Home Forum General Librogame e dintorni LGL: situazione attuale e prospettive
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • babacampione
  • kenfalco
  • Dragan74
  • Dragan

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Meno di due mesi a Lucca Comics & Games 2019. Cosa ti piacerebbe trovare, in ambito librogame, nella più importante fiera italiana del settore?

Un numero di titoli inediti ancora maggiore rispetto agli ultimi anni - 16.9%
Qualche grande autore della golden age come ospite, tra quelli che ancora non sono mai venuti a Lucca - 13.8%
Una maggiore disponibilità di titoli classici e da collezione negli stand dell'usato - 13.8%
Una nuova edizione esclusiva e di pregio di alcuni volumi classici - 13.8%
Nuovi eventi, manifestazioni e incontri dedicati ai librogame - 13.8%
Qualche nuovo esperimento di commistione tra LG e fumetto/videogioco/GDR/Gioco da tavola - 13.8%
Niente di particolare: mi basta che la nuova fiera sia in linea con le ultime - 13.8%

Voti totali: 130

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 18.206.194.210

LGL: situazione attuale e prospettive

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

oh bhe ma lui alla fine smettendo di partecipare alle attività si è già autobannato wink

w la FOCA che Dio la BENEDOCA

ulnar primo
sempre presente
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1267 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

Mmmm.

Per quanto sia vero che lo "staff" è molto meno presente di un tempo, bisogna anche considerare che un sito non è dei suoi utenti, ma di chi lo amministra.

Ora, guardando le cose da una prospettiva realistica: chi possiede ed amministra LGL non deve niente agli utenti. Il sito, per lungo tempo, si è proposto di essere un punto di riferimento italiano per i librogame. Ed è vero che, in gran parte, lo ha potuto fare con i contributi degli utenti.

È però anche vero che gli stessi utenti, tra cui me medesimo, non hanno certo fatto tutto il possibile per realizzare questo progetto.
L'argomento "librogame", nel resto del mondo, è molto più vivo di quanto si veda nel mercato italiano.
E in questo sito ci sono molti utenti, me compreso, che fruiscono di materiale in altre lingue. Tuttavia, se ne parla relativamente poco. E parlarne è compito degli utenti, ben prima degli amministratori.

Quindi, io credo che siti come LGL ospitino contenuti che sono in gran parte generati dagli utenti.
Ciò non toglie nulla a chi mette a disposizione il sito affinché gli utenti possano creare contenuti... ma significa anche che gli utenti hanno da offrire più di quanto abbiano da chiedere. E non lo stanno facendo quanto potrebbero. Forse non l'hanno mai fatto.

Il pomo della discordia sono sicuramente i LibriNostri. Intorno a questo prodotto, le aspettative si sono fatte eccessive. Credo che se non fosse stato per quei benedetti libri di Sagard con la grafica EL, ci saremmo evitati tante discussioni. Certo, i LN sono bellissimi. E il fatto che a Dirk non piaccia vederli stampati, non vuol dire che non li si debba stampare (eccetto quelli tradotti da Dirk stesso, s'intende). Ma non si può pretendere che Dirk si offra di realizzare qualcosa che non vuole vedere in una forma che a lui non garba.

Ora. LGL non deve a nessuno la realizzazione e la conservazione sul sito dei LibriNostri - o meglio, dei progetti che, su LGL, si è deciso che assumessero la grafica e la denominazione dei LibriNostri.
Shaman si è pubblicato per altre vie.
gpet74 ha fatto lo stesso.
Se volete vedere il vostro LG "nel cassetto" in forma stampata, potete rivolgervi a servizi di stampa online. O pubblicare ebook. Non avranno la grafica dei LibriNostri... ma saranno Libri Vostri, e non "di LGL". E su LGL se ne potrà parlare, come si parla dei Gamebook Adventures per iOS e Android. La community può vivere senza produrre libri. La community, in verità, non era nata per produrre libri. La produzione dei LibriNostri era una bella cosa, molto curata e apprezzata. È degenerata per motivi che sono stati esasperati da entrambe le parti. Amen. Il problema reale si pone per le fanfiction e/o le continuazioni di serie già esistenti nella collana EL, perché quelle non sono pubblicabili tramite canali ufficiali. Non si può mettere Misteri d'Oriente 7 su Lulu o su Amazon. E mi sarebbe piaciuto vedere raccolti in volume tutti i Concorsi dei Corti.
Ma per le creazioni originali, non ci sono ostacoli. Nessuno obbliga a ospitarle su LGL.

