Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2014 CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Meno di due mesi a Lucca Comics & Games 2019. Cosa ti piacerebbe trovare, in ambito librogame, nella più importante fiera italiana del settore?

Un numero di titoli inediti ancora maggiore rispetto agli ultimi anni - 16.9%
Qualche grande autore della golden age come ospite, tra quelli che ancora non sono mai venuti a Lucca - 13.8%
Una maggiore disponibilità di titoli classici e da collezione negli stand dell'usato - 13.8%
Una nuova edizione esclusiva e di pregio di alcuni volumi classici - 13.8%
Nuovi eventi, manifestazioni e incontri dedicati ai librogame - 13.8%
Qualche nuovo esperimento di commistione tra LG e fumetto/videogioco/GDR/Gioco da tavola - 13.8%
Niente di particolare: mi basta che la nuova fiera sia in linea con le ultime - 13.8%

Voti totali: 130

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 18.205.96.39

CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

questa sarebbe epocale, ma anche a me piacerebbe sperimentarla

Dragan
Coordinatore
Amministratore
useravatar
Offline
5382 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

Apologeta ha scritto:

Vado per punti senza dilungarmi, e invito tutti a essere essenziali: in questo modo la prossima giuria avrà materiale su cui lavorare, visto

che i gne-gne dell'asilo non creano niente di utile.


* Appoggio Kaltorak sull'abolizione del limite di pagine. Basta regole su pagine, margini, regolamento, epilogo e prologo. Diamo 40 paragrafi (quelli bisogna

tenerli, però) e un numero massimo di battute: 60.000 se li vogliamo più snelli, 90.000 se non vogliamo strangolare gli autori logorroici. Stop a tutte le

altre menate.


* No a concorsi autoreferenziali. Tutti contenti per la partecipazione record di quest'anno, ma non chiudiamoci su noi stessi con temi come Magnamund,

Allansia e simili.


* Fare i giudici è una rottura, ma se si fanno si devono dare risposte in tempi brevi.


* Ok alla votazione di un fuori concorso con rivelazione solo finale insieme ai nomi degli autori, ma preferisco siano pubblicate le medie e i giudizi a fine

settimana di votazione. Alzi la mano chi ha letto con lo stesso interesse tutti i giudizi dei giudici ai 9 racconti.


* Ritorno al vecchio sistema: se un autore invia più racconti, sarà il migliore ad entrare in classifica e gli altri (DOPO) andranno come fuori concorso.

Questo per incentivare la produttività degli autori.


* Non mi piace il nuovo metodo di calcolo dei voti. Se ricapita un'edizione con pochi votanti, è troppo sbilanciato: magari io e altri due tirchioni votiamo

il racconto A e non il B, altri tre bonaccioni non votano l'A ma il B e il risultato cambia radicalmente. Ritornerei a dare maggior peso al voto dei giudici.


* Più è semplice il bando, meno battibecchi ci sono e meno necessità di FAQ. Dare un tema preciso (es. "l'ornitorinco") e lasciare libertà agli autori di

sviluppare la propria idea.


* Tempi certi e concorso primaverile. Giurati entro settembre, bando entro novembre con scadenza entro marzo. Poi via alle danze.

Sono interessato ad alcuni punti anche io.. sarebbe forse utile parlarne un attimo.

1):
Sinceramente non ho nulla da obiettare, solo che non ne capisco il reale cambiamento. Ora non so quanto occupino 60 o 90.000 battute di preciso, ma il concetto di fondo non cambia: stai in qualche modo limitando la lunghezza del corto; fondamentalmente hai cambiato soltanto il metodo con cui lo imponi, senza eliminare realmente il paletto..

