Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • Seven_Legion

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

La pandemia sembra volgere finalmente al termina, come risponderà il mercato dei LG a questo progressivo ritorno alla normalità?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 3.83.187.254

Recensione

Uno Sguardo nel Buio : Il Vampiro di Havena
Edizione La Compagnia delle 12 Gemme 2020
autore/i Sebastian Thurau
Recensore Yaztromo

Non avrei mai pensato che, a distanza di cosi' tanto tempo, avrei avuto la possibilità di leggere un nuovo librogame di Uno Sguardo nel Buio del tutto in linea con l'approccio che a suo tempo ebbe La Figlia del Califfo!
Eppure Ulisses Spiele ha fatto le cose per bene, innovando il gioco, ma mantenendone intatto il DNA originario: complimenti!

Il Vampiro di Havena è stato pubblicato in Italia nell'ambito del progetto di rilancio del GDR originale, che tanto successo ebbe negli anni '80 e '90. In un formato simile a quello di un classico modulo-avventura di un GDR, ma in tutto e per tutto giocabile singolarmente, anche senza conoscere il regolamente completo di USNB (è presente un'ottima sezione introduttiva con delle regola semplificate per gustare l'opera one-shot), è stato diffuso in pieno 2020 da La compagnia delle 12 Gemme, passato forse un po' inosservato a causa della panddemia; sono inoltre disponibili le edizioni in Tedesco e Inglese, peraltro tutte molto simili a livello di concept e realizzazione.

Il librogame è una simpatica avventura, con lo stesso umorismo di base che c'era ne La Figlia del Califfo, anche se un po' meno scanzonato e monellesco, ma e' anche una perfetta introduzione al nuovo regolamento del gioco, alla mitica città-porto di Havena nonché alla cultura di Avventuria.

Il protagonista e' un ladruncolo non particolarmente abile se non a mettersi nei guai: il nostro eroe accetta un lavoro, in apparenza quasi semplice, che lo porterà a complicarsi non poco la vita.

La vicenda iniziaerà con il protagonista intento a scassinare un magazzino, subito dopo un altro, infine, spinto da una serie di accadimenti, deciderà di entrare nella parte della città che e' stata sommersa da un'alluvione molti anni prima e che è ora abitata dalle più pericolose creature!

Dopo aver letto il titolo, non aspettatevi una storia gotica in un maniero pieno di guglie e organi a canne che suonano da soli. Si tratta in grandissima parte delle scorribande di un ladruncolo da strapazzo (si può utilizzare il personaggio pregenerato, oppure crearne uno ad hoc seguendo pochi e semplici passaggi, o ancora, se siete giocatori di ruolo, impiegare il vostro) nel quartiere del porto, tra una locanda (tipo il Rifugio degli Eroi), un vicolo oscuro e un magazzino da svaligiare. Il vampiro entrerà in scena praticamente solo verso l'epilogo.

Alla fine ci sono poi le "usuali" indicazioni per trasformare il librogame (da giocare in solitario) in un'avventura di gruppo, molto vintage e in linea con gli altri scenari single player della serie. Chi ha letto all'epoca La Figlia del Califfo non potrà frenare una lacrimuccia di nostalgia ritrovando la stessa atmosfera pionieristica e ricca di promesse nelle righe che incitano il lettore a riutilizzare il modulo con la sua compagnia di amici, e impartisce saggi consigli su come farlo al meglio.

Un librogame in linea con i classici (e per certi versi anche meglio, visto che riesce a connettere le atmosfere vintage e ricche di carisma dei predecessori, con alcune trovate, narrative e strutturali, degne dei più validi prodotti della new golden age) da godersi dalla prima all'ultima frase, ma non seguendo l'ordine naturale delle pagine: e' pur sempre un librogame!

Longevità 8: 

L'avventura in solitario può durare un'ora o poco più, ma la possibilità di convertirla in un'avventura per gioco di ruolo le allunga la vita di molto!

Difficoltà 7: 

Sembra difficile, invece perdona parecchio e alla fine ci sono molti modi per arrivare all'epilogo dell'avventura, che è più o meno lo stesso qualunque sia la strada che si imbocca.

Giocabilità 8: 

I numerosi riquadri che spiegano al meglio i vari passaggi mentre si sta giocando aiutano molto la comprensione delle regole, che altrimenti avrebbero potuto essere non semplicissime, per un giocatore alle prime armi. Una trovata eccellente e molto moderna, in grado di rendere perfettamente usufruibile anche al casual gamer un prodotto altrimenti ostico (anche viste le origini lontane negli anni).

Chicca: 

I personaggi di Murna e Klabauter Mann... memorabili e tutti da scoprire (e da gustare fino in fondo, non dico di più per non anticipare troppo...).

Totale 7.5: 

Un simpatico librogame e (soprattutto) una bellissima introduzione a Uno Sguardo nel Buio (nuova edizione), ad Avventuria e al mitico porto di Havena!