Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2014 I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

L'invasione dei nuovi librogame continua. Sempre più case editrici propongono il proprio libro interattivo. Cosa ne pensi?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 54.92.148.165

I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

Signori e Signora, ecco a voi il Bando del Concorso de I Corti 2014. Potete scaricarlo in formato PDF a  questo indirizzo, oppure leggerlo qua di seguito.

Il Bando diventerà effettivo e definitivo il 15/01/2014, con la pubblicazione delle eventuali FAQ raccolte fino a quella data.

I Corti 2014
Bando del Concorso



Partecipazione al concorso    
1. Può partecipare chiunque, con un numero a piacere di racconti. Alla classifica finale può accedere un solo racconto per partecipante: in caso si partecipi con più racconti, sarà inserito in classifica quello con più alto punteggio.
Nel caso venga presentato un racconto scritto da più partecipanti, costituisce univocità il gruppo di autori e non la somma dei singoli autori: pertanto è possibile partecipare al concorso, e figurare nella classifica finale, sia con un racconto scritto da soli, sia con uno scritto con altri autori.    

2. Sono ammesse fanfiction, purché rientrino nei parametri imposti dal bando e a patto che l'autore scriva il seguente disclaimer nella prima pagina del racconto, prima dell'eventuale Prologo: "Questo racconto è una fanfiction senza alcuno scopo di lucro, basata sull'universo narrativo di [Nome dell'opera], di [Nome dell'autore o autori possessore dei diritti sull'opera in questione], pertanto nessuna norma sul copyright è stata violata."


Formattazione e dimensioni.   
3. I racconti devono essere scritti con carattere “Times New Roman” corpo 10 ed interlinea singola. I margini devono essere di 1,5 cm per lato senza alcun rientro.
È possibile inserire parti di testo con una differente formattazione, purché tale scelta sia giustificata dalla storia e tali parti siano non preponderanti rispetto sulla totalità del racconto.

4. I racconti possono essere presentati come file .doc, .rtf, .docx o .odt.

5. I racconti devono avere un numero di paragrafi di gioco compreso tra un minimo di 30 e un massimo di 50.
A meno di esigenze particolari, dovute alla struttura del racconto, i rimandi tra i paragrafi dovranno avere link ipertestuali. Per questo è consigliato l'uso del programma Libro Game Creator, liberamente scaricabile dal sito di LGL.

6. Il limite massimo di parole (non battute) utilizzabili è di 15.000.

7. Il regolamento di gioco - se presente - non è soggetto a limiti di lunghezza. Il regolamento dovrà essere completo e pienamente comprensibile ad un generico lettore, e potrà comprendere un’eventuale scheda del personaggio, tabelle o altro materiale utile al racconto.
Non è ammesso rimandare a regolamenti di giochi già esistenti, né usare terminologie o abbreviazioni specialistiche (es: è consentito, nel corso del racconto, abbreviare “Punti Ferita” con la sigla “PF”, ma il significato della sigla deve essere spiegato nel regolamento).

8. Il racconto potrà avere un Prologo, oltre al limite dei 50 Paragrafi.
Per evitare che questo venga utilizzato come paragrafo aggiuntivo, tale Prologo potrà condurre esclusivamente al paragrafo iniziale del racconto.
Non è previsto l'utilizzo di un Epilogo per via del punto 12-b.
L'eventuale Prologo deve avere la stessa formattazione testuale del racconto ed essere compreso nel numero massimo di Parole consentito.
   
9. È consentito inserire illustrazioni soltanto se queste sono originali; non sarà tollerata alcuna violazione del diritto d’autore, pena l’esclusione dal concorso.
Altro requisito è che le illustrazioni siano funzionali alla fruizione del racconto: sono dunque leciti enigmi grafici e mappe soltanto qualora le illustrazioni contengano indizi o informazioni utili, e non siano puramente decorative.
In linea teorica un racconto potrebbe essere composto esclusivamente o quasi da immagini: sono dunque accettati Corti in forma di fumetto o di illustrazioni, purché non violino alcun punto del Concorso.


