i combattimenti, i mostri erranti, l'equipaggiamento, i paragrafi atipici, in cui è necessario compiere delle azioni non specificatamente esplicate dal testo, ma demandate a simboli identificativi), con grande sapienza e con la capacità di rendere liscio e comprensibile un comparto ludico imponente.
Mi è venuto naturale il confronto con Falkenstein: Invasione non è inferiore al precedente corto a livello di "grandiosità", e i parametri introdotti sono in entrambi i casi molti e stimolanti. Nelle avventure di Herle e Stephanié tuttavia le copiose variabili introdotte pesano, in quelle di Griznar non solo non pesano affatto, ma divertono e stimolano.
Ovviamente tutta questa considerazione è strettamente personale, ma non ho potuto fare a meno di notare come, nonostante anche in Invasione le cose da fare siano moltissime (evito di ripetere l'elenco già snocciolato pocanzi) la molteplicità della sfida non solo non costituisce mai un fardello, ma diverte, e probabilmente, se l'autore avesse rinunciato ad alcuni dei suddetti elementi, complessivamente l'opera ne avrebbe risentito.
Credo che a questa godibilità contribuisca anche un approccio narrativo molto piacevole, a tratti anche divertente e scanzonato (non ho potuto fare a meno di vedere nella nostra controparte una sorta di pazzo megalomane che, intriso di idee assurde, si lancia in un'impresa sconnessa fin dall'inizio: una trasposizione in salsa fantasy delle avventure di Pinky and The Brain per intenderci), ma anche in grado di coinvolgere il lettore e tenere desta la sua attenzione fino alle ultime righe. L'epilogo, sebbene non ci dia piena soddisfazione, è intelligente, e tutto sommato in linea con la megalomania del personaggio. Paradossalmente ho trovato più divertente quello in cui, presi dal'ansia e dalla nostra ossessione, finiamo per rimetterci le penne, che non quello in cui, sacrificando un manipolo di seguaci, riusciamo a riportare a casa la pelle, pur costretti a rinunciare (provvisoriamente?) ai nostri propositi di conquista del mondo.
Qual'è il difetto di Invasione allora? Probabilmente solo uno, ma pesante.
A livello strutturale il racconto offre ben poca sfida. Una volta compreso il meccanismo (e basteranno una manciata di bivi per riuscirci) ci vuole poco per girare a loop tra i paragrafi 1 e 5 in attesa dei lanci di dado favorevoli, utili per ammassare il giusto quantitativo di seguaci (per salire sulla spianata ce ne vogliono almeno 10, ma per raccogliere un oggetto fondamentale, che ci fornisce la confraternita del ragno grgio, dobbiamo concedere altri due adepti, cedendo alla richiesta del sacerdote del culto che si trova presso le ville nobiliari e donandogli un paio dei nostri per un sanguinoso sacrificio alla divinità. Quindi complessivamente, se vogliamo accumulare i 3 punti di sapienza necessari per conseguire l'epilogo "vincente", abbisogniamo di almeno 12 disperati che ci seguano).
A quel punto se avremo fatto scelte misurate al momento di determinare le nostre caratteristiche (utilissima invisibilità che ci permette di evitare i combattimenti, soprattutto nella fase iniziale in cui possiamo farlo senza perdere i seguaci perché ancora non li abbiamo) non ci vorrà molto per raccogliere i tre punti della sapienza necessari per, come ho già detto, conseguire l'epilogo migliore, e concludere il racconto.
La struttura stessa della rigiocabilità di certi paragrafi rende di fatto inutile la scelta di skill come carisma, così come acquistare la costosa spada di Rickarn, che comunque, se abbiamo scelto invisibilità, ci possiamo tranquillamente permettere dopo aver soffiato senza combattere il tesoro al drago della fenditura. Tale brando, al di là del bonus di combattività (utile soprattutto se abbiamo sfortuna con i mostri erranti), diventa prezioso principalmente per sveltire l'operazione di reclutamento dei seguaci, ma risulta tutt'altro che fondamentale.
Inoltre prendere il tesoro del drago ci consente di comprare più volte la pozione di recupero dall'erborista, rendendo di fatto inutile anche la skill Robustezza. La scelta quindi si riduce tra 4 caratteristiche, una sola veramente importante, le altre 3 intercambiabili; questo elemento contribuisce a rendere abbastanza banale il nostro procedere. In pratica partiamo, con invisibilità visitiamo la carverna del drago senza combattere, gli soffiamo il tesoro, poi torniamo nei primi 5 paragrafi, compriamo la spada magica, giriamo finché non accumuliamo una ventina di seguaci e il punto della sapienza alla torre della conoscenza; a questo punto visitiamo le ville nobiliari, sacrifichiamo un paio di discepoli ed entriamo nelle grazie dei cultisti del ragno grigio; procediamo visitando l'erborista, comprando la pozione (recuperiamo punti ferita eventualmente persi dallo scontro con i mostri erranti) e guadagnando un altro punto di sapienza. Indi saliamo sulla spianata, ci facciamo riconoscere dai cultisti, che ci daranno l'oggetto che ci serve per entrare nell'osservatorio: visitandolo ci procureremo il terzo e ultimo punto di sapienza disponibile, e a questo punto non ci resterà che recarci al paragrafo 104 e gustarci l'epilogo (o entrambi gli epiloghi se preferite).
Tutto piuttosto lineare e liscio, al punto tale da lasciare un po' di amaro in bocca, soprattutto se confrontato con l'ampio e  complesso apparato, e la grande perizia nello strutturare il racconto, che mi avevano profondamente colpito all'inizio della lettura.
Lo ripeto, Invasione! resta comunque un buon racconto, perché ha indubbie qualità sia narrative che gestionali. Inoltre l'autore ha dimostrato di avere grande capacità nel definire un proprio mondo, corredarlo di tantissime variabili, e riuscire a mantenere comunque equilibrato il livello di godibilità e coinvolgimento del corto. Il tutto impreziosito da uno stile letterario fresco, divertente, coinvolgente ed evocativo (pur con qualche refuso di troppo).
Tuttavia l'enorme base che aveva creato viene mortificata da un andamento e un risultato finale troppo lineari rispetto alle premesse.
Mi piacerebbe sapere se ha avuto problemi di mancanza di tempo, per cui ha dovuto rinunciare a certe evoluzioni che aveva in mente, o se magari gli stessi tagli li ha dovuti fare per carenza di spazio.
Invasione trasmette forte l'idea di essere un adattamento di qualcosa di molto più grande e articolato, e di aver perso una parte della sua forza ludica proprio per la necessità di essere convertito in un racconto breve.
Il giudizio finale è comunque positivo, perché le qualità ci sono e vanno premiate, ma, proprio per i limiti strutturali che ho citato, non mi sento di considerare quest'opera tra quelle papabili per la vittoria finale, pur piazzandola idealmente nella parte alta della classifica.