Io direi quindi di pensare a che cosa si desidera da LGL al di fuori del discorso LibriNostri.
Il sito esiste e funziona anche con un ridotto intervento dello staff.
Ma poiché il sito esiste e funziona anche con un ridotto intervento dello staff, situazioni come quelle incontrate nell'organizzazione dell'attuale Concorso dei Corti non si dovrebbero verificare. Lo staff non propone, non decide, non dà approvazione; ma quando gli utenti si organizzano per conto proprio, improvvisamente serve il placet dall'alto, e gli utenti che si sono attivati vengono quasi considerati degli anarchici. Benché stiano operando innanzitutto per il sito, senza alcun tornaconto personale. L'organizzazione del concorso non richiede che lo staff apra sezioni apposite, o che apporti modifiche al sito. Si può fare - come si è sempre fatto - via forum. E così abbiamo fatto. Sono stati sollevati dei problemi che, per come la vedo io, non avevano senso di esistere. Capite che è anche questo genere di situazioni che fa pensare agli utenti "lo staff se ne frega, tranne quando fa loro comodo".

Personalmente non so che cosa chiedere a LGL, tranne la possibilità di usufruire dei forum di discussione. I librogame sono stati letti e riletti, discussi e stradiscussi. Tutti sono stati recensiti, qui o altrove. E mi sembra che, in generale, la voglia di discutere i nuovi prodotti di questo mercato sia scarsa. Perché, come abbiamo detto in molti, è un hobby, e sicuramente non è l'hobby principale di nessuno di noi. Ognuno di noi ha altre cose più importanti nella sua vita, e per quanto un nuovo LG possa entusiasmarci, l'entusiasmo, se le persone con cui condividerlo sono 10 e non 100 o 1000 (come può capitare per un film, un videogioco, ecc), è giocoforza limitato. Non importa quanti siano gli iscritti: questa comunità è piccola, e non molto attiva.

Ma nel suo piccolo, e nella sua limitata attività, LGL sta comunque continuando a fare delle belle cose.
Allo staff io non chiederei di proporre forzatamente iniziative per tenere viva la comunità. Chiederei, però, di essere presente e recettivo (per quanto possibile) laddove siano gli utenti a proporre iniziative. Attenzione: proporre. Non chiedere; non esigere.
Non chiedo allo staff di proporre attivamente materiale per il Magazine. Ma chiedo allo staff di esserci, quando un utente offre un articolo per il Magazine.
Non chiedo allo staff di lanciare il Concorso dei Corti. Ma chiedo allo staff di facilitare le operazioni, laddove gli utenti organizzano il Concorso di loro iniziativa.
Non chiedo allo staff di produrre i LibriNostri. Ma chiedo allo staff di permettere, agli utenti che lo desiderano, di produrre LibriNostri. Anche offrendo suggerimenti tecnici.
Non chiedo ad Aldo o Adriano di essere sempre online. Ma penso che non sia troppo, chiedere di rispondere il più celermente possibile ad un utente che espone domande, richieste, suggerimenti sensati e ragionevoli.