Tema del concorso.
10. In questa edizione gli autori devono scegliere un Protagonista che risponda a uno o più dei tre tipi proposti in questo paragrafo. La tipologia del Protagonista (o di almeno un Protagonista, nel caso ce ne fosse più d'uno) deve essere ben riconoscibile all'interno dell'opera, ma nulla vieta agli autori di sfruttare due, o anche tutte e tre le tipologie proposte all'interno dello stesso racconto.    
    1 - "L’Animale": il protagonista è un animale. Esso può essere un qualsiasi animale, reale (esistente o estinto) o mitico/fantastico, completamente animale o ibrido (uomo/animale, chimera costituita da parti di più differenti animali). L’unico vincolo è che il protagonista animale non sia una "creatura umanoide", sono dunque proibite creature quali troll, orchi o goblin, e simili.
    2 - "Lo Svantaggiato" Il protagonista possiede una o più caratteristiche fisiche che lo rendono evidentemente svantaggiato rispetto all'ambientazione in cui si muove. Esso può dunque essere debole, oppure malato, avere una qualche tipo di deformità o menomazione o ancora essere semplicemente molto vecchio o molto giovane. In ogni caso lo svantaggio scelto deve essere limitante per il personaggio. Nel corso del racconto tale personaggio potrà comunque superare in qualche modo tale limitazione.
    3 - "L’Italiano": il protagonista è italiano. Non è necessario che il racconto sia ambientato in Italia e l'ambientazione può spaziare liberamente tra il passato, il presente o il futuro. Ciò che è necessario è che la nazionalità del protagonista sia un elemento rilevante della storia. (es: non basta chiamare "Mario" il protagonista, nato e cresciuto a New York, di un noir ambientato in America per essere in tema).

11. Non sono ammessi contenuti razzisti, osceni o diffamatori. Più in generale, gli organizzatori si riservano di escludere ogni racconto che, a loro insindacabile giudizio, risulti inadatto al concorso in questione.


Obblighi strutturali
12-a. Se è presente un regolamento di gioco, esso non dovrà contemplare il ruolo del caso. Pertanto non sarà consentito l'uso di dadi, lanci di monete, tavole numeriche, carte da estrarre alla cieca da un mazzo, o qualunque altro sistema che determini l’esito casuale degli eventi narrati nel Corto.

12-b. Il Corto deve prevedere un minimo di tre (3) finali differenti. Per “finale” si intende una conclusione piena delle vicende narrate nel racconto.
Il finale può essere di carattere “positivo” (lieto fine, successo della missione), “negativo” (sconfitta, mancato recupero di un tesoro) o “agrodolce”, ma non può contemplare la morte del protagonista. Pertanto i paragrafi di “instant death”, se presenti, non saranno considerati “finali”.


Calendario e consegna dei lavori    
13. Il Concorso si apre, ufficialmente, il 15/01/2014. Da tale data e fino alla mezzanotte del 30/04/2014 sarà possibile inviare i racconti presso l'indirizzo e-mail di cui al punto seguente.

14. I racconti devono essere inviati all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
L'invio sarà seguito da conferma di ricezione dell'opera. I tre organizzatori manterranno l'assoluto riserbo sulla paternità delle opere fino alla conclusione del Concorso.
Gli autori potranno inviare modifiche ai propri lavori fino alla data indicata.

15. Gli organizzatori possono riservarsi di prolungare i tempi consentiti per la consegna dei lavori anche oltre il 30/04/2014.

16. Con la consegna degli elaborati, l’autore acconsente, liberamente e senza riserve, che i suoi racconti vengano inclusi in una raccolta disponibile al pubblico.


Racconti fuori concorso    
17. Tutti i lavori inviati oltre la data di consegna specificata nel punto 13, giudicati non adatti al concorso in base ai punti 3, 4, 5 e 6, sotto ad un livello di attinenza minima al tema del punto 10 e con regolamenti che infrangono il punto 12-a e 12-b, verranno considerati “fuori concorso”.
Tali racconti seguiteranno a partecipare al concorso e, se il calendario lo consentirà, potranno essere votati parimenti agli altri. Essi verranno però esclusi dalla classifica finale. A discrezione degli organizzatori potranno essere inseriti nella raccolta, esclusi o pubblicati in separato contesto.


Votazione e pubblicazione
18. Ogni racconto sarà pubblicato in forma anonima sul forum per una settimana, dalla mezzanotte tra domenica e lunedì fino alla mezzanotte tra la domenica e il lunedì successivo. In tale lasso di tempo sarà possibile a tutti gli utenti votarlo e commentarlo.
Eventuali voti inviati oltre la settimana prevista per il Corto in esame non saranno conteggiati nella media finale, ma nulla vieta al lettore ritardatario di esprimere comunque il suo parere.
I tre organizzatori pubblicheranno i loro commenti e voti alla fine di ogni settimana di votazioni.

19. Al termine della settimana, tutti i voti degli utenti e quelli degli organizzatori verranno conteggiati e verrà fatta la media matematica.
Non è previsto che il voto dei tre organizzatori valga di più o diversamente da quello di tutti gli altri utenti.

