Home Forum General La nemesi del Librogame INTERVISTA LGL: sanguy12 / alphaorg
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Il 2021 è iniziato: quali sono i vostri auspici per il nuovo anno in ambito LG?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 18.204.42.98

INTERVISTA LGL: sanguy12 / alphaorg

INTERVISTA LGL: sanguy12 / alphaorg

Ieri giornata da dimenticare, e chi l'ha rovinata ha già pagato molto caro, ve lo posso garantire!
Oggi in maniera molto sfuggente pubblico questa intervista, seppur con un giorno di ritardo: è il turno di sanguy12 e alphaorg, giunti al loro secondo pezzo.
Gli argomenti odierni saranno:
- lettura;
- scrittura;
- gatti.
Vi ricordo che il thread generale delle interviste doppie è stickato ed è accessibile a questo link: http://www.librogame.net/index.php/forum/topic?id=2352.


Eccoci di nuovo qui: dalla prima intervista ad oggi, cosa è successo di bello nella tua vita?
sanguy12: Delle cose fantastica ho pubblicato il mio primo libro game e ho adottato un cane a distanza dal canile.
alphaorg: In realtà non è cambiato moltissimo.
Qual è la tua professione?
sanguy12: Sono un impiegato ma nel cuore mi sento uno scrittore.
alphaorg: Finanza.
Dicci qualcosa dei tuoi titoli di studio.
sanguy12: Laurea in scienze motorie che pero non mi ha permesso di lavorare nel settore.
alphaorg: Cultura scientifica al liceo e poi laurea in economia aziendale.
In quale città abiti?
sanguy12: Provincia di Bologna in mezzo alla nebbia e le zanzare, a San Giovanni in Perisceto.
alphaorg: Milano hinterland.
Stai leggendo qualche librogame in questo periodo?
sanguy12: Sto studiando gli Escape Book perché vorrei scriverne uno.
alphaorg: No.
Qual è la tua serie di librogame preferita?
sanguy12: Lupo solitario, il primo amore.
alphaorg: La mia preferita è il ciclo di Oberon il giovane mago.
E quella che ritieni peggiore in assoluto?
sanguy12: Non si parla male degli altri.
alphaorg: Forse la serie detective (non mi ricordo come si chiamasse ma era ispirata alle atmosfere sherlockiane).
Qual è la serie di libri-gioco non pubblicati da E-Elle che preferisci?
sanguy12: Non le conosco.
alphaorg: Conosco soltanto quelli E Elle.
Preferisci le collane i cui libri hanno svolgimento sequenziale, o quelle con libri scollegati l'uno dall'altro?
sanguy12: Quelli scollegati, le serie perdono di interesse dopo un po’.
alphaorg: Non ho particolari preferenze, ma dovendo scegliere preferirei la seconda: per fare un esempio non sono un patito delle serie tv attuali dove c’è una trama principale e “sotto missioni” da affrontare nelle singole puntate forse perché sono cresciuto con i vecchi telefilm autoconclusivi.
Dimmi due titoli di anime/manga/fumetti che preferisci.
sanguy12: Dragon ball (ma solo la prima serie il resto è spazzatura, Hokuto no Ken (Kenshiro).
alphaorg: Non sono appassionato di fumetti/manga/anime, però cito i fumetti dei giovani Xmen e quelli di Topolino e Il Giornalino perché li leggevo da piccolo.
Ad entrambi piace molto leggere:
-   Qual è il tuo genere preferito?

