Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2016 I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Meno di due mesi a Lucca Comics & Games 2019. Cosa ti piacerebbe trovare, in ambito librogame, nella più importante fiera italiana del settore?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 18.207.137.4

I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

¿„ãßꪧ¬ ha scritto:

Charles Petrie-Smith ha scritto:

Hieronymus ha scritto:

Impaginazione e formattazione: forse la migliore vista in questo concorso. L'aspetto visivo è importante. D'accordo sulla scelta del carattere, della dimensione, della distanza dai margini, del formato, ecc.

Ma stai scherzando? Forse è colpa del monitor su cui lo visualizzo, ma per me in questo parametro è proprio il peggiore.

Eh?? neutral
Veramente carattere, dimensione, distanza dai margini, formato pagina e interlinea erano parametri fissati dal regolamento e sono uguali in tutti i corti neutral

Risposta: sì, nel mio caso dipendeva dal monitor; qui da casa lo vedo bene.

Ho vinto È un gioco da ragazzi E In cerca d'avventura al primo tentativo.

Charles Petrie-Smith
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1549 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

Ragazzi, leggo diffusa a livello di commento la considerazione su come questo corto sia molto facile. Mi chiedo come mai esca fuori una convinzione di questo tipo: avete tenuto conto dei punteggi di vita, di mana e del limite di giorni? Se si credo vi sarete resi conto che la strada percorribile sia una e una sola, con una sola possibile variazione sul tema.
Una sorta di true path quindi. Sbagliando anche una sola scelta ci si trova nella condizione di subire una ferita di troppo (e quindi dipartire prematuramente) o sforare il limite dei 50 giorni (e quindi vedersi sfuggire la possibilità di conseguire il finale migliore).
Non dico sia insormontabile, è pur sempre una short-story da 70 paragrafi, ma credo che per azzeccare la strada corretta al primo tentativo senza barare ci voglia una bella dose di fortuna (anche se le scelte migliori da compiere in molti casi sono decisamente logiche): credo che necessiti di almeno un paio di riletture in media, e questo a mio parere non lo rende un racconto eccessivamente semplice.

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
10396 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

Forse ci si confonde tra struttura e parte ludica.
La struttura è semplice (scelta A con bonus e malus, scelta B con bonus e malus), ma la difficoltà è alta.
Ci vuole un po' per trovare il giusto equilibrio ed arrivare al finale migliore.

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
4772 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

PREGI

Pur rimanendo nel fantasy classico ho trovato lo scenario di partenza interessante e originale. Io ho colto la drammaticità della necessità di addormentare il demone con quel metodo, altro che racconto comico.

Il Corto è tutto sommato molto facile, per nulla frustrante. Anche rigiocandolo ho visto che a premiare sono le classiche scelte che privilegiano la prudenza o l’“eroismo” e in ciò rispondo ai commenti di cui sopra sull'elemento True Path del Corto. Dai, bisogna proprio mettersi d’impegno per non trovare il meccanismo che ci permette di trovare il terzo oggetto, mentre nel precedente Corto “Vivi e Lascia Risorgere” la scoperta della via di fuga preferenziale era molto più casuale.

Proprio nell’ottica dell’affidarsi alle scelte più logiche mi è piaciuto il meccanismo che l’autore si è inventato per farci recuperare la possibilità di lanciare incantesimi: io ovviamente all’inizio ho scelto di seguire la strada che mi sembrava più logica per ritrovare Leanna ma seguendo l’altra opzione ci si trova davanti a un meccanismo di valutazione di vantaggi e svantaggi molto funzionale e oltretutto trasparente per il lettore (questa almeno la mia impressione, però avevo già giocato prima scegliendo l’altra strada).

Interessante la scelta per cui i combattimenti non sono tali, ma semplicemente dei conti alla rovescia come nel caso dei giorni: in pratica vinci sempre ma con qualche probabile perdita di PV.

La possibilità di recuperare il Cuore di Volent di ritorno dal viaggio se non lo si aveva preso all’andata è stato veramente un tocco di classe.

DIFETTI

Alla lunga le citazioni da Lupo Solitario (e non solo, chissà quante ne ho perse) stufano. Inizialmente avevo pensato di essermele immaginate io (tutto sommato può starci che un’arma potente e benefica in un mondo fantasy si chiami “Spada del Sole”, così come un cimitero importante sia il “Cimitero degli Antichi”) ma già al Passo do Moytura il gioco era ridondante.

Forse l’introduzione è un po’ troppo lunga.