20. I voti vanno espressi numericamente con una scala da 1 (voto più basso) a 10 (voto più alto). Sono ammessi i mezzi punti.

21. È obbligatorio che ogni voto sia accompagnato da un giudizio articolato che ne spieghi le ragioni. Qualora il giudizio non dovesse apparire motivato a sufficienza, esso potrà venire escluso dalla valutazione, a discrezione degli organizzatori.    

22. Durante l’intero svolgimento del concorso, i partecipanti non possono divulgare informazioni sulla propria opera, né discuterne con gli altri utenti sul forum identificandosi come autori della stessa.

23. Anche l'autore potrà votare il proprio racconto, ma dovrà mantenere l'anonimato e limitare la discussione sulla propria opera, senza divulgarne dettagli che solo l’autore potrebbe conoscere, pena l’esclusione dal concorso.
Se l’autore desidera fare delle precisazioni o rispondere ad alcune domande, può farlo solo contattando uno degli organizzatori del concorso, tramite messaggio privato o e-mail. Rimane comunque a discrezione degli organizzatori rendere pubbliche o meno le risposte dell'autore durante la votazione del suo libro, al fine di tutelare il corretto svolgimento del concorso.

24. Anche i tre organizzatori del concorso possono concorrere con i propri racconti, a patto di rispettare tutti i punti del Regolamento.   

25. Per tutta la durata del concorso è facoltà degli organizzatori aiutare lo Staff a moderare  eventuali interventi sul forum che possano rivelare l’identità degli autori, o che possano compromettere il corretto ed equilibrato svolgimento delle votazioni.

26. I racconti partecipanti verranno raccolti in un unico volume e pubblicati nell'apposita sezione del sito Librogame’s Land.    


Premiazione

27. Al momento non è previsto alcun premio per il primo classificato. Tuttavia i tre organizzatori, insieme allo staff di LGL, si riservano di studiare un qualche tipo di premiazione, durante lo svolgimento del Concorso. In merito sarà fatta immediata comunicazione ufficiale tramite il Forum di LGL.


Proprietà dei racconti

28. Il racconto si intende proprietà del suo autore, che si impegna ad accettare e sostenere la realizzazione della pubblicazione di fine concorso e la sua permanenza a tempo indeterminato sul sito Librogame’s Land.

29. Si considera il sito Librogame's Land come titolare del concorso e arena ufficiale della competizione. Tutti i partecipanti e coloro che intendono leggere e votare i racconti in concorso dovranno fare riferimento unicamente a questo sito per ricevere le istruzioni sulle procedure di voto ed esprimere i propri giudizi.
Librogame's Land rimane costantemente a disposizione per tutti gli interessati come punto di discussione e chiarimento delle dinamiche del concorso.

Credits
30. I Corti di Lgl nasce da un’idea di Giovanni “gpet74” Pettinotti e Alberto “Seven_Legion” Donda.


FAQ

D: E' consentito l'uso di check su caratteristiche numeriche? (ad esempio: "se hai X o più come punteggio di Abilità vai al par. N, altrimenti recati al par. M")
R: Sì.

D:Cosa si intende per Italiano?
R: L'essere italiano deve avere una ricaduta sostanziale sulla trama e o sulla caratterizzazione del personaggio. A voler essere rigorosi non è nemmeno necessario che il protagonista sia nato in Italia, se la sua natura è indubbiamente figlia della Penisola, o di una sua parte. Ad esempio il figlio ci immigrati italiani, nato e cresciuto a Little Italy negli anni '20, che parla il siciliano e ragiona da tale è pienamente considerabile in tema, anche se è il luogo di nascita sono gli USA.

D:Un personaggio originario del passato preunitario della penisola è considerabile Italiano?
R: Sì, ma fate attenzione. L'Italia è stata teatro di innumerevoli migrazioni e conquiste. Quindi un Romano dei tempi di Cesare o un Fiorentino dell'epoca dei Comuni sicuramente è in tema. Ma un Longobardo o un Normanno di Sicilia, anche se magari nati nei confini della penisola, non sarebbero in tema, visto che la loro cultura di appartenenza è non originaria dell'Italia.

D:uno svantaggio psicologico, che abbia però cause fisiche può essere considerato in tema (es. l'Alzheimer)
R: Lo svantaggio può riguardare anche caratteristiche psichiche. Occorre però che questa particolarità del personaggio venga evidenziata anche nel corso della narrazione.

