Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • LordAxim

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Il 2021 è iniziato: quali sono i vostri auspici per il nuovo anno in ambito LG?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 44.192.112.123

CORTI 2021 - Ultimi giorni!

CORTI 2021 - Ultimi giorni!

Con oggi mancano 20 giorni tondi tondi alla consegna dei vostri corti!
Quale occasione migliore per discutere insieme di retroscena, aneddoti e considerazioni sull'intero concorso?

Come avrete notato, quest'anno ci sono due succose novità:
-  una pagina specifica dedicata ai Corti, che conterrà lo storico delle pubblicazioni per ogni singola annualità: una nuova veste per poter accedere allo storico in tutta comodità. La pagina, come avrete sicuramente notato, è accessibile dal menù di sinistra del sito di LGL, dal quale si accederà alle pagine del forum che state leggendo in questo momento;
-  la possibilità di votare anche su Facebook: questo è un interessante esperimento, una novità assoluta nel concorso dei Corti perchè non si tratterà di una classifica a parte, no... i voti dati sul forum e quelli dati su Facebook si sommeranno per generare un'unica classifica. Ovviamente la pagina Facebook seguirà di pari passo lo svolgimento del concorso qui sul forum, ed è supefluo specificare che chi vota sul forum non deve farlo anche su Facebook, e viceversa.

In questo thread, invece, chi di voi parteciperà potrà esprimere le proprie opinioni sull'edizione in corso, parlando di tutti gli aspetti per cui vale la pena confrontarci, oppure delle precedenti edizioni.
Qual è stata l'edizione più coinvolgente?
Quanti corti avete lasciato in sospeso quest'anno perchè l'idea non vi convinceva a pieno?
Il tema 2021 è stato sfruttato a dovere o vi aspettavate altro?
Insomma, questa sarà una pagina di confronto e discussioni costruttive che vi terrà compagnia fino al 31 gennaio, e forse oltre!

Per comodità vi lascio di seguito una sotra di "Programma" di quanto avverrà in questo thread:

12 gennaio: Considerazioni sul Tema 2021
13 gennaio: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti
14 gennaio: -
15 gennaio: Fan fiction
16 gennaio: -
17 gennaio: Corti con enigmi: soluzioni
18 gennaio:
19 gennaio:
20 gennaio:
21 gennaio:
22 gennaio:
23 gennaio:
24 gennaio:
25 gennaio:
26 gennaio:
27 gennaio:
28 gennaio:
29 gennaio:
30 gennaio:
31 gennaio:
?


Il Programma ovviamente verrà aggiornato nella giornata odierna.
Buona discussione a tutti!

Ultima modifica di: Adriano
Gen-17-21 17:09:32

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5015 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2021 - Ultimi giorni!

Adriano ha scritto:


1 - Qual è stata l'edizione più coinvolgente?
2 - Quanti corti avete lasciato in sospeso quest'anno perchè l'idea non vi convinceva a pieno?
3 - Il tema 2021 è stato sfruttato a dovere o vi aspettavate altro?

1 - difficile a dirsi, mi sono piaciute tutte. E' chiaro però che la prima a cui ho partecipato la ricordo sempre con più affetto.
2 - ah, praticamente tutti! Come avete potuto (non) vedere voi organizzatori non sono ancora riuscito a mandarvene alcuno, mi sa che forse quest'anno manco partecipo! sad
3 - buon tema, che non mi ha dato nessun problema.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2240 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2021 - Ultimi giorni!

