Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • kenfalco
  • Gagarin

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Quale titolo di autore Italiano, tra quelli usciti a Lucca 2019, ti è piaciuto di più?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 3.91.106.44

LibroGame 2.0

Re: LibroGame 2.0

Aggiungo che il lato forte della collana EL era il formato comune, che rendeva tutti i libri facilmente riconoscibili e che ha spinto, spinge e spingerà molti collezionisti compulsivi ad accaparrarsi tutti i volumi, sebbene alcuni di questi siano di qualità infima. Chi si sarebbe mai comprato Avventure Stellari o Realtà e Fantasia, altrimenti?
La scelta di uniformare l'aspetto esteriore dei libro game aveva il fine di renderli collezionabili.
Se manca uniformità, tutto é più difficile.
A dirla tutta, però, il mondo é sufficientemente cambiato, e ci si informa molto di più tramite altri canali. Si compra anche molto di più su internet. Magari la Babilonia di formati a cui stiamo assistendo quest'anno tutto sommato é accettabile. Boh?

Quando hai poche carte è importante sapere in che modo ed in quale istante giocarle...

babacampione
Assassino della Grammatica
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
904 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LibroGame 2.0

babacampione ha scritto:


Re: LibroGame 2.0

Aggiungo che il lato forte della collana EL era il formato comune, che rendeva tutti i libri facilmente riconoscibili e che ha spinto, spinge e spingerà molti collezionisti compulsivi ad accaparrarsi tutti i volumi, sebbene alcuni di questi siano di qualità infima. Chi si sarebbe mai comprato Avventure Stellari o Realtà e Fantasia, altrimenti?
La scelta di uniformare l'aspetto esteriore dei libro game aveva il fine di renderli collezionabili.
Se manca uniformità, tutto é più difficile.
A dirla tutta, però, il mondo é sufficientemente cambiato, e ci si informa molto di più tramite altri canali. Si compra anche molto di più su internet. Magari la Babilonia di formati a cui stiamo assistendo quest'anno tutto sommato é accettabile. Boh?

Mah. Io continuo a pensare che un formato facilmente riconoscibile e univoco potrebbe costituire un forte impulso anche alla diffusione del genere. Vi ricordate i mega-raccoglitori EL nelle librerie con tutti i libri in catalogo? Quanto era immediato e facile individuarli all'epoca, complice anche il formato univoco?

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
10420 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LibroGame 2.0

Prodo ha scritto:

Vi ricordate i mega-raccoglitori EL nelle librerie con tutti i libri in catalogo? Quanto era immediato e facile individuarli all'epoca, complice anche il formato univoco?

Ero quasi riuscito ad averne uno! Poi il librario se ne scordò e lo buttò via.

Va bene il formato univoco, che permette per lo meno di riconoscere che si tratta di un librogame.
Però Librarsi ha esagerato: ho tre numeri 1 tutti uguali e tutti diversi. Come faccio a capire che Città d'Oro e di Gloria è abbinato a Il Regno Lacerato (e non alle Fatiche di Autolico o al Labirinto di Krarth)? Cosa me lo suggerisce?

To serve and correct

Mancolista/Doppiolista

gabrieleud
Lo scopavirgole
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
6048 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LibroGame 2.0

gabrieleud ha scritto:

Cosa me lo suggerisce?

Beh c'è il nome della serie, Terre Leggendarie. Dici che è poco visibile? Comunque è un'osservazione interessante, in effetti a Lucca la domanda "questo è il seguito di cosa?" era piuttosto frequente.

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
10420 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LibroGame 2.0

in effetti un target unico per le copertine di ciascuna serie non sarebbe una brutta idea

Il mondo si divide in 2 categorie: chi ha la pistola carica e chi scava. Tu scavi.

Ald
Responsabile Community
Amministratore
useravatar
Offline
2579 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LibroGame 2.0

da appassionato di boardgame mi piacerebbe un librogame con una parte ludica più marcata e che si avvicini appunto al boardgame (diciamo ci vedo meglio un cardgame).
Esempio, mi piacerebbe avere un mazzo di carte customizzabile (in base al personaggio che scegli) e una mazzo di pesca con carte che possono rappresentare oggetti, nuove abilità, informazioni nascoste per la trama, e via discorrendo ...
Anche gli avversari (quelli non fondamentali per la trama) mi piacerebbe fossero pecati da un mazzo random (magari con diversi livelli) così da potere rigiocare il libro non solo scegliendo paragrafi differenti ma anche con incontri diversi nello stesso paragrafo in modo che la storia e la partita sia ancora più differente!
Chiaro che la struttura del libro e dei paragrafi sarebbe da adeguare al formato. Qualcosa tipo bloodsword ma con un regolamento ... che funzioni!
Insomma vorrei la storia che solo un libro può darmi ma giocare come un cardgame (qualcosa alla Arkham Horror cardgame ma molto più libro e meno gioco ...)

