Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2014 I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • F.A.S.

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Grandi fiere ludiche e interattive nell'era covid: Modena a settembre, Lucca a novembre. Se si dovessero realmente tenere ci andrai?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 3.236.159.130

I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

GPET ha scritto:

Per tanto il 4 lo do al loro "I Corti di LGL Simulator".

https://images.duckduckgo.com/iu/?u=http%3A%2F%2Fhorsesmouth.typepad.com%2Fhm%2FOuch500.jpg&f=1
Ouch!

monpracem
Scienziato Pazzo
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1595 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

Un applauso a Gran Maresciallo Rygar! Hai fatto un lavoro notevole!

monpracem
Scienziato Pazzo
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1595 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

un attimo...

niente, non so perché mi fa un lavoro strano con i quote che rende ancora più lungo il papiro sottostante! Beh, spero riusciate a trovare comunque la forza di leggerlo  bigsmile

Gran Maresciallo Rygar
Buon Apotecario
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
207 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

Salve a tutti e grazie per aver votato il mio corto, oltre che per i vostri pareri, spesso generosi: anche se ci vorrà un po', penso sia giusto ricambiarvi rispondendo alle vostre (giuste) osservazioni.

Adriano ha scritto:

L'unica pecca, secondo me, è il non aver descritto con maggiore precisione il mondo di Tanis: effettivamente, solo durante il racconto si riesce a capire che Tanis è una città (all'inizio non avevo capito se era una città, un quartiere, una zona, un pianeta o un universo a parte), e magari sarebbe stato utile specificare in che anno ci troviamo, la società e le gerarchie, ecc.

Tanis è una città, ma al contempo è una zona, un pianeta, e un universo (rispostona wink ): Tanis è una società, rappresenta con i suoi confini i confini di questo “mondo” inteso come modo di pensare e di comportarsi. Poi fisicamente è anche una città vastissima, che copre buona parte del pianeta (che quindi è anch'esso Tanis, un po' come la Coruscant di guerre stellari), ma non era questo che mi interessava.
Per quanto riguarda le cordinate temporali, ho voluto evitare di mettere anni perché una mutazione in tempi stretti non è credibile, e in tempi lunghi una società così simile alla nostra nemmeno: mi sono autoconcesso diciamo il beneficio del dubbio...

babacampione ha scritto:

I personaggi sono un po' troppo stereotipati (questo continuo accenno alle sigarette che fa molto sbirro da film americano era francamente risparmiabile)

Triste limite della mia prosa sad lo scopo delle sigarette era lasciare la sensazione di una nevrosi, di un disagio del nostro alter ego che alla fine si spiega come un disagio legato al suo mondo, a Tanis appunto (vedi domanda sopra). Un disagio che rappresenta la sfida interiore del protagonista che alla fine supera insieme alla sfida esterna, quando

“Per la prima volta da molti anni a questa parte, passi ai comandi manuali, costringendo la Corvetta ad un decollo cosi rapido da scaraventare ovunque pacchetti di sigarette vuoti e cartoni di caffe: frammenti della tua vecchia vita fluttuano attorno a te per un istante, poi ogni cosa svanisce sul fondo dell'abitacolo, mentre la nave squarcia il cielo lasciandosi alle spalle Tanis.”

Questo disagio non era un tentativo di infilarmi nei limiti del bando, anche se a un certo punto c'ho sperato, ma un indizio per il giocatore, che avrebbe dovuto un po' alla volta capire la SOLUZIONE del corto (spiegata in fondo a questo infinito post).

Aloona ha scritto:

si autpenalizza (per me) data la non assoluta originalità. Minority Report non "si respira" soltanto, c'è troppo nel concreto: prima di tutto i Precog, cui non è stato cambiato neanche nome, così per "copertura".

Andiamo! Sarebbe stata un'operazione di copertura ridicola! L'intento era di scrivere un corto di fantascienza “classica”, e questo spiega tutte le banalità della storia: c'è dell'Asimov e poi Dick chiaramente, quasi mi figuravo Tanis come un omaggio ai suoi lavori, anzi, come avrei voluto che si svilupasse “Ubik”, il racconto che mi ha ispirato e che va invece in una direzione che non c'entra niente con telepati, precog e inerziali (purtroppo). Quindi in un certo senso sono contento che abbiate rilevato in tanti questo aspetto.

Seven_Legion ha scritto:

(certo che se "iCorti di LGL" hanno un tema chiave che cambia ogni anno, e' proprio perche' si vuol dare un "via" alla competizone che valga per tutti, confrontandosi sulla performance specifica e non certo sui lavori che avevano nel cassetto, grrrr!)
Ok, comunque sia e' finito fuori concorso. Quindi possiamo giudicarlo per quello che e', al di fuori dell'attinenza al tema.

Non l'avevo nel cassetto, ma ho iniziato a lavorarci cercando di prevedere il bando: alla fine non c'ho preso per niente ma quel che ne è uscito mi è piaciuto e ho deciso che volevo dei pareri sul mio modo di lavorare, soprattutto perché ho un Libronostro in lavorazione. L'ho presentato fuori concorso esattamente per avere giudizi non imperniati su quanto fosse fuori concorso! E di averli evitati vi sono grato.

Apologeta ha scritto:

Ammetto che introduzione ed epilogo creano più domande che risposte... Ma perché inserire i tre puntini e stralci di discorsi? Questo mi è piaciuto poco.