Vedo poca partecipazione, ragazzi, quindi proverò a discutere di un tema che secondo me è al tempo stesso molto importante e molto delicato. Lo farò parlando di un corto tra i più famosi che esistano.
Siamo nell'edizione 2012, e Danilo Baldoni consegnò alla giuria di allora quello che continua a rimanere uno dei corti più discussi di sempre: Fì’a’za e il Venditore di Tappeti.
Quello di oggi, quindi, non sarà solo un approfondimento: il tema è più complesso di quanto sembri.
Innanzitutto, ricordiamo di cosa stiamo parlando: questo corto è composto da 40 paragrafi descrittivi apparentemente deliranti, apparentemente tutti identici l'uno all'altro, e senza alcun rimando al paragrafo successivo. Nessun regolamento strutturato, nessun'altra indicazione. La follia, e i famosi 40 palazzi apparentemente identici tutti da esplorare mentre la clessidra scorre...

Giusto per dilettarci in qualche numero, ecco qualche dato significativo:

Orario pubblicazione corto: 1:05:10 di notte!
Primo utente votante: Rygar alle 3:01:13 di notte dello stesso giorno!
Ultimo utente votante: Lamello
Voto più alto: 7
Voto più basso: 1
Voto finale al Corto: 5
Utenti con più post nel thread (prima di chiusura voti): Danilo Baldoni 7, Monpracem 7, Lamello 6 Dirk 1
Giuria: Icedlake, Apologeta, Dirk

Tra parentesi, trovo molto interessante il commento tecnico di allora di firefox, che riporto qui:
http://www.librogame.net/index.php/foru … p=2#p56072

Qualche considerazione: 1 fu uno dei voti più bassi mai dato ad un Corto. E raramente si vedono thread in cui lo scrittore stesso è uno dei più attivi. Tra l'altro, lo stesso scrittore si diede un penalizzante 1, quindi la sottigliezza del depistaggio fu veramente allucinante.

Cosa ne penso io di questo corto? E perché ne stiamo parlando?
Ne parliamo perchè, a distanza di tanti anni, uno dei corti più bistrattati di sempre continua ad essere citato. Non vince, vero, anzi fu accusato da più parti. Lo scrittore fece il resto, accusando i lettori di non averlo capito, e questa è un'altra storia, ma oggi parliamo di "Fì’a’za e il Venditore di Tappeti" per rispondere ad un'annosa domanda:

"Innovazione o prevedibilità: qual è la strada da percorrere?"

Già, perchè da una parte abbiamo i corti come "Fì’a’za e il Venditore di Tappeti": corti coraggiosi che osano fino a punti inimmaginabili, creando strutture apparentemente incomprensibili e inaccessibili alla maggior parte dei lettori, corti amorfi che non puntano a vincere il concorso ma a creare quel qualcosa che ancora non è mai esistito, veri spartiacque tra quello che c'era prima e quello che verrà dopo.
E poi ci sono i corti che viaggiano più sul sicuro, quelli che tutti noi sicuramente apprezziamo, che utilizzano in modo saggio i parametri migliori, che danno il giusto livello di sfida, quelli ben calibrati, quelli che "Ecco, è esattamente questo che cercavo in un corto!", che divertono ed hanno una rigiocabilità altissima.

Ovviamente non sono qui per dare una preferenza ad una o all'altra tipologia, dico solo che le due tipologie esistono.
Ora, la domanda non è "Quale delle due tipologie preferite?". No.
Per porre la domanda, parto con una considerazione: tutti i racconti a bivi che abbiamo letto in questi decenni sono innanzitutto sperimentazione nel mondo della narrativa. Ad oggi siamo tutti così esperti di questo mondo proprio perchè ne abbiamo lette di tutti i colori. Sperimentare fa parte del gioco. Sperimentare è creare qualcosa di nuovo, qualcosa per pochi. Ogni sperimentazione è un punto di partenza che qualcuno, un giorno, "affinerà" e "migliorerà", creando un libro che perfezionerà quel meccanismo. GLi stessi LibriNostri presenti nel nostro sito, in molti casi, sono perfezionamenti di alcune serie presenti negli anni '80.

Ed ora la domanda: In che misura, secondo voi, la sperimentazione deve essere "accantonata" per puntare alla vittoria di un concorso così di nicchia?

