Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

L'invasione dei nuovi librogame continua. Sempre più case editrici propongono il proprio libro interattivo. Cosa ne pensi?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 3.226.251.205

Recensione

Interactive Comics 2: Dudley Serious e il Labirinto Maledetto
Edizione Nexus 1994
autore/i Paul O' Connor
Recensore Yaztromo

In questa seconda puntata italiana (che poi sarebbe la prima in lingua originale) Dudley Serious e' un eroe umoristico in salsa fantasy (anziche' supereroe come l'altra volta), ma la prima cosa che salta immediatamente all'occhio e' che il volume, dal punto di vista editoriale, non segue gli stessi (alti) standard del precedente: il formato e' piu' piccolo, la carta e' opaca (copertina inclusa), e' in bianco e nero da cima a fondo.... c'e' poco da fare: fin dal primo momento non ha lo stesso appeal per il lettore, che non e' conquistato dall'aspetto lussuoso e invitante come era accaduto sfogliando il predecessore.

Anche questa volta l'avventura tocca un po' tutti i canoni del genere (questa volta fantasy), sempre sotto una forte luce umoristico - parodistica, ma non sembra funzionare altrettanto bene rispetto a quanto accaduto con il contesto super-eroistico. Forse l'iconoclastia parodistica colpisce piu' a fondo quando e' rivolta ai supereroi anziche agli eroi leggendari del fantasy?

Questa volta e' anche presente un inserto che propone un racconto-game (Torna a casa, zombi!) di costruzione classica (55 paragrafi), con una meccanica mutuata da D&D, ma sempre con un piglio umoristico, che fa vivere avventure improbabili e spesso ridicole al protagonista.

Il nostro alter ego si risveglia infatti in una tomba nei panni di uno zombi, come anticipa il titolo. Anche qui non c'e' niente di immortale e imperdibile, ma vale la pena darci un'occhiata.

In generale si tratta sicuramente di un passo indietro rispetto alla bellezza sfolgorante dell'altro volume pubblicato in italiano.

Longevità 5.5: 

L'avventura si conclude abbastanza in fretta, e con una veste editoriale piu' dimessa la voglia di provare altre strade o comunque di sfogliare sistematicamente tutto l'albo non verra' probabilemente a tutti.

Difficoltà 6.5: 

Sarebbe un'avventura piuttosto difficile, se non fosse al contempo piuttosto corta, per cui la cosa passa un po' in secondo piano (esattamente come nell'albo precedente, che però era molto più bello!)

Giocabilità 7: 

Non ci sono controindicazioni particolari, ma tutto l'apparato funziona meno bene di quando Dudley era un supereroe in incognito. Anche se la struttura è identica, giocarlo risulta meno divertente.

Chicca: 

/

Totale 6: 

Questa volta Dudley Serious e' un eroe fantasy (sempre a sfondo umoristico), ma la storia funziona meno bene che come supereroe, e poi, soprattutto, il formato piu' piccolo, la carta non patinata e il bianco e nero (copertina inclusa!) non reggono il confronto. La storiagame (tradizionale, non a fumetti) extra come inserto non e' poi malaccio, ma non e' sufficiente a rialzare le sorti di questo volume tanto da portarlo al livello di quello precedente.