Un mio applauso all'autore per la coerenza. Non ha accettato di sottostare a una regola senza senso (l'unica) del bando, e si ritrova il suo racconto fuori concorso.
Autore, io sono con te: anche se ti è costata la partecipazione attiva, mettere il rientro nella prima riga è FONDAMENTALE!

Perché altrimenti avrei dovuto spiegare troppe cose che non mi interessavano: un'idea mutuata da Soulkey, estremizzata ovviamente: là si estrapolavano periodi di senso compiuto da degli annali, qui ho preso stralci di un'immaginaria Enciclopedia, che bastassero a suggestionare il lettore e a dargli qualche riferimento, ma che non mi costringessero ad immaginare un mondo intero nella sua complessità.
Essendomi presentato fuori concorso, ho rifiutato senza ripensamenti di eliminare il rientro wink

monpracem ha scritto:

Molto suggestivo l'inizio, in cui si muore SEMPRE (almeno nel mio caso) finché non si inizia a pensare come uno psion.

Grazie mompracem per avere capito il punto focale del corto: l'immersione del mondo di Tanis e quindi nei panni del nostro irrequieto protagonista, è un requisito indispensabile per arrivare alla SOLUZIONE (in fondo al post).

monpracem ha scritto:

I dialoghi e la sceneggiatura in generale mi hanno ricordato i fumetti della Bonelli...

Argh! Che dolore chemmidai!

monpracem ha scritto:

Le scelte sono spesso forzate e ci si trova a dover percorrere vie che non si desiderava in alcun modo percorre.

Questo è ancora più doloroso sad ma il limite dei cinquanta paragrafi crea la necessità di chiudere dei collegamenti anche quando ci sarebbero altri possibili (e ragionevoli) sviluppi.

abeas ha scritto:

Il problema più grosso è che il percorso precog, il più interessante dei tre, è stato progettato male

Qui davvero soffro intensamente: il Precog è stato progettato alla perfezione (entro i miei limiti) ma la riscrittura di alcune regole ha lasciato dei refusi che confondono terribilmente il lettore, mandando all'aria la delicata alchimia dei 5+2 punti di Mentalica. Errore mio, abnorme, che ho aggiustato in revisione sostituendo i famigerati 3 punti persi a morte con un più chiaro 2+1, che ricordava al lettore come funziona la precognizione di morte senza incasinare tutto. Un vero peccato, visto che avevo calcolato molto attentamente la possiblità di usare 2 volte il potere per salvarsi tenendo in serbo 1 prezioso punto di mentalica: in questo modo si potevano superare le 2 sfide del precog.

EGO ha scritto:

Ultima cosa che potrebbe non piacere (ma a me è sembrata normale in un Corto strutturato così) è che ci va un po’ di trial and error per risolvere nel migliore dei modi alcune situazioni, come appunto quelle di morte per il Precog e alcune sonde mentali fondamentali per il Telepate.

In effetti la difficoltà si basa sul capire i momenti in cui usare i poteri, ma l'unico modo è farlo per tentativi: per creare una trama complessa in così poco spazio, anche anche i paragrafi di morte erano disseminati di indizi, di modo che morire non risulti inutile e irritante, ma spinga a ritentare.

EGO ha scritto:

meno il metodo per simulare la Telepatia, non ho capito bene come e quando utilizzarla, Insomma da come ne parla il regolamento sembrerebbe che sia possibile usarla solo quando si ha di fronte un altro essere umano da analizzare o da influenzare, giusto? Eppure già all'inizio della partita se non si vuole incappare nella ID del Par.37 occorre usare la telepatia al Par. 29 o al 18. Cosa assurda perché in quei paragrafi non si vede né si ha sentore della presenza di nessuno, quindi non c'è alcun motivo di usare la telepatia.

Quello che volevo fare con questo corto era liberare il giocatore degli assurdi vincoli alla Joe Dever: ho odiato i mille casi in avrei voluto usare un'arte Ramas e l'opzione non era presente! Così il sistema di Tanis è quello di consentire di usare i poteri... SEMPRE: solo alla fine la sonda si inceppa, e infatti si giocano solo paragrafi doppi (11,22,33,44). Se avessi illustrato meglio nel regolamento la dinamica della sonda mentale, che immagino come una specie di rete estesa nei paraggi, forse sarebbe stato più chiaro sad

Per quanto riguarda il par.37, il grave refuso è non aver spostato l'incipit alla fine di 29 e 18: in questo modo sarebbe stato proprio il silenzio e la solitudine ad inquietare il giocatore, spingendolo ad usare una delle due sonde che gli salveranno la vita. Refuso che poi ho corretto ma, ahimé, troppo tardi.

gpet74 ha scritto:

Insomma, Dole e la figlia sanno, di essere state sgamate, giusto? Runciter, loro protettore (oltre che amante e padre) è scomparso, mettiamo anche che non sappiano che è morto, ma comunque sanno di essere nei guai.

Infatti, prendendo il controllo mentale di un tizio della sicurezza fanno fuori il primo Psion che viene incaricato di sorvegliarle. In seguito tentano anche di far fuori il nostro protagonista. per prendere tempo, dice il testo...

Tutto logico, no? Non fa una grinza, no?

E allora l'autore mi deve spiegare cosa cavolo ci fanno ancora a casa loro? Per cosa dovevano prendere tempo?

L'idea di fondo è che Runciter è scomparso da poche ore: in questo tempo Dole ha dovuto prima rendersi conto della cosa, poi usare i suoi poteri e