sanguy12: Amo, leggo, scrivo, respiro fantasy.
alphaorg: SF/avventura.
-   Il libro che ti è piaciuto di più?
sanguy12: Forse non lo conoscete Il nome del vento di Patrick Rothfuss è pura armonia.
alphaorg: Difficile rispondere... la metto alta e cito le opere di Clarke, ma in realtà ce ne sono almeno un centinaio di libri che metto sullo stesso piano.
-   Il libro che proprio non sei riuscito a leggere?
sanguy12: I malavoglia.
alphaorg: L’opera più famosa di Zafòn (ho anche dimenticato il titolo).
-   Ricordi il primo romanzo che hai letto?
sanguy12: Come scordarlo? Le nebbie di Avalon della Bradley.
alphaorg: Credo fosse Fabbricanti di universi di farmer.
-   Un romanzo, letto in giovane età, può cambiare la vita?
sanguy12: Sii leggere Siddharta mi ha cambiato l’anima.
alphaorg: Sì.
-   C’è un momento particolare della giornata in cui preferisci leggere?
sanguy12: Non è questione di preferire ma di potere, fosse per me leggerei sempre ma riesco solo la sera.
alphaorg: Alla sera o alla mattina presto.
-   Se è vero che si impara a leggere a scuola, si può insegnare ad amare la lettura?
sanguy12: Si può ma con testi adeguati ai bambini non con le barbe che rifilano ai miei bambini.
alphaorg: Tantissimo.
-   Il libro che hai letto più velocemente?
sanguy12: Harry Potter 7, geniale, non ho dormito e mangiato ma l’ho finito in 2 giorni. Ne è valsa la pena.
alphaorg: Un libro thriller/giallo di una amica (si dice il peccato ma non il peccatore...  bigsmile ).
-   La lettura è un piacere solitario e silenzioso. Per poterlo trasmettere agli altri va condiviso?
sanguy12: Si consigliare un bel libro è una cosa bellissima.
alphaorg: Credo sia un procedimento interno che porta ad appassionarsi alla lettura. È una sorta di vocazione: non tutte le persone solitarie o silenziose si appassionano alla lettura, e non tutte le persone a cui si fa amare la lettura riescono ad appassionarsene.
-   Che ne pensi, invece, della lettura come possibile argomento di conversazione? Potrebbe anche essere un pretesto per "rimorchiare"?
sanguy12: Con mia moglie di sicuro siamo molto simili, con una ragazza potrebbe funzionare.
alphaorg: Sì, certo... le donne sono molto propense a essere rimorchiate quando c’è di mezzo un libro (ovviamente, quelle che piacciono a me).
-   Perché, secondo te, non si legge più?
sanguy12: Perché scrivono tutti... scherzi a parte troppo cellulare.
alphaorg: Il problema è che non si leggono i libri ma si legge fin troppo: internet e smartphone sono ancora adesso strumenti di lettura e scrittura “rapida” che hanno permesso di sviluppare le relative abilità anche di persone che ai miei tempi avrebbero smesso di leggere e scrivere dopo la terza media.
-   Leggi qualche quotidiano?
sanguy12: Solo i titoli.
alphaorg: Online sì, tutti i giorni.
Abbiamo parlato della lettura, perché non parlare anche della scrittura?
sanguy12: Ottima idea.
alphaorg: Infatti, perché non parlarne? Per me vanno di pari passo.
-   È una passione la tua?
sanguy12: Si una passione e deve rimanere tale, se la considerassi un lavoro mi verrebbe a noia.
alphaorg: Sì, certo.
-   Quale genere ti trovi più a tuo agio nello scrivere?
sanguy12: Scrivo solo fantasy ma mi sono posto l’obbiettivo di cambiare sempre sottogenere in modo da non mettere i miei pargoli in contrasto fra loro.
alphaorg: Ho iniziato con la fantascienza perché all’inizio leggevo solo quella. Poi ho ampliato l’orizzonte di lettura e crescendo ho iniziato a scrivere un po’ di tutto.
-   Ad oggi cosa hai scritto?
sanguy12: Ho scritto Stoneland un epic fantasy, Felsina Dracones un urban fantasy ambientato a Bologna, Nocturnal un giallo-thriller-steampunk e Re rosso un librogame.
alphaorg: Parecchi racconti brevi o medio lunghi. Romanzi mai: ci vuole troppo impegno.
-   Scrivere a mano o col computer?
sanguy12: Sono dislessico quindi solo con computer che mi permetter di revisionare revisionare revisionare revisionare revisionare fino a quando non ritengo il prodotto valido.
alphaorg: Appunti presi a mano, ma scrivere con il computer.
-   Come ci si potrebbe sentire nel lasciare un’opera a metà?
sanguy12: Conosco la sensazione ho un romanzo a meta finite le idee mentre lo scrivevo, è quattro anni che aspetto l’ispirazione.
alphaorg: Non lo so. Per me scrivere è come scolpire: nella scultura si inizia a lavorare sul materiale solatnto quando si ha le idee chiare su cosa si vuole estrarre dalla pietra. Nella scrittura è lo stesso (per me): impiego molto tempo a raccogliere informazioni o a pensare alla trama, ma poi quando ho le idee chiare non mi rimane che scrivere e quindi procedo in fretta fino alla meta, cioè alla parola fine.
-   Cosa si può fare quando l’ispirazione tarda ad arrivare?
sanguy12: Fare altro, il foglio bianco fa paura.