D:uno svantaggio sociale derivante da una peculiarità fisica è da considerarsi in tema? (es. il colore della pelle in determinati contesti storico-culturali)
R: Sono in tema solo le differenze fisiche che rendano il personaggio oggettivamente inferiore rispetto alle controparti. Il fatto di avere la pelle di un colore diverso rende svantaggiati in maniera soggettiva, perché sono gli altri a giudicare la persona negativamente. Lo stesso vale per nazionalità, religione, ideologia o quant'altro.

D:E' possibile inserire tre o più Epiloghi, uno per ogni finale?
R: Non nella forma di epilogo, ossia staccandolo dal paragrafo finale stesso. E' possibile comunque inserire uno spazio o altro separatore grafico all'interno di un paragrafo finale, per sottolineare cambi di luogo, tempo o soggetto.

D: in caso di creature animali ibride come si fa a determinare se queste siano o meno considerabili animali?
R: il Personaggio Animale non può essere semplicemente un umano con sembianze animali, ma deve comportarsi in modo coerente alla sua natura (o alle sue parti) animale. Esso quindi può essere un animale con parziali atteggiamenti/azioni da umano, ma non può essere un umano con mere sembianze animali. La componente animale deve essere credibile, coerente e funzionale allo svolgimento degli eventi, anche nel caso di un personaggio ibrido uomo/animale (es: centauro).

D: ma non si possono inserire immagini i anche se non necessarie alle meccaniche di gioco?
R:  In questa fase no. Però sarà possibile inserire immagini ornamentali a Concorso terminato, in vista della pubblicazione del libro che racchiuderà i racconti partecipanti.

D:Un animale giocattolo o in plastica, seppure semovente, è in tema?
R:  No!

D: Lo svantaggio può generarsi nel corso della storia?
R: Sì, ma deve accadere nelle prime fasi della storia. Lo svantaggio deve essere limitante durante le svolgimento delle vicende, per tanto non può generarsi a vicende già in corso.

D: è sufficiente che lo svantaggio sia percepito come tale dal protagonista o deve essere una condizione universale nota a tutti?
R: Lo svantaggio deve essere oggettivo. Se è solo percepito dal protagonista esso diviene soggettivo, quindi non va più bene.

D: Ma la dimensione della pagina? Non è specificato nel bando
R:  Impostate la pagina sul formato A4

D: Il Regolamento è compreso nel limite di 15.000 parole?
R: No. Il Regolamento non è compreso nel limite e può essere lungo a piacere.

D: Un'eventuale tabella di valutazione a fine racconto è compresa nel limite di 15.000 parole?
R:  No, può essere considerata parte del Regolamento in quanto non contiene parti narrative.

D: Chi sono i giudici?
R: Premesso che quest'anno si parla piuttosto di “organizzatori”, la terna è composta da Gpet74, EGO e Rygar.

D:  Lo svantaggio può consistere nelle tette troppo grosse?
R: Premesso che “tette troppo grosse” è un ossimoro, se anche esistessero non sarebbero uno svantaggio.

D: ma si possono consegnare i lavori in pdf?
R: No, saranno gli organizzatori a convertire i documenti in pdf prima delle votazioni. In caso ci siano oggettive difficoltà con i formati proposti dal bando (.doc, .rtf, .docx o .odt.) l'autore deve contattare privatamente gli organizzatori e, insieme, cercheremo una soluzione)

Ultima modifica di: gpet74
Gen-14-14 23:13:23

gpet74
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2141 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

Finalmente! Molto, molto interessante debbo dire. L'anno nuovo inizia proprio bene.

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5846 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

Bello, mi piace.   applauso
Proposta coraggiosa quella sui vincoli sui finali minimi (escludendo le morti) e sull'esclusione di esiti "random" (no dadi, tabelle del destino, etc)
Per il resto, questa'anno sarebbe abbastanza facile beccare tutti e tre i temi: basta raccontare la storia di un pensionato (italiano) con problemi di impotenza (lo svantaggio) che prende il viagra (superamento dello svantaggio) e da quel momento si comporta come un animalesmile2

Seven_Legion
100% SIMPY CERTIFIED
Moderatore
useravatar
Offline
4064 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

Ecco cosa fa di te un grande utente.... smile2

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5846 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

Molto bella l'idea di avere, al posto di tre giudici, tre organizzatori che votano e possono concorrere al pari di tutti    gli altri partecipanti.

La vita è dura per i soldati di ventura.

Jhongalli
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
454 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

Il bando non mi piace.

Ma siamo onesti: non mi sarebbe piaciuto in ogni caso, e comunque non avrei mai partecipato.

Semplicemente sono un vecchio brontolone.

Ho vinto È un gioco da ragazzi E In cerca d'avventura al primo tentativo.

Charles Petrie-Smith
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1549 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

I tre giudici organizzatori sono gpet, Rygar ed EGO, giusto?

Il bando non è male, trovo solo troppo limitante l'esclusione dei regolamenti aleatori.
Da buon rompiballe ho già una domanda. Al comma 2 dell'art. 10, riguardante lo "svantaggiato" si parla solo di menomazioni fisiche: sono quindi escluse quelle psichiche o mentali, come demenza o pazzia?

firebead_elvenhair
Ultimo Vero Eroe
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2617 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

gpet74 ha scritto:

Obblighi strutturali
12-a. Se è presente un regolamento di gioco, esso non dovrà contemplare il ruolo del caso. Pertanto non sarà consentito l'uso di dadi, lanci di monete, tavole numeriche, carte da estrarre alla cieca da un mazzo, o qualunque altro sistema che determini l’esito casuale degli eventi narrati nel Corto.

12-b. Il Corto deve prevedere un minimo di tre (3) finali differenti. Per “finale” si intende una conclusione piena delle vicende narrate nel racconto.
Il finale può essere di carattere “positivo” (lieto fine, successo della missione), “negativo” (sconfitta, mancato recupero di un tesoro) o “agrodolce”, ma non può contemplare la morte del protagonista. Pertanto i paragrafi di “instant death”, se presenti, non saranno considerati “finali”.

Personalmente disapprovo totalmente questi vincoli strutturali!
L'ingerenza è a mio parere eccessiva... i corti senza dadi sono già di per sé un "modo di fare corti" che secondo me l'autore dovrebbe essere libero di scegliere o meno.
I finali multipli sono una delle cose che ho sempre trovato aberranti: se effettivamente coronano tre percorsi differenti, si ottiene maggiore rigiocabilità a scapito della godibilità della singola partita, e puntare sulla LONGevità in un CORTO è di nuovo una cosa che spetterebbe all'autore decidere; se invece i tre finali sono semplicemente tre esiti differenti di uno stesso paragrafo "semi-finale", allora non si ottiene nemmeno la rigiocabilità, ma solo uno spreco di tre paragrafi (con l'eliminazione dell'epilogo, che preferirei di gran lunga avere a disposizione per dare l'ultima pennellata alla storia).

Per puro caso avevo in mente un corto che non prevede alcuna componente aleatoria e con due finali (anche se non nel senso che si intende in questo bando), quindi ci tengo a precisare che queste non sono recriminazioni a titolo strettamente personale: tuttavia mi piacerebbe che da qui al 15 cambiasse qualcosa, e mi auguro proprio di non essere l'unico!

Sul tema "protagonisti" non ho molto da eccepire però amplierei un pochino le tre scelte: animale può essere di qualunque tipo, ma lo svantaggiato deve esserlo... fisicamente! perché non può esserlo anche socialmente o mentalmente? tanto più che "monocolo" è uno svantaggio fisico ma la cosa potrebbe non influenzare minimamente il racconto stando al bando.
Su italiano poi non mi soffermo neanche, ma questi sono gusti.

Somma, speravo meglio! auguro ovviamente un'alta partecipazione, ma non so se il tema mi attizza a sufficienza.

Gran Maresciallo Rygar
Buon Apotecario
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
207 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

firebead_elvenhair ha scritto:


Da buon rompiballe ho già una domanda. Al comma 2 dell'art. 10, riguardante lo "svantaggiato" si parla solo di menomazioni fisiche: sono quindi escluse quelle psichiche o mentali, come demenza o pazzia?

scusa sei uscito dopo che avevo scritto...

che poi... demenza e pazzia derivano da malfunzionamenti del sistema nervoso, quindi di fatto sono menomazioni fisiche con ricaduta psichica bigsmile

Gran Maresciallo Rygar
Buon Apotecario
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
207 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LgL 2014 - Bando di Concorso

E gli svantaggi sociali? Un nero in un paese con forte componente razzista, un immigrato clandestino, un esponente di una minoranza religiosa perseguitata?

Ho vinto È un gioco da ragazzi E In cerca d'avventura al primo tentativo.

Charles Petrie-Smith
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1549 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
4710
Totale Sondaggi:
97
Totale Messaggi:
139375
Totale Messaggi Oggi:
6
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
5268
Ultimo Utente Registrato:
ububu98