redbairon
Novizio
ranks
useravatar
Offline
30 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LibroGame 2.0

Prodo ha scritto:

Io continuo a pensare che un formato facilmente riconoscibile e univoco potrebbe costituire un forte impulso anche alla diffusione del genere.

Hai ragione, ma come si fa a entrare nel merito delle scelte di editori diversi? Anche all'epoca ognuno faceva come gli pareva... Il massimo che si può pretendere è che ogni editore dia un formato omogeneo.
Per quanto riguarda il branding, poi, penso sia indispensabile lavorare su più livelli: casa editrice, serie, volumi...

redbairon ha scritto:

Esempio, mi piacerebbe avere un mazzo di carte customizzabile (in base al personaggio che scegli) e una mazzo di pesca con carte che possono rappresentare oggetti, nuove abilità, informazioni nascoste per la trama, e via discorrendo ...
Anche gli avversari (quelli non fondamentali per la trama) mi piacerebbe fossero pecati da un mazzo random (magari con diversi livelli) così da potere rigiocare il libro non solo scegliendo paragrafi differenti ma anche con incontri diversi nello stesso paragrafo in modo che la storia e la partita sia ancora più differente!

Anche a me piacciono questi elementi un po' gdr.

Dario III
Inadatto a regnare
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
928 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LibroGame 2.0

gabrieleud ha scritto:

Dove invece i librogame 80/90 vincevano a man bassa... è una cosa semplicissima: il formato. Gli E.L. e i Mondadori erano tascabili, maneggevoli, agili. Molti dei libri moderni sono invece pesanti, grossi, con copertina rigida e sovracopertina. Non si possono tenere con una mano (mentre con l'altra reggi la matita, la gomma, i dadi, e tieni anche il dito su tre paragrafi precedenti). Non si possono sfogliare rapidamente.

Allora questa cosa è di una verità enorme. Hocomprato LS29 e mi pare un mattone, poi io odio le copertine rigide: sembrano super solide, poi ti sfugge ti mano il libro, cade malamente e ti si sfascia. Brossura tutta la vita. Indistruttibile. Capisco d'altronde la scelta editoriale: i librogame '80 erano pensati come prodotto da sbarco: basso costo, vasto pubblico. Oggi la tendenza è diversa. L'approccio è stato certamente pensato innanzitutto per i vecchi appassionati (certo non è un caso che si sia ripartiti da LS29), una nicchia quindi. Pubblico più ridotto significa dover puntare su un prodotto più costoso per poter realizzare comunque un guadagno. Per una felice e intuibile coincidenza il pubblico più ridotto è anche un pubblico più danaroso essendo costituito di persone adulte e non ragazzi che compra i librogame per se o per dei ragazzi da iniziare. Confido che se la platea raggiungerà una certa massa critica si tornerà alla brossura.

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5861 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LibroGame 2.0

Prodo ha scritto:

Vi ricordate i mega-raccoglitori EL nelle librerie con tutti i libri in catalogo? Quanto era immediato e facile individuarli all'epoca, complice anche il formato univoco?

Dal punto di vista del marketing alla EL furono dei puri geni

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5861 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: LibroGame 2.0

Ciao a tutti,
sono nuovo e non so se è il posto giusto.
Sono un ex-videomaker (ora insegnante) e, riscoprendo con voi il libro-gioco, mi è venuto in mente il progetto "Korsakow", video basati sulle narrative non lineari, che utilizzai anni fa per alcuni documentari: qui alcuni esempi nel mondo: KORSAKOW FILM COLLECTION
In pratica inizia un video e, attraverso tag legati ad argomenti trattati, si aprono di volta in volta altri video di lato che l'utente può scegliere di vedere e che diventeranno il video principale.
Non so, la butto lì: secondo voi è un'idea adattabile al libro-gioco?

visualdrome
Novizio
ranks
useravatar
Offline
37 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
4835
Totale Sondaggi:
97
Totale Messaggi:
141118
Media messaggi per ora:
1.8
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
5564
Ultimo Utente Registrato:
Crystalseason