2 e 3):
Chiariamo una volta per tutte cosa è successo di preciso. Sia chiaro che tutti e tre i giudici riconoscono le loro mancanze.. tuttavia, siamo stati travolti dagli eventi!
A dicembre dell'anno scorso, si era già decisa la giuria ed avevamo addirittura gia deciso di "rischiare" sul tema Magnamund. Questa scelta è scaturita leggendo tutti (e dico tutti!!) i post dell'apposita sezione dove più di qualcuno aveva invocato la fanfiction (qualcuno tipo un certo kingfede.. -.-') nello stesso thread sono volate le idee più disparate tra le quali quella dello zaino obbligatorio e molte altre cose che poi hanno generato il regolamento dei corti 2013. La giuria ha solo tentato di accontentare quelle richieste, non ha inventato niente di suo..
Poco prima di pubblicare il bando, a gennaio Dragan viene purtroppo inondato di lavoro per via delle elezioni politiche italiane.. e benchè se ne dica, fare qualunque cosa senza dalla propria parte un admin è pressochè impossibile! All'inizio il tutto veicolava da Dragan e quindi il processo di risposta era molto lento.. Nella fase conclusiva (purtroppo) ho preso il controllo di questo aspetto della faccenda e spero di aver dato almeno la sensazione di presenza..
Comunque, per tornare al concorso vero e proprio, ci era stato detto che il bando era stato recepito come troppo stringente e alcuni avevano profetizzato non più di 2/3 concorrenti.. Eravamo tutti e tre abbastanza sfiduciati sulla faccenda: ci aspettavamo un fiasco clamoroso!
Alla scadenza dei termini sono caduto dal cielo perchè mi sono ritrovato per le mani la bellezza di 9 corti da analizzare e tutti con la dovuta cura poichè costruiti in qualità di funfiction.. almeno 5 di loro mi hanno costretto a rileggermi i libri originali di lupo solitario.. Per farla breve, ci siamo ritrovati nel panico perchè nel giro di una settimana abbiamo dovuto far partire il concorso per non terminare il tutto in agosto inoltrato! Diciamo che siamo rimasti stupiti e spiazzati dall'elevata adesione al concorso e questo ha generato incomprensioni, ritardi sull'organizzazione, mancate risposte ecc..
E' stato solo tutto grandisamente inaspettato!

4) Era un esperimento, se non è piaciuto si può tranquillamente tornare indietro, anche perchè ci sono altri modi per modificare la classifica con fattori esterni alle votazioni.. (ad esempio i corti fuori concorso o le autovotazioni nulle..)

5) Non sono daccoro per nulla. L'edizione appena conclusa è la prova lampante che avere due o piu corti in gara falserebbe la classifica perchè scrivendo due corti differenti un autore aumenta le possibilità di incontrare i favori del pubblico.. non mi pare una cosa democratica.. puoi scrivere anche 5 corti, però trovo più corretto che sia l'autore a decidere preventivamente quello che giudica più valido. Nel caso di Gpet quello fuori concorso ha preso un voto più alto di quello che aveva scelto lui, (anche se in questo preciso caso, più che una scelta è stato un obbligo dato che l'altro era troppo lungo..) Trovo più corretto che l'autore accetti il rischio!

6) Quello che hai sottolineato tu è il motivo per il quale la giuria si è riservata fino all'ultimo di valutare il "come" fare la media: è stato possibile fare una scelta oculata solo a posteriori, ovvero con in mano il numero di votanti definitivo.. Se lo si mette nel bando, ovvero all'inizio, sarebbe cosa saggia spenderci due parole ed orchestrare qualcosa del tipo che se i votanti superano un certo tot, la formula utilizzata cambia da xxx/xxx a yyy/yyy.

7) Pienamente daccordo. Come sarai daccordo con me che incomprensioni in un regolamento ce ne saranno sempre! E' una storia consolidata da anni oramai.. non è un caso che a tutte le edizioni ci sia qualcosa di interpretato male.. l'anno scorso un corto è stato addirittura squalificato per i battibecchi.. credo che sia una qustione irrisolvibile.

8) L'idea iniziale era quella anche per il 2013.. Sappiamo tutti com'è andata, ma mi trovi daccordo wink

firefox
Cacciatore di imprecisioni
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
360 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

Sposo in pieno quanto affermato da Luca.