alphaorg: Tanti consigliano di scrivere lo stesso. Secondo me è un consiglio valido ma se possibile sarebbe meglio fare qualcosa altro per distrarsi e tornare a scrivere dopo qualche tempo (settimane o mesi).
-   Ascoltare la musica quando si scrive qualcosa aiuta a concentrarsi o è più una fonte di disturbo?
sanguy12: Sono un Caotico quindi musica a manetta. Rock n Roll.
alphaorg: A me aiuta a concentrarsi. A seconda di cosa scrivo metto musica che ispiri la giusta atmosfera...  bigsmile
-   Quali sono gli ingredienti per fare una storia?
sanguy12: L’idea originale, senza non si fa nulla il resto nasce di conseguenza.
alphaorg: Ci vuole un motivo per scrivere e una storia da raccontare: all’inizio pensavo fosse soprattutto questione di tecnica, ma adesso sono convinto anche io (come tanti altri) che ognuno di noi vuole leggere qualcosa di interessante o appassionante, e pazienza se non è scritto proprio proprio bene.
-   È più difficile scrivere un libro normale o un librogame?
sanguy12: Sono due sfide molto diverse ma entrambe belle, in un romanzo vado a ruota libera vivendo con il protagonista. Nel libro game ho dovuto dare struttura.
alphaorg: Allora, ho provato a scrivere un librogame e poi ho desistito (cioè, ho smesso prima di iniziare a scrivere, stavo raccogliendo le idee più che altro). Questo non significa però che sia più difficile scrivere un librogame. La differenza è che nel librogame devi creare un set di regole di gioco. Tanto è vero che io le eliminerei e farei tutto con la scelta dei capitoli.
-   Quali sono gli scrittori che più apprezzi?
sanguy12: Italiani: Antonio Polosa, Angelo Berti, Alessio Banini, Uberto Ceretoli.
alphaorg: Quelli che scrivono storie originali. Per originale intendo qualcosa che colpisce l’immaginario collettivo. Ad es. la high fantasy del signore degli anelli a suo tempo è stata una opera originale perché nessuno scriveva storie creando un mondo e una cosmogonia completamente diversa da quella appartenente all’epica del passato. L’heroic fantasy di Conan, invece, pur amandone le storie, era senz’altro poco originale perché ricordava l’epica classica. Harry Potter è stato a sua volta originale perché ha saputo creare un nuovo sottogenere (credo sia l’urban fantasy ma non vorrei fare brutte figure) in un periodo dove tutti scrivevano fantasy ispirato al signore degli anelli o a D&D (che poi, hanno quasi la stessa radice).
-   Scriveresti qualcosa di autobiografico?
sanguy12: Magari quando sarò ricco e famoso come la Rowling.
alphaorg: Non lo so, penso che inevitabilmente in ogni nostro scritto c’è sempre qualcosa di autobiografico. E poi, sono altruistico per natura ed essendo sempre concentrato a osservare il prossimo mi è più naturale scrivere degli altri e non di me.
-   Qual è secondo te la tecnica promozionale più efficace per promuovere libri?
sanguy12: Le fiere, sono una macchina da fiera, mi piace un sacco coinvolgere il lettore nei miei libri.
alphaorg: Quella in voga precovid: cioè, comunicare l’esistenza del libro al maggior numero di persone possibile attraverso la partecipazione a fiere e incontri nelle librerie, oltre alla comunicazione online (blog, videointerviste, etc.).
Hai mai immaginato di poter giocare in più giocatori un librogame nato per un giocatore solo?
sanguy12: Re rosso l’ho pensato appositamente per poter essere giocato genitori e figli assieme.
alphaorg: Sì.
Se la cosa fosse possibile, a quale serie ti piacerebbe giocare in questo modo?
sanguy12: Non saprei.
alphaorg: Paradossalmente, direi proprio: Lupo Solitario  bigsmile
Scegli tre utenti con cui vorresti essere intervistato, ed indica la motivazione.
sanguy12: Non vi conosco così bene.
alphaorg: Purtroppo non conosco abbastanza utenti, cmq direi Dragan perché ho appena letto al sua recensione di Oltre l’incubo 1 (che a me era piaciuto).
Hai mai viaggiato in un mezzo pubblico senza pagare il biglietto? Se si, descrivici qui i metodi che hai utilizzato per farla franca.
sanguy12: Ehm ok ormai è in prescrizione. Tutta l’università senza biglietti dell’autobus non c’erano mai i controllori.
alphaorg: Da studente delle superiori: salivamo sull’autobus pieno come un carro bestiame ed era impossibile timbrare.
Ti sei mai interrogato sul senso più profondo dell'espressione "Non me ne frega una ceppa"?
sanguy12: In bolognese si dice: a min frega ninta e frega è riferito all’attrito della carta igienica con.... Ecco. Penso renda bene l’idea.
alphaorg: No, dovrei cercare “ceppa” su google prima.
Hai mai preso qualche librogame dalla sezione Mercatino?
sanguy12: No solo libri nuovi e preferibilmente autografati.
alphaorg: No.
Un’altra cosa che vi accomuna è la passione per i gatti:
-   Perché ti piacciono tanto?