Vi dico la mia: un corto "sperimentale" magari non potrà mai vincere il concorso, ma resta pur sempre un unicum nella storia del concorso stesso.
"La nebbia", tanto per citarne uno, probabilmente non avrebbe mai vinto in nessuna delle edizioni, ma resterà sempre nei ricordi di tutti noi, e sarà sempre sulla bocca di tutti come "metro di giudizio", cosa che secondo me è spesso più importante della vittoria stessa.
Ok, è pur vero che non tutti i corti possono essere sperimentali, ma il corto con strutture particolari, senza strutture, o con elementi davvero innovativi DEVE esserci, altrimenti se tutti ci limitassimo al semplice "compitino" l'evoluzione non ci sarebbe mai...

Per tornare a Fì’a’za e il Venditore di Tappeti, il corto fu effettivamente un mattone all'epoca, e nessuno mette in dubbio che riuscire ad avere la pazienza di risolvere un racconto simile è roba da pochi (anzi pochissimi), così come è indubbio che la noia rischia di prendere il sopravvento nel lettore in un corto simile. Ma... ma che genio c'è voluto dietro un corto del genere? Che impegno c'è voluto solo per architettare il tutto? Oggi come oggi, probabilmente, assegnerei un bel 9 a questo corto, non tanto per il coraggio, nè per la semplice sperimentazione, ma per la particolarità dell'intreccio e per la particolarità con cui è stato retto l'impianto.
Per come la vedo io, Fì’a’za va premiato per il suo voler creare qualcosa di diverso. Difficilmente comprensibile, certo, ma per quanto mi riguarda lo stupore di scoprire un qualcosa visto con gli occhi dell'autore può farmi rivalutare un corto, se quell'autore riesce a fornirmi una spiegazione convincente di ciò che ha scritto.

Bene, io ho detto la mia.
E voi, cosa ne pensate dell'argomento?

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5015 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2021 - Ultimi giorni!

Alla buon'ora, Adriano, mezz'ora fa volevo intervenire per segnalare che mancavano poche ore alla fine del 13/1! smile2
sperimentalismo vs. strade già battute... è un discorso un po' difficile, perché ogni sperimentalismo è diverso dall'altro, altrimenti non sarebbe tale. Va poi detto che di anno in anno l'utenza del concorso cambia (e magari gli stessi votanti cambiano gusti) quindi come tu stesso hai detto un voto basso dato anni prima può trasformarsi in una promozione a pieni voti "col senno di poi". E' quello che succederà anche col mio Vetro di Città, vedrete. bigsmile2 E d'altra parte il destino dello sperimentalismo, dell'avanguardia, è inevitabilmente quello di divenire mainstream.
Tastando il polso degli anni passati mi sembra che il "classicismo" sia stato più apprezzato, pur con qualche gradita spruzzata innovativa che ha portato a una ventata di novità (non mi dilungo in esempi perché per voi che ne sapete più di me di librogame probabilmente sono sciocchezzuole).

Fiaza l'ho seguito in differita e più che il Corto in sè ho prestato attenzione al thread dei suoi commenti. A mio avviso è stata un'operazione coraggiosa ma che avrebbe potuto anche essere simpatica, se non fosse stato per un autore probabilmente troppo innamorato dalla sua genialità e che ha fatto lo sbaglio madornale di non presentare uno straccio di regolamento o introduzione per capire come far muovere il leggiocatore.
Non attribuirei a quel Corto chissà quale originalità, comunque, visto che riprende un meccanismo del Nouveau Roman, almeno di alcuni autori. Vedi Robbe-Grillet ne La Gelosia: pagine su pagine a ripetere di quella fottuta scolopendra spiaccicata sul muro, e io col dubbio di aver già letto quella parte o che ci fossero degli errori di stampa... le 120 pagine più lunghe della mia vita.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2240 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2021 - Ultimi giorni!

nessuna attività prevista per oggi? hmm

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2240 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2021 - Ultimi giorni!