Mi pare che la maggior parte degli utenti richieda comunicazione. E comunicazione non significa dire "stiamo lavorando per voi"; non significa rispondere punto per punto alle critiche in tono difensivo. Non si richiede una presenza continua e costante, ma i lunghi silenzi da parte di un'amministrazione non sono mai un buon segno per l'utenza. Se un'azienda versa in acque incerte e l'amministrazione non si fa mai vedere e sentire, è più che normale che gli impiegati si preoccupino.

EGO
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1946 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

Tadanori ha scritto:

Non ho mai avuto il piacere di leggere post di questo utente/mod tanto discusso, vedo solo che toni e contenuti sono quelli di un troll, non certo di un amministratore. Leggendo quello "spoiler" sono rimasto a bocca aperta. Chi scrive una cosa del genere su un forum, in maniera così gratuita e aggressiva non può continuare ad essere un utente che viene considerato o possa avere voce in capitolo su qualsiasi cosa. A regola gli amministratori dovrebbero bannare individui come questo...

Se vuoi leggerti i suoi altri post usa la funzione cerca.
Dirk secondo mi è semplicemente stufato di lavorare gratis e di essere accusato per cose che non ha fatto, se si occupa dell'impagianazione ma i dowload li gestisce qualcun altro è inutile incaponirsi contro di lui.

Il miglior materiale per gdr gratuito da 150 anni: http://makemake.forumfree.it/

E.A. Coockhob
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1062 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

Forse ego ha detto le cose più intelligenti da quanto il thread è stato aperto. Ti quoto e ti stimo.
Personalmente non ho molto da aggiungere,  mi spiace solo che si sia arrivati a certi eccessi.

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5861 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

Tanto perché non dovevamo esagerare eh...

Sometimes the only way to stay sane is to go a little crazy.

Aloona
1° Direttrice della Gazzetta
Moderatore
useravatar
Offline
7585 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

EGO ha scritto:


Ma poiché il sito esiste e funziona

La mia grande paura era proprio che la mancanza di ricambio nello staff portasse ad un mancato pagamento dell'hosting del sito e del forum. Questa era la cosa principale.

Adriano e Ald hanno personalmente rassicurato che questo non è un problema, grazie a Dio. Però, Ego, non puoi negare che non fosse una paura ingiustificata fino a pochi giorni fa.

@jegriva su Twitter!
La Guida alle Fabled Lands in continuo aggiornamento!
Il Cavaliere del Nevada - Demo disponibile!
<Image link>

Jegriva
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2317 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

EGO ha scritto:


Ora, guardando le cose da una prospettiva realistica: chi possiede ed amministra LGL non deve niente agli utenti. Il sito, per lungo tempo, si è proposto di essere un punto di riferimento italiano per i librogame. Ed è vero che, in gran parte, lo ha potuto fare con i contributi degli utenti.

È però anche vero che gli stessi utenti, tra cui me medesimo, non hanno certo fatto tutto il possibile per realizzare questo progetto.
L'argomento "librogame", nel resto del mondo, è molto più vivo di quanto si veda nel mercato italiano.
E in questo sito ci sono molti utenti, me compreso, che fruiscono di materiale in altre lingue. Tuttavia, se ne parla relativamente poco. E parlarne è compito degli utenti, ben prima degli amministratori.
Quindi, io credo che siti come LGL ospitino contenuti che sono in gran parte generati dagli utenti.
Ciò non toglie nulla a chi mette a disposizione il sito affinché gli utenti possano creare contenuti... ma significa anche che gli utenti hanno da offrire più di quanto abbiano da chiedere. E non lo stanno facendo quanto potrebbero. Forse non l'hanno mai fatto.