sanguy12: Perché i gatti domineranno il mondo e ammiro molto la loro filosofia di vita.
alphaorg: Non mi piacciono i cani.
-   Con quanto gatti hai condiviso i momenti della tua vita? Parlaci un po’ di loro.
sanguy12: A caso ho tre gatti: Sophie nera, bella, intelligente e furba. Theo bianco, tontolone e affettuoso. Poi c’è il Ross lui è il Re bellissimo, regale e bastardo come pochi. Vengono tutti e tre dal gattile a cui dono i proventi del libro.
alphaorg: Nessuno: da buon gatto non potrei accettarne di altri.
-   La scena più buffa alla quale hai assistito?
sanguy12: Mettete un cellulare in vibrazione in una busta sopra ai croccantini, poi chiamate...
alphaorg: Una volta ho visto dei gatti gettarsi dal balcone per diletto (perché poi sono tronati su e si sono rigettati giù).
-   Il momento più emozionante che hai vissuto con loro?
sanguy12: Quando mia moglie era incinta tutti e tre gli dormivano sulla pancia.
alphaorg: Non saprei. Da piccolo nel cortile dei noni c’era una colonia intera di gatti... le avventure erano all’ordine del giorno.
-   Oggi si sente spesso parlare di violenza sugli animali e di abbandoni: a livello legislativo cosa manca?
sanguy12: Probabilmente solo l’applicazione di ciò che esiste ma non è semplice.
alphaorg: Non vorrei usare la definizione di cui sopra perché non ho ancora cercato il significato della aprola “ceppa”.
Hai avuto modo di leggere qualche Corto su LGL? Se si, cosa ne pensi dell’intero concorso?
sanguy12: Non ancora.
alphaorg: Sì. Ottima iniziativa. C’è gente davvero in gamba (cioè, in penna).
Saresti favorevole all'utilizzo di librogame come strumento didattico nelle scuole?
sanguy12: Certo io stesso faccio incontri a scuola! Bisogna trovare maestre aperte di mentalità ma Re rosso è scritto per i più piccoli e piace un sacco.
alphaorg: Sì, perché no?
Scooby Doo Vs Cenerentola. Chi vince?
sanguy12: Cenerentola donna con le palle cresciuta in mezzo ai disagi ora ricca e potente contro cane fifone? Se non è una gara a chi mangia di più Scooby non ha scampo.
alphaorg: Cenerentola, perché Scooby Dog è un cane...
Ti è piaciuta di più quest’intervista o la prima?
sanguy12: Entrambe.
alphaorg: La prima era più leggera, in questa abbiamo affrontato argomenti più seri (credo).
Saluta il tuo compagno di intervista.
sanguy12: Ti auguro mille libri appassionanti.
alphaorg: Ciao!

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
4980 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5163
Totale Sondaggi:
98
Totale Messaggi:
145811
Totale Messaggi Oggi:
2
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
7050
Ultimo Utente Registrato:
popolito