Sia l’ambientazione che la struttura della ricerca avrebbero meritato molto più spazio, ma d’altronde non sarebbe stato un Corto. Il Cuore di Volent, per dire, lo si può recuperare molto rapidamente (cinque paragrafi o sei) senza molto pathos. Date le dimensioni di Corto Canto Elfico è una corsa frenetica, senza quei paragrafi narrativi che altrove possono anche annoiarmi ma che qui avrebbero costituito delle pause preparatorie e fatto assaporare di più l’importanza della missione (e di riflesso avrebbero reso più movimentati i paragrafi pensati per esserlo). Il tutto alla fine si riduce a qualcosa di molto meccanico: arrivi lì-per recuperare questo devi fare questo o quello-recuperi quello che dovevi prendere e ricominci il viaggio…
In un contesto come questo, che io ho trovato affascinante, avrei apprezzato un maggiore sforzo a livello narrativo/stilistico anche con dei paragrafi unidirezionali che sarebbero serviti a far salire la tensione ma, appunto, sempre di un Corto si tratta!

Dalla spada “promana” un debole bagliore?!

Sopraffatto “dai loro numeri”?!

Non ho trovato da nessuna parte dei metodi per recuperare PV: ovviamente è una cosa voluta ma all’inizio mi ha lasciato perplesso.

Una scheda del personaggio ci sarebbe stata bene.

Sarebbe stato giusto inserire nel paragrafo relativo alla Corona dei Re l’indizio sulla possibilità di usare l’Occhio.

Mi sembra un po’ strano che il protagonista capisca così, senza particolari problemi, che la maschera del paragrafo 57 gli permetta di non respirare: ci avrei visto bene un qualche brano che spiegasse come ha fatto ad accorgersene, anche qui torniamo all’aspetto “meccanico” del gioco che non ha una corrispondenza narrativa.

Il loop 5-37 avrebbe dovuto essere più articolato per trarre veramente in inganno il giocatore, come il celebre bacio sulla fronte di Quattrorga: così è troppo facile capire che è un vicolo cieco! Ma d’altra parte penso che nessuno sia arrivato lì senza aver capito come procedere.

Il link al 26 dal 40 non mi funziona.

Anche dal 54 non funziona il link per il 39.

CONCLUSIONI

Alla fine questo Corto mi è sembrato un’occasione sprecata, o per meglio dire solo il canovaccio di un librogame più articolato che con questo materiale di base sarebbe potuto venire fuori una figata. Avrei gradito anche una maggiore attenzione all’aspetto letterario, tutto accade in maniera molto meccanica e praticamente priva di pathos. Almeno, non con tutto il pathos che un’avventura di queste proporzioni dovrebbe avere. Di sicuro, però, le idee ci sono. 6,5

ILLUSTRAZIONE

È assai bruttina e tutte quelle lineette spezzate denotano la scarsa confidenza con il disegno dell’autore. Non le do proprio il minimo solo perché non conosco il livello medio di quelle delle edizioni passate. 4,5
(a me non ricorda nessuna altra illustrazione)

GGigassi
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1519 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

Letto pure io.

Allora la storia è semplice ma funzionale in quanto il corto è riuscito a mantenere il mio interesse vivo fino alla fine .
Regolamento semplice e finalmente senza troppi calcoli assurdi. Trovo funzionale il fatto dei giorni, pv e mana e mi ha ricordato alcuni librigioco fatti in passato come il numero 4 della terra di mezzo dove effettivamente si calcolava il tempo come meccanica di gioco.
Interessante anche la modalità del ritrovamento degli oggetti che riesce a incastrarsi molto bene nelle scelte , a riprova che l' autore il corto l' ha provato piu' volte.
Facendo scelte oculate e logiche il corto è in se abbastanza semplice come via da seguire e ho apprezzato anche i 3 possibili finali dovuti ai giorni e agli oggetti recuperati.
In sostanza posso dire che è un buon corto e abbastanza equilibrato in ogni parte

VOTO AL CORTO 7

passiamo all' illustrazione.

Non me ne voglia ma sinceramente se è uno schizzo è un conto e va bene, se è un disegno finale da presentare è fatto molto male.
Avessi presentato un tale disegno come definitivo in prima liceo artistico a una delle materie avrei preso 2 o 3.
senza scampo
Troppo semplicistico , tirato via, poteva essere inchiostrato in vari modi,con campiture sfumato o anche colorato e avrebbe reso molto di piu.
Il titolo poi con tutte le possibilità che ci sono oggi sembra realizzato per ricordare una vecchia fanzine amatoriale di quelle che uscivano negli anni 80 in poche copie nei negozi di giochi di ruolo ( l' esempio è spellbooks in pagine fotocopiate). Oltretutto le o finali di canto ed elfico vanno a scontrarsi e non mi sembra tanto un effetto voluto
Comunque all' epoca avevano un senso disegni per tali fanzine , ma oggi mi spiace si puo' fare di piu.
Non so che dimistichezza abbia l' autore con le tecniche di disegno ma ripeto che mi sembra piu' uno schizzo che un definitivo.
Non me ne voglia ma
VOTO  ALL' ILLUSTRAZIONE 4

lonewolf79
The Black Swordsman
Moderatore
useravatar
Offline
3854 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

GGigassi ha scritto:

al Passo do Moytura il gioco era ridondante.

