Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • kaltorak

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Meno di due mesi a Lucca Comics & Games 2019. Cosa ti piacerebbe trovare, in ambito librogame, nella più importante fiera italiana del settore?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 100.26.182.28

Recensione

Dimensione Avventura 20: Autostrada di Sangue
Edizione Librogame's Land 2011
autore/i Ian Livingstone
Recensore spadadelsole

America del nord, anno 2023, il mondo è stato devastato da un improvvisa e misteriosa epidemia, che ha lasciato in vita solo pochi superstiti. Quel che è peggio è che molti si sono dati alla delinquenza, vivendo come predoni e costringendo le persona oneste a vivere in città fortezza. Una delle conseguenze più immediate è consistita in un arretramento evidente della civiltà.

Noi siamo stati scelti dal governo della nostra città di New Hope per raggiungere la città di San Angelo e procurarci una gran quantità di combustibile per alimentare le nostre macchine agricole e produrre molto più cibo, da restituire a quelli di San Angelo. In questo modo si realizzerà il primo scambio accordo “intergovernativo” della nuova epoca. Va da sé che il viaggio sarà pieno di pericoli ma potremo affrontarli a bordo del nostro interceptor, un veicolo veloce, blindato e armato di tutto punto.

E’ impossibile descrivere tutti gli eventi che potremo incontrare, dato che il percorso sarà estremamente libero e vario. Giunti a destinazione dovremo aiutare le milizie locali in una difficile missione segreta, pericolosa ma necessaria per abbattere la banda che assedia la città e compiere poi il breve ma difficile viaggio di ritorno.
Da grande fan dei Guerrieri della Strada non potevo non leggere questo titolo; la sfida con un simile capolavoro, affrontata con un sistema di gioco totalmente diverso non è certo semplice, ma è stata vinta alla grande.

In primo luogo risulta molto divertente l’utilizzo della nostra auto, armata di tutto punto con quattro missili che ci consentono di vincere i combattimenti automaticamente, in grado di spandere olio e chiodi. Anche la possibilità di ripararla o potenziarla renderà il tutto più divertente e realistico. Simpatico anche il modo in cui saranno gestiti gli scontri a fuoco perché, anche se avremo munizioni infinite e i combattimenti termineranno non appena un contendente avrà subito sei punti di danno, perderemo un punto di abilità per ogni colpo subito successivo al primo! Una bella trovata che simula efficaciemente il progressivo decadimento del nostro mezzo crivellato dai colpi nemici.  Per il resto i punteggi saranno i classici della serie. Strano ma vero non avremo il problema del cibo, ma solo quello di gestire le dieci unità di cura, ognuna delle quali ci restituirà quattro punti di vita.

Un riassunto completo della trama è impossibile da realizzare, perché saranno tantissimi gli avversari più o meno strambi, ma sempre pericolosi, che incontreremo, ognuno protagonista di un gustoso intermezzo, tanto che sembrerà di leggere un “libro a episodi” più che un librogame classico.  Fortunatamente, poi, il percorso libero ci permetterà di gustare meglio le varie situazioni che si presenteranno.

Costanti saranno però i due tormentoni del libro.
Il primo sarà dato dalla necessità di procurarci, almeno per tre volte, una tanica di benzina, pena la conclusione precoce dell’avventura.
Il secondo sarà la necessità d’ispezionare veicoli abbandonati e tutto ciò che troveremo in viaggio per procurarci oggetti utili. Ciò ci farà sempre correre dei rischi, ma non se ne potrà fare a meno.
Unica nota triste sarà data dalla ragazza con cui faremo coppia nella missione finale, con cui non avremo certo il feeling avuto con la mitica Kate Norton.
Interessante, poi, la missione secondaria, ma non obbligatoria, consistente nel ritrovare il nostro sindaco rapito dai banditi.
Un ottimo libro, la cui soluzione ci darà grandi soddisfazioni, che sarebbe stato degno di essere tradotto in Italiano dalla E Elle: un grazie allo staff di librogame’s Land per aver provveduto a colmare una simile mancanza.

Longevità 8: 

Moltissimi percorsi da esplorare, svariate diramazioni, persino una missione secondaria! Tanta carne al fuoco, se si vuole sviscerare a fondo il libro saranno necessarie molteplici letture.

Difficoltà 7.5: 

Più bassa che in altri capitoli della collana data la grande libertà di movimento concessa al lettore. Comunque ben calibrata, non si rischia di scadere nell'eccessiva semplicità.

Giocabilità 7.5: 

Grandissime possibilità di interagire con i luoghi esplorati, gli oggetti e gli altri personaggi. Splendido il sistema regolamentare rinnovato, strutturato in modo da rendere possibili e credibili i combattimenti tra veicoli. Dal punto di vista ludico il libro è entusiasmante: peccato che lo stile narrativo non faccia gridare al miracolo, risultando a volte troppo asciutto e stringato.

Chicca: 

I vari incontri con i pittoreschi (e letali) con i più poliedrici e divertenti nemici che possiate immaginare.

Totale 8: 

Un ottimo lavoro e una degna alternativa per tutti i fan dei Guerrieri della Strada.