Dragan
Coordinatore
Amministratore
useravatar
Offline
5382 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

Prima di tutto mi sembra che questo concorso abbia dimostrato che i voti dei giurati e del pubblico coincidono in larga parte, per cui sul tema sono agnostico, visto che i risultati sono gli stessi. basta che sia tutto chiaro nel dettaglio fin dal principio.
Trovo che sia opportune che, se si decide che il premio del concorso e' la pubblicazione in un libronostro, poi lo si faccia, per cui ci dovrebbero essere le risorse disponibili fin dal principio, altrimenti basta dire che si partecipa per la Gloria (simpatica amica).

Secondo me i tempi del concorso erano sbagliati: ci vorrebbero almeno due mesi (meglio tre) tra il bando e la pubblicazione dei corti.

Troppe regole (che poi non sono state granche' seguite). Si lasci liberta' agli autori di fare come vogliono riguardo a oggetti, abilita' eccetera. Io metterei l'obbligo di utilizzate (o sviluppare) un regolamento che NON sia quello di una serie ufficialmente pubblicata.

Sono d'accordo con chi suggerisce di mettere dei limiti massimi al numero di paragrafi (40) e al numero di battute (ovviamente il limite minimo di paragrafi sara' tre, perche' almeno UN bivio ci deve essere, ma penso sia scontato). Sono invece d'accordo a limitare gli aspetti grafici (e' un concorso di scrittura, non di grafica) e standardizzare i caratteri di stampa come questa volta, per andare incontro ai lettori.

Ho apprezzato moltissimo il fatto che si commenta e si vota un corto alla volta, cosa utilissima per l'analisi e la discussione!
Proporrei dunque di pubblicare TUTTI i corti allo stesso tempo, ma i commenti e i voti saranno espresso su cadenza settimanale, un corto alla volta (come quest'anno, in pratica) - eventuali discussioni sui corti non in esame nella specifica settimana saranno chiuse/cancellate. Direi che corti non inndiscussione nella specifica settimana potranno comunque essere usati come paragone, volendo. In alternative si puo' decider che le discussioni devono vertere solo sul corto in esame, senza fare paragon con altri corti in concorso - sono ragionevolmente certo che non ci saranno sgarri, se si chiarisce questo punto fin dal principio, nella discussion.
In questo modo si viene incontro sia ai lettori (alcuni vogliono leggere tutto e subito per bilanciare i voti, altri preferiscono focalizzarsi su un corto alla volta). sia agli autori che imparano molto dalla discussione.

Tutto sommato penso che avere un tema sia interessante e crei una nuova sfida ogni anno. Vale la pena di fare una pubblica discussion per sceglierlo. E' opportune sceglierlo in modo che il numero piu' alto possibile di autori possa partecipare, cercando di evitare temi troppo esclusivi. SE in future decidessimo di usare ancora un tema fanfiction, ci dovrebbe essere l'obbligo di introdurre comunque almeno un elemento o un tema nuovo che sia estraneo al canone.
Lascio la disussione sui temi per il prossimo futuro.

Sarebbe bello, in questa occasione, arrivare a formulare un regolamento semplice e sintetico che possa essere portatoo Avanti in future solo cambiando il tema annualmente.

PS in generale quasi tutti i miei commenti sono sulla linea di quelli di Apologeta...

Un' idea, un concetto, un' idea, finche' resta un' idea e' soltanto un' astrazione.
Se potessi mangiare un' idea avrei fatto la mia rivoluzione.

Yaztromo
re fuso
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
4444 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

A mio avviso nel Regolamento annuale, un po' come in ogni gioco di società (e questo lo è, in fondo), andrebbe specificata la Qualità dei Voti: cosa è -e perché si dà- un 5, o un 7, o un 8.
Oppure stabilire altri parametri (i voti vanno dati sommando tre Qualità: lettura, giocabilità e interesse. Tanto per fare un esempio...).
Perché c'è da ammattire con i parametri espressamente individuali... poi uno si fida e la dà buona, però partire da un territorio comune non sarebbe sbagliato...

PS: d'accordo con Yaztromo in merito al Corto per volta, in modo da seguire un 'dibattito' costruttivo... e poi impegni dei singoli non ci porterebbero a un risultato omogeneo facendo ognuno come vuole quando vuole. Però a questo punto eviterei le 'votazioni chiuse', proprio per favorire quel parametro che viene fuori solo nel tempo...