Ego, scusa, probabilmente è una questione di punti di vista, ma... in cosa gli utenti di questo sito sono stati e sono così manchevoli? Dal MIO, hanno fatto anche troppo per un genere che in Italia andava più di vent'anni fa e quasi totalmente privo di un'editoria alle spalle, che seriamente volesse prendere in considerazione nuovi autori. A dirla tutta, quando venni qui, ormai più di sei anni or sono, consideravo l'idea una specie di utopia per nostalgici (nonostante avessi un mio progetto e la speranza di vederli pubblicare di nuovo) ed in questo mi sono sempre trovata contro tutti. La colpa, semmai, è dell'interesse passeggero generale italiano. La colpa è del fatto che solo QUI c'è stato reale fermento "editoriale" in materia, altro che no, con la stesura di diversi progetti. Peccato che di più non si possa fare, se i canali che hanno un minimo di nome, fama e possibilità non hanno alcuna voglia di investire ancora nel genere, preferendo riciclarsi le vecchie glorie all'infinito.
Chiaro che possiamo pubblicarci per conto nostro, chiunque può pubblicare qualsiasi cosa per conto proprio, ma a che scopo se nessuno la legge o la leggono in dieci?
Non parliamo abbastanza di editoria estera e dei progetti che altri hanno? A me pare che vengano segnalati, da poco è stato segnalato anche un concorso interessante, sono stati segnalati diversi libri e serie prodotti fuori, perfino quelle giapponesi, ma qui ci si proponeva...o meglio, si sperava di ritirar su un mercato italiano, questo è il punto. E un vero mercato italiano per i LG non c'è.
Intendiamoci, parla una per cui i LG erano "propedeutici" al gioco di ruolo, che al tempo era poco conosciuto, e per cui anche i migliori non sono certo paragonabili ai buoni romanzi, vuoi anche solo per la ristrettezza narrativa. Parla una che non ci ha mai creduto troppo. Però, dire che non è mai stato fatto abbastanza non mi sembra giusto. L'unica cosa che davvero non è mai stata fatta è una "casa editrice" targata LGL, che distribuisca ufficialmente nuovi autori, con tutti i crismi editoriali, soldi compresi. Qui, se non erro, vi fu un problema di contrarietà varie al discorso commerciale da entrambe le parti.

Sometimes the only way to stay sane is to go a little crazy.

Aloona
1° Direttrice della Gazzetta
Moderatore
useravatar
Offline
7585 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

EGO ha scritto:

Ora, guardando le cose da una prospettiva realistica: chi possiede ed amministra LGL non deve niente agli utenti. Il sito, per lungo tempo, si è proposto di essere un punto di riferimento italiano per i librogame. Ed è vero che, in gran parte, lo ha potuto fare con i contributi degli utenti.

È però anche vero che gli stessi utenti, tra cui me medesimo, non hanno certo fatto tutto il possibile per realizzare questo progetto.
L'argomento "librogame", nel resto del mondo, è molto più vivo di quanto si veda nel mercato italiano.
E in questo sito ci sono molti utenti, me compreso, che fruiscono di materiale in altre lingue. Tuttavia, se ne parla relativamente poco. E parlarne è compito degli utenti, ben prima degli amministratori.

Quindi, io credo che siti come LGL ospitino contenuti che sono in gran parte generati dagli utenti.
Ciò non toglie nulla a chi mette a disposizione il sito affinché gli utenti possano creare contenuti... ma significa anche che gli utenti hanno da offrire più di quanto abbiano da chiedere. E non lo stanno facendo quanto potrebbero. Forse non l'hanno mai fatto.

Quoto su tutta la linea.

Simone756
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
65 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

Ciao ragazze/i.

Ho letto, seppur rapidamente, tutti gli interventi in questo thread e vorrei dire la mia.

Procedo per punti, per amore di sintesi.

1) Questione LibriNosti
Non è vero che le regole di impaginazione sono gelosamente custodite. Quando espressi l'intenzione di pubblicare il mio primo libro "La Coda del Serpente" ricevetti un file con le specifiche di impaginazione. Peccato che io non le abbia rispettate, un po' per pigrizia e un po' per incapacità. Ci sono voluti alcuni mesi perché il libro venisse impaginato e pubblicato. È stato un problema? Proprio no, perché chi esegue un lavoro volontario si prende tutto il tempo che vuole. Altrimenti diventa un lavoro non volontario. E il lavoro non volontario va retribuito. Peraltro, quando ho pubblicato il mio GDR dedicato ai Cavalieri della Montagna Bianca nessuno ha fatto storie di conformità grafica ed è stata accettata la mia impaginazione originale che non rispettava gli standard di LGL.

