Home Forum General La nemesi del Librogame INTERVISTA LGL: blubbo / Kingfede
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Il 2021 è iniziato: quali sono i vostri auspici per il nuovo anno in ambito LG?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 18.204.42.98

INTERVISTA LGL: blubbo / Kingfede

INTERVISTA LGL: blubbo / Kingfede

Ultimo livello anche per blubboe Kingfede: anche stavolta l'argomento LibriNostri verrà affrontato in modalità generale. Confidiamo che presto si possa tornare a parlare di una serie specifica.
Buona lettura e buon lunedì.
Vi ricordo che il thread generale delle interviste doppie è stickato ed è accessibile a questo link: http://www.librogame.net/index.php/forum/topic?id=2352.



Benvenuto nel 4° Livello: oggi l’intervista sarà interamente ai LibriNostri. Dall’ultima intervista hai avuto modo di leggerne qualcuno?
blubblo: Purtroppo latito da un bel po' sul gruppo.
Kingfede: Ciao! È sempre un piacere risentirci… sì, ad esempio ho letto tutta la serie Choose Cthulhu nell’edizione italiana, compreso il recente volume 7. Inoltre, ho avuto modo di dare una sfogliata agli ultimi titoli di Fighting Fantasy usciti in lingua originale, in particolare Assassins of Allansia che mi ha lasciato buone impressioni, per quanto non sia un capolavoro assoluto come tanti altri titoli della serie negli anni d’oro. Mi è arrivato proprio oggi l’ultimo titolo, Crystal of Storms di Rhianna Pratchett, chissà quando avrò tempo e modo di leggerlo.
Cosa hai pensato la prima volta che hai visto dei nuovi librogame pubblicati su LGL?
blubblo: Leggo sempre le notizie legate al gruppo grazie agli RSS mi tengo quindi abbastanza "aggiornato”. In generale son contento che ci sia così tanto fermento e mi ha fatto piacere vedere che c'è anche chi si avventura in ambienti differenti dal classico fantasy.
Kingfede: Che c’è qualcosa nella narrativa interattiva che va oltre il semplice fascino della letteratura per ragazzi, e che tutti i tromboni che sostenevano che fosse morta a causa dei videogiochi sempre più realistici erano, per l’appunto, dei gran tromboni.
Anche se non le hai lette, facciamo una panoramica su qualche serie di LibriNostri presente sul sito:
La maggior parte dei libri hanno ambientazioni storiche (Imperium, L’Eretico, Liberty e Soulkey) o fantastiche (Dragowolf, Zork, Sagard, Mizar e Orlando furioso). Cosa dovrebbero avere i libri di questo genere per emergere dalla massa dei tanti librogame esistenti, secondo te?