Maddai, era una citazione da Lupo Solitario! yikes
E io che credevo si stesse citando la battaglia dell'epica irlandese! Su Lupo Solitario sono proprio un asino...

L'ho letto e finito, e mi pare tutt'altro che semplice: è molto facile finire i PV oppure superare i 50 giorni. Non è tecnicamente un true path, ma i margini di arbitrio sono strettissimi (occhio e croce si può finire con una manciata di giorni o di PV di avanzo, a seconda delle scelte).
Il mio giudizio complessivo è positivo (per me non c'è niente di comico nella vicenda di partenza; ha un sapore molto celtico, e il mito celtico è una delle radici imprescindibili del fantasy!), ma anticipo che il voto non sarà eccelso, perché qualche magagnuccia, a mio avviso, c'è.

Dario III
Inadatto a regnare
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
919 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

Ancora una volta a mio avviso questo Corto soffre di un problema di irrealismo opposto a quello presente nei moderni videogiochi (commentando un Corto dell'anno scorso l'avevo detto a proposito dell'uso dell'inventario): se in molti di quelli si può recuperare la completa salute con un'ora di sonno, qui DIECI GIORNI (o anche di più) di viaggio relativamente tranquillo non permettono di ristabilire nemmeno una piccola parte delle proprie forze; non ha molto senso.

A me piace il fatto che ci sia il tempo come parametro da segnare, ed è giusto che quello sia inesorabilmente irrecuperabile, ma non così PV e PM su un tempo così lungo, suvvia.
Per altro non mi sono mai piaciute quei librogame in cui le perdite di PV (o come vogliamo chiamarli) sono TUTTE prefissate*.

*e sempre di 5, per altro: allora tanto valeva che i PV iniziali fossero 5. Che poi ogni nemico o incidente sia ugualmente pericoloso... bah.

Ho vinto È un gioco da ragazzi E In cerca d'avventura al primo tentativo.

Charles Petrie-Smith
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1549 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

Charles Petrie-Smith ha scritto:

Ancora una volta a mio avviso questo Corto soffre di un problema di irrealismo opposto a quello presente nei moderni videogiochi (commentando un Corto dell'anno scorso l'avevo detto a proposito dell'uso dell'inventario): se in molti di quelli si può recuperare la completa salute con un'ora di sonno, qui DIECI GIORNI (o anche di più) di viaggio relativamente tranquillo non permettono di ristabilire nemmeno una piccola parte delle proprie forze; non ha molto senso.

A me piace il fatto che ci sia il tempo come parametro da segnare, ed è giusto che quello sia inesorabilmente irrecuperabile, ma non così PV e PM su un tempo così lungo, suvvia.
Per altro non mi sono mai piaciute quei librogame in cui le perdite di PV (o come vogliamo chiamarli) sono TUTTE prefissate*.

*e sempre di 5, per altro: allora tanto valeva che i PV iniziali fossero 5. Che poi ogni nemico o incidente sia ugualmente pericoloso... bah.

come ho scritto sopra la cosa ha lasciato un po' perplesso anche me, ma sicuramente si tratta di un artificio usato dall'autore per creare un altro parametro oltre il tempo a cui il giocatore deve stare attento. Certo, così il Corto assume più il contorno di un compito di matematica che di librogame ma credo che l'idea dell'autore fosse proprio quella.
Non avevo pensato al fatto che dipanandosi su un lasso di tempo piuttosto lungo sarebbe stato logico che i due protagonisti recuperassero anche solo col semplice riposo forze & magia, ma in fondo sono in fuga frenetica e può starci che non riescano a dormire tranquilli. Oltre al fatto che questi eventuali recuperi avrebbero compromesso il meccanismo voluto dall'autore del conteggio dei PV e PM che possono scendere inesorabilmente!

GGigassi
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1519 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

Eh, appunto, è tutto troppo calcolato.
Ma poi, ripeto, non è sensato o realistico.

Ho vinto È un gioco da ragazzi E In cerca d'avventura al primo tentativo.

Charles Petrie-Smith
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1549 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 9° - Canto Elfico

Charles Petrie-Smith ha scritto:

*e sempre di 5, per altro: allora tanto valeva che i PV iniziali fossero 5. Che poi ogni nemico o incidente sia ugualmente pericoloso... bah.

Dannazione, mi hai bruciato sul tempo

bigsmile  cool  cool2  lol  hmm  rolleyes  mad  tongue  wink  yikes  yikes2  bigsmile2  sad  sad2  neutral  smile  smile2  angry  applauso  teach

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
768 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
4804
Totale Sondaggi:
97
Totale Messaggi:
140728
Totale Messaggi Oggi:
21
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
5502
Ultimo Utente Registrato:
Xazazel416