Voto inviato a Babacampione

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
8505 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: 12° racconto: Invasione!

A mio avviso Invasione è un racconto piacevole ma non eccellente che soffre moltissimo l'essere uscito dopo Il Senza Pietà, contro cui l'ho sentito in diretta competizione. In entrambi i casi abbiamo un elemento di gestione (seguaci/esercito), un'ambientazione fantasy tradizionale, un corposo apparato di regole e la stessa scelta di tema malvagio/invasione ottimamente sfruttata.

Il problema è che Il Senza Pietà è superiore a Invasione sotto letteralmente ogni aspetto, evidenziando i difetti di questo corto che a una lettura meno attenta sarebbero potuti sfuggire.

Ma partiamo con i meriti, che è giusto segnalare anche per rispetto al lavoro dell'autore a prescindere dalla competizione: il protagonista è molto simpatico, le situazioni di gioco divertenti e il movimento a mappa nel sottosuolo molto piacevole. Le cose da fare inoltre sono tante senza essere ingestibili e l'idea di segnare sul registro i paragrafi da visitare solo una volta l'avevo sperimentata anche io nella prima versione di Dragowolf 3 e funziona egregiamente. Un punto in più inoltre per l'uso ottimo del tema malvagio/invasione, ben integrati entrambi nella storia.

A questi pregi si affiancano però numerosi difetti: uno su tutti un regolamento introdotto in modo pesante, massiccio, forse in certi punti perfino eccessivo, aggiungendo troppa carne al fuoco a un racconto che giocoforza non può sfruttare al massimo ogni aspetto (ad esempio le "skill" erano davvero necessarie nell'economia del gioco? O se ne poteva fare a meno per rendere il tutto più semplice?). Secondariamente una struttura a mappa che  non fa nulla per limitare la possibilità di infilarsi in loop, di fatto "rompendo" il gioco saltando continuamente tra i paragrafi 1 e 5 (ai tempi di Brennan era una cosa che si poteva accettare, oggi esistono moltissimi modi per evitare situazioni del genere). Infine uno stile di scrittura che, pur non essendo pessimo, non è chiaro e scorrevole da leggere come quello di altre opere in gara e che in più punti abbonda di refusi.

Mi sento inoltre in dovere di dare mezzo punto in meno a Invasione per il riutilizzo costante di meccaniche di gioco e ambientazioni già viste in altre opere. In questa edizione del concorso tutti i partecipanti si sono sforzati di creare ambientazioni e meccaniche personali, a volte con esiti discutibili ma comunque dimostrando impegno in tal senso. L'unico caso di ambientazione fantasy oltremodo "classica" è stato quello de La Prova della Negromante, scelta comunque giustificata da un certo twist. Il fatto che Invasione si  appoggi all'abusatissima serie Forgotten Realms doveva essere nelle intenzioni dell'autore un "tributo", ma dal mio punto di vista è stata solo una facile scappatoia. In fondo ci voleva davvero poco a creare un proprio microcosmo di creature sotterranee, crudeli e dai comportamenti originali senza scomodare duergar, drow e compagnia cantante: perché non provarci? Stesso identico discorso per le meccaniche di combattimento (e le Skill) prese di peso da Dever.

In conclusione: un buon corto con i suoi pregi e difetti (quale sia la parte preponderante dipenderà dai gusti personali) che usa MOLTO bene le tematiche del concorso pur non presentando nulla di davvero originale. Voto positivo, quindi, ma non eccellente per le ragioni evidenziate.

Voto inviato a babacampione

Zakimos
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
608 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
3885
Totale Sondaggi:
87
Totale Messaggi:
123869
Totale Messaggi Oggi:
21
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
3412
Ultimo Utente Registrato:
Akihiko_