blubblo: Io sono un lettore difficile. Ammetto che subisco molto l'effetto gregge ovvero mi incuriosisco a un libro solo se ne parlano bene gli altri quindi non sono il tipo da leggere "primizie". È un mio grosso limite. Credo che per portare il lettore a leggere non guasterebbe un soggetto originale. Ovviamente conta molto anche la storia. Essendo librogame e contando molto la rilettura l'avere una storia che evolva in maniera importante a seconda del "vai a destra o vai a sinistra" sia fondamentale.
Kingfede: Difficile dire. Tutto può avere successo se si toccano le giuste corde.
Con Pirati e Django, poi, si toccano i temi della pirateria e western: potrebbero essere tematiche a te congeniali?
blubblo: Non sono mai stato molto appassionato di queste tematiche lo ammetto però se lo scrittore riuscisse a sfruttare le ambientazioni senza cadere nei soliti cliché avrebbe un lettore in più.
Kingfede: Non sono pane per i miei denti, ma apprezzo che esistano per rivolgersi a un pubblico con gusti differenti dai miei.
Tra le serie più contemporanee abbiamo Cagliostro (che si svolge negli anni ’90 tra Roma e la Scandinavia) e Calibro 70 (ispirata al filone cinematografico del poliziesco all’italiana). Sono ambientazioni che ti ispirano?
blubblo: Il polizziottesco sì.
Kingfede: Idem come sopra.
Non possiamo non citare il genere fantascientifico, con la saga Star Wars: che ne pensi della trasposizione in librogame di saghe di questa caratura?
blubblo: Ciò che ho detto sopra: se si usa l'ambientazione per raccontare cose inedite ben venga.
Kingfede: Credo sia in assoluto il filone col maggiore appeal, ma purtroppo si scontra pesantemente contro le problematiche dovute ai diritti d’autore. Una serie di librigame con un’ambientazione nota della cultura popolare potrebbe davvero essere il fattore trainante per vedere di nuovo i titoli nelle mani di tutti i ragazzi come accadeva tra fine anni ’80 e inizio anni ’90, ma implica uno sforzo economico ben al di là di quanto sia realistico pensare al momento, temo.
Tra le ambientazioni un po’ più stravaganti abbiamo L’Altrove e Progetto Mortale, entrambe serie misteriose i cui l’obiettivo è fuggire da qualcosa di ignoto. Come accogli queste ambientazioni?
blubblo: Direi che il genere survival horror mancava!
Kingfede: Progetto mortale è semplicemente geniale. Qualsiasi altra definizione non ne coglie l’anima profonda, a mio avviso. Non conosco purtroppo L’Altrove, ma mai dire mai!
Non possiamo non citare gli spin-off di Lupo Solitario: Legendary fights offre proprio questo genere di esperienza. Superflui o interessanti?
blubblo: Onestamente ne sento parlare da molto ma non ho seguito (chiedo venia).
Kingfede: Non mi sono mai interessati troppo.
A proposito di serie EL, grazie ai LibriNostri abbiamo possiamo gustarci la conclusione di serie storiche come Ninja, Realtà Virtuale e Misteri d’Oriente, scritte da utenti di LGL. Cosa ne pensi di una serie iniziata da un autore e conclusa da altri?
blubblo: Un grande plauso per aver chiuso le storie! Personalmente ho amato letteralmente Misteri d'Oriente e ci rimasi malissimo quando la serie si interruppe. Ninja ho i libri ma ancora devo iniziare a leggerlo. Certo la curiosità di sapere cosa si sarebbero inventati gli autori originali è fortissima ma meglio così che rimanere appesi per l'eternità!
Kingfede: Spesso sono più ispirati gli epigoni di quanto non accada allo scrittore originale. La letteratura è piena di ottimi sequel o di romanzi interrotti da un autore e conclusi da altri: mi viene in mente Poodle Springs, lasciato incompiuto da Raymond Chandler e concluso ottimamente da Robert B. Parker.
Vuoi dire qualcosa anche sul librogame di Holly e Benji?
blubblo: Sicuramente è stato uno dei cartoni più amati e inverosimili sul calcio che si siano mai visti e credo che se fatto con fedeltà possa dimostrare la teoria della relatività di Einstein a proposito dello spazio tempo viste le interminabili partite in campi da calcio simil emisferici.  bigsmile  Concedimi un’altra battuta riferendomi alla eventuale lunghezza: 12 volumi solo per il primo tempo e sappiamo tutti come finirebbe la finale con la coppa sei mesi ad una squadra e sei mesi all'altra.  bigsmile  A parte gli scherzi su due piedi non so cosa ci si potrebbe inventare in una "avventura" fatta di scivolate, contrasti e tiri. Però ammetto che già solo scriverlo deve essere una bella sfida!
Kingfede: Scopro or ora la sua esistenza.
Per chiudere, abbiamo anche serie più violente: la follia di Squilibrio e lo splatter di Gore Zone. Qual è il tuo giudizio sulla violenza nei librogame?
blubblo: Faccio outing: scritti da ragazzino 12-enne alla E.Elle lamentandomi bonariamente della violenza in Lupo Solitario e con molta carineria, oltre a mandarmi il catalogo mi allegò un post it (mi pare la curatrice dell'epoca che aveva un cognome straniero) con una nota scritta di suo pugno in cui mi diceva che se non avesse avuto dei nemici da uccidere contro chi avrebbe combattuto? Adesso mi è indifferente dopo i film di Tarantino  bigsmile
Kingfede: Non è diverso da qualsiasi altro filone narrativo.
Da una breve descrizione delle opere appena fatta, c’è qualche serie di LibriNostri che prenderesti seriamente in considerazione di leggere?
blubblo: Ce ne sono diverse ma causa tempo mi passa sempre di mente.
Kingfede: Tutti quelli di ambientazione storica, per scopi didattici, da buon insegnante di scuola superiore: ogni anno mi propongo di lavorarci su, e poi per un motivo o per l’altro non ho mai occasione di farlo. Magari è questo l’anno buono!
Ormai la collana LibriNostri ha superato le 20 serie: c’è qualche altro titolo in particolare che ti piacerebbe uscisse?
blubblo: Per uscisse intendi nuova serie o una delle presenti da rendere cartacea? Mi rendo conto che per chi scrive e gestisce i LibriNostri avere questo tipo di supporto non è bello ché avere un feedback farebbe piacere ma come dicevo per una serie di motivi "segretissimi"  bigsmile  purtroppo posso essere poco presente e non me la sento di avanzare richieste quando non sono così addentro alla discussione.
Kingfede: Mi piacerebbe molto vedere librigame ambientati in universi noti alla cultura popolare, come dicevo prima… ma la vedo dura.
Oggi come oggi, vedi un futuro per i LibriNostri?
blubblo: Visto il fermento direi roseo!
Kingfede: Se si parla di produzioni che non potrebbero vedere la luce in altro modo per vari motivi sì, in caso contrario no. I bravi scrittori possono ambire finalmente agli scaffali di una libreria ed è giusto puntare alto.
Favorevole o contrario:
-  all'uso esagerato della tecnologia?