Veramente era prevista un po' di discussione sul tema proposto ieri.
La speranza era di confronterci un po' per capire i vari punti di vista, ma al momento siamo in due...  hmm

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5015 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2021 - Ultimi giorni!

Beh, dài tempo ai nostri coforumisti, sai bene quanto il concorso dei Corti sia tenuto in considerazione e vedrai che a breve saremo inondati di commpffffffffffff AH! AH! AH! AH! AH! AH! AH! smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2  smile2

(no, vabbè, è chiaro che sono impegnati a lavorare ai Corti, ed è meglio così wink )

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2240 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2021 - Ultimi giorni!

Non ero ancora qui quando fu pubblicato il corto "FI'a'za e il venditore di tappeti" ma sentendolo citare sono andato a recuperarlo e ho tentato di giocarlo: un esperienza lisergica, anche se di breve (mia) durata lasciava capire che l'autore aveva osato oltre i limiti.
Mi sono divertito di più a leggere gli interventi dell'autore sull'apposita discussione: personaggio curioso e interessante, un vero peccato averlo perso. Chissà cosa poteva ancora tirare fuori dal cilindro, e soprattutto con quale arte oratoria l'avrebbe difeso!

Votiamo In Enciclopedia!
Copiate i messaggi prima di inviarli -pericolo slog/perdita dati!-

sancio
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1082 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2021 - Ultimi giorni!

Non nascondo che quello delle Fan Fiction è un argomento che si ripresenta in maniera ricorrente durante la stesura dei bandi, almeno da quanto ho visto...
Personalmente non apprezzo la cosa: ok, ne possono venir fuori possibili spin-off anche interessanti, ma solitamente circoscrivere le possibilità di scrittura limitandole ad un unico universo narrativo mi sembra una scelta un po' limitante.
Nella storia del concorso, solo l'annualità 2013 ha proposto una fan fiction come tema, nello specifico dedicata a Lupo Solitario.
Anche quest'anno, ovviamente, ne abbiamo parlato durante la stesura del bando, non ricordo di chi fu la proposta ma optammo per altro.

E voi, come accogliereste un eventuale altra edizione futura avente come tema una fan fiction?
Tolto Lupo Solitario, quale altra serie sarebbe meritevole della cosa?
Blood Sword, con sviluppi particolari di nuove classi o combattimenti estesi?
Sortilegio, per un'eventuale edizione interamente incentrata su enigmi e incantesimi?
O altro?

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5015 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2021 - Ultimi giorni!

Dunque, appena letta la tua "proposta" di oggi stavo per scrivere che per me le fan fiction vanno benissimo. Però poi negli esempi mi citi Blood Sword che per me è terra incognita (letto solo il primo da ragazzino) e quindi il mio slancio cade.

L'universo di riferimento dovrebbe essere il più possibile conosciuto, non solo dagli autori (ovviamente!) ma anche dai lettori, e qui in effetti si pone il problema della validità dei voti che ognuno potrebbe dare. Mi ricordo che nel caso del concorso-omaggio a Lupo Solitario vennero fisiologicamente fuori delle critiche sulla fedeltà ad alcuni elementi del canone. Forse l'ideale sarebbe affiancare nel bando un'alternativa alla fan fiction. O usare come materiale di partenza qualcosa di veramente universalmente conosciuto, anche al di fuori dell'ambito dei librogame.

Ciò detto, di fan fiction ne ho fatte pure io a partire dal tuo True Path e dal bellissimo Corto cyberpunk del mai abbastanza rimpianto Rygar smile2 Ma forse quelli si potrebbero intendere più come spin off... hmm

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2240 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5218
Totale Sondaggi:
98
Totale Messaggi:
146335
Totale Messaggi Oggi:
10
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
7157
Ultimo Utente Registrato:
qngelo