PPS: aprire le iscrizioni non solo per i partecipanti scrittori, ma anche per i partecipanti lettori: leggere i Corti è una piccola responsabilità, stai certificando, con la tua presenza, che sul 'podio' andrà un meritevole... d'accordo che è un gioco, ma non c'è nulla di più serio d'un gioco; saltare significherebbe rovinare la media, per cui mi sembra giusto che, aderendo, ognuno certifica di dare tanti voti quanti sono i Corti in gara... e se il numero lo spaventa, o rinuncia, o prende per buono che, in una data settimana, ne leggerà 2 o 3 anziché 1 -questo lo si può fare, con i Corti tutti in vista.

Danilo Baldoni
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1343 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

Danilo, in generale sono d'accordo con te, ma non mi prenderei troppo sul serio, specialmente per quanto riguarda i voti e i votanti.... a ben vedere, alla fin fine i commenti sono sicuramente piu' interessanti dei voti in se stessi... non facciamoci prendere troppo dall'ansia da prestazione / competizione...wink

Un' idea, un concetto, un' idea, finche' resta un' idea e' soltanto un' astrazione.
Se potessi mangiare un' idea avrei fatto la mia rivoluzione.

Yaztromo
re fuso
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
4444 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

Non si tratta di competizione, ma di capire in che modo cominciare; quali regole base dare ad un 'gioco' che conoscerà di certo sviluppi arbitrari... ma ogni sviluppo arbitrario andrebbe quantomeno motivato con criterio.
Non fosse altro per evitare di pensare la stessa cosa ed essere, a livello di voto, uno a New York e l'altro a Torvaianica...
Stabilire dei principi in questo lo trovo sano.
E non è che stiamo parlando di qualcosa di poco vitale... l'urgenza d'un chiarimento in tal senso, più che cercarla in un'ansia da prestazione (? po' darsi che la mia sia tanto ampia che tocca sfere impensabili...), puoi motivarla guardando a quali e quanti non siano i metodi di voto personale che ognun di noi adotta... Pigliarne uno per buono una volta e per sempre credo sia meglio.

PS: essere a New York mentre un compare è a Torvaianica significa avere uno scarto di uno, due punti... ma anche mezzo, via... e aver raggiunto magari lo stesso livello di soddisfazione emotiva. Invece che vagare come pipistrelli, dici che non è meglio vagliare con un termometro comune questo grado di piacere...? Secondo me sì...

Danilo Baldoni
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1343 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

Niente di sbagliato, semplicemente sottolineavo quanto a mio umile parere, alla fin fine i voti abbiano poco significato rispetto ai commenti, che mi sembrano piu' e utili dei voti stessi, visto il contesto.
Nella vita abbiamo sufficienti competizioni col coltello tra i denti per aggiungerne un'altra... o no? smile

Un' idea, un concetto, un' idea, finche' resta un' idea e' soltanto un' astrazione.
Se potessi mangiare un' idea avrei fatto la mia rivoluzione.

Yaztromo
re fuso
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
4444 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

Sì, ma questo è il thread di coloro che vogliono fare la punta al... al... non mi ricordo il soggetto, devo sentire Ego; lui è medico, 'ste cose le sa... :-)

Danilo Baldoni
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1343 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: CORTI 2014 - PROPOSTE OPERATIVE

Apologeta ha scritto:

* Tempi certi e concorso primaverile. Giurati entro settembre, bando entro novembre con scadenza entro marzo. Poi via alle danze.

novembre - marzo mi pare un tempo eccellente...
una tempistica del genere permetterebbe comunque di informarsi (magari superficialmente chiaro) anche su un mondo che non si conosce approfonditamente...

firebead_elvenhair ha scritto:

Una proposta "sovversiva". Rendere disponibili tutti i corti sin da subito,

ma con voto di un corto per volta...

Sabretooth
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1292 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
4831
Totale Sondaggi:
97
Totale Messaggi:
141060
Media messaggi per ora:
1.1
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
5563
Ultimo Utente Registrato:
Lebryon