blubblo: Se migliora l'esperienza di gioco o la rende più accessibile perché no?
Kingfede: Contrario, ma favorevole ad utilizzarla in ogni contesto in cui ha senso farlo.
-  alla Tabella del Destino?
blubblo: L'ho sempre trovata più pratica del lancio di dadi.
Kingfede: Contrario, è un artificio fuori tempo che il 2020 permette di superare in mille modi più efficaci, da un random number generator virtuale a qualsiasi altro mezzo meno taroccabile.
-  alla prostituzione?
blubblo: Spesso vedere ragazze bellissime e giovanissime sui cigli della strada mi fa riflettere se per loro quella era veramente l'unica strada percorribile.
Kingfede: Non me ne curo, quindi immagino di essere favorevole. Unicuique suum.
-  ai dadi Knorr?
blubblo: Se ne fanno una versione a 20 facce perché no?
Kingfede: Bleah!
-  alla ripresa del campionato di calcio post-covid-19?
blubblo: È ricominciato?
Kingfede: Contrario!
-  alla vendita selvaggia di Tachipirina?
blubblo: Ne uso così tanta da farci i cocktail: tachipiriña.
Kingfede: Non me ne parlare perché potrei incendiarmi…
Palestra o piscina: dove preferiresti andare se ti regalassero un abbonamento annuale?
blubblo: Piscina ma solo se poco frequentata.
Kingfede: Me ne rimango a casa volentieri, grazie!
Hai mai assaggiato piatti legati alla cucina straniera?
blubblo: Sì ma poca roba e sempre qui in Italia.
Kingfede: Piatti no, il loro contenuto sì!
Potresti mai schiaffeggiare una suora, se necessario?
blubblo: Solo se demoniaca.
Kingfede: Chi ti dice che non l’abbia già fatto?
Prova a spiegare a un bambino il valore del denaro.
blubblo: È un buon servo ma un pessimo padrone.
Kingfede: Prendi una moneta e dalla a un signore in giacca e cravatta. Poi porta un’altra moneta uguale al signore che sta seduto fuori dal supermercato e mettigliela nella ciotola.
Ti è piaciuta di più quest’intervista o le prime tre?
blubblo: Sono brutalmente sincero: è passato così tanto tempo che non lo ricordo! Però questo tipo di interazione mi piace!
Kingfede: Questa è davvero peperina!
E con questo pezzo si chiude la tua esperienza nelle Interviste Doppie di LGL. Ti mancheranno?
blubblo: Un po' sì!
Kingfede: Credo di non avere molto altro da dire e da dare, diciamo così.
Saluta il tuo compagno di intervista.
blubblo: Ciao King!
Kingfede: Ehilà!

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
4980 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5163
Totale Sondaggi:
98
Totale Messaggi:
145811
Totale Messaggi Oggi:
2
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
7050
Ultimo Utente Registrato:
popolito