Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • gpet74

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Nuove collane interattive composte da volumi snelli e non troppo lunghi. Secondo voi quale tematica, fantasy a parte, potrebbe funzionare per un tipo di pubblicazione simile?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 54.226.36.60

Dettaglio Abstract

Serie Enigmi
Recensore Yaztromo

I libri di questa serie sono composti da una serie di brevi racconti del mistero, spesso investigazioni poliziesche, al termine dei quali l'autore sfida i lettori a indovinare la soluzione dell'enigma proposto e a controllare poi a fine libro se avevano ragione.

La struttura ricalca un po' quella dei classici problemi polizieschi illustrati che da anni gli appassionati possono ritrovare su giornali come la Settimana Enigmistica e simili. La differenza è riscontrabile nel fatto che nel caso specifico stiamo leggendo un libro e non un'opera illustrata, per cui l'importanza delle figure, che pure di tanto in tanto compaiono, sarà relativa.

I racconti sono divisi in tre categorie di difficolta' (facile-medio-difficile) e il livello di ogni racconto-sfida e' chiaramente segnalato, di modo che il lettore sappia fin dall'inizio a che tipo di complessità va incontro e magari possa evitare di lanciarsi nella formulazione di soluzioni troppo facili che fanno solamente da "esca".

La serie Enigmi fu pubblicata dalla E.ELLE proprio negli anni d'oro in cui la casa editrice triestina si affermava come punto di riferimento per tutti gli appassionati di letteratura interattiva, e le ultime pagine del libro fanno pubblicita' proprio ai librogame, con le principali serie ancora all'inizio della loro diffusione (siamo alla fine degli anni '80).

Questa e' forse l'unica vera correlazione tra i libri della serie Enigmi e i librogame. Infatti non si possono' certo definire i volumi della serie Enigmi come librogame veri e propri, se non altro perche' non ci sono bivi! Possono però tranquillamente essere considerati come libri-gioco, nel senso lato del termine, in quanto non manca la componente ludica, né l'interazione da parte del leggiocatore, che deve pur sempre essere in grado di sviscerare e risolvere il caso che gli viene proposto.

Ogni racconto e' completamente separato dagli altri e l'intervento del lettore e' lo stesso, come già accennato, che puo' essere richiesto dallo scioglimento di un problema poliziesco presente in una qualsiasi rivista di enigmistica.

La risoluzione dell'enigma richiesta esplicitamente al lettore, pero', e' una caratteristica che rende i libri della serie Enigmi diversi dai "normali" libri (inclusi i "normali" gialli), permettendoci di classificarli, come già accennato, al pari di altra letteratura interattiva di derivazione precedente ai librogame (vedi gli "Sfida al Lettore" di Ellery Queen), sotto la "categoria" libri-gioco, nel senso piu' generico della definizione.