2) Questione "se non ha più tempo/voglia dillo e fatti da parte"
Si, in linea di principio funziona così. Ma le cose nella vita reale secondo me sono un po' più complesse. Un po' perché ci si affeziona alla community e al proprio ruolo (e non c'è niente di male) e un po' perché in testa scattano dei meccanismi del tipo: "vabè, lo faccio nel fine settimana", "vabè, lo faccio appena ho consegnato questo lavoro", "vabè lo faccio durante le feste di Natale". Peccato che la vita non è un LG e non si può andare a sbirciare il paragrafo successivo. Percui, anche con tutte le buone intenzioni nel cuore, può anche capitare di non riuscire ad onorare gli impegni. Se tutti ci tirassimo indietro subito in situazioni del genere, state pur certi che non esisterebbero community di nessun tipo in rete, chiuderebbero tutte dopo pochi mesi, passata cioè l'euforia iniziale che ti fa fare anche le tre di mattina davanti al computer per chiudere un certo lavoro (volontario, non scordiamolo mai).

3) Il "non detto"
Da alcuni post si evince che fra alcuni degli utenti storici e responsabili di LGL ci siano dei dissapori di vecchia data, legati a chissà quali vicende pregresse che io non conosco, e nemmeno voglio conoscere. Ecco, su questa cosa mi sento di dire: se se ne discute pubblicamente si accetta il fatto che qualunque utente di LGL (anche quello che si è iscritto ieri) abbia il diritto di metterci bocca. Se la cosa, legittimamente, da fastidio questo tipo di dissapori uno se li tiene per sé.

4) I nuovi admin/moderatori, a rotazione a sostituzione ecc. ecc.
Vestirò per pochi istanti di Stanis LaRochelle nel dire che questa cosa è stramaledettamente "italiana": fiumi di parole per decidere chi decide chi fa il decisore. È proprio una patologia italica, questa. Ci sono degli amministratori che si sobbarcano la gestione del sito? Bene, la decisione spetta a loro. Certo che ogni suggerimento è benvenuto (o almeno immagino lo sia), ma accettiamo serenamente che la decisione finale spetta a chi LGL lo ha fatto nascere e lo ha fatto vivere sino ad oggi. Se la decisione che viene presa non piace ciascuno ne trae le proprie conseguenze. I pipponi decisionisti, per esperienza personale, non portano da nessuna parte ed anzi non fanno altro che aumentare il senso di frustrazione, anche al di là dell'effettiva complessità dei problemi.

Spero, con queste mie parole, di non aver dato la stura a polemiche. Ma questo è quello che penso di tutta la situazione.

drystan
Ramingo
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
329 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LGL: situazione attuale e prospettive

che bell'intervento me lo son riletto con piacere piu di una volta,quoto su tutta a linea a parte una piccola cosa dei punti 2-4:purtroppo se lo staff è assente nessuna decisione può essere presa,inoltre i tuoi meccanismi mentali che citi sono verissimi ma a un certo punto credo sia giusto nel rispetto anche del proprio ruolo di dire:non riesco pensateci voi.......non vi è nulla di male in questo anzi si dimostra maturità d'animo cosa rara al giorno d'oggi poi quando i problemi saranno risolti si potrà tranquillamente riprendere il proprio posto tutto li

w la FOCA che Dio la BENEDOCA

ulnar primo
sempre presente
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1267 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
4833
Totale Sondaggi:
97
Totale Messaggi:
141073
Totale Messaggi Oggi:
20
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
5563
Ultimo Utente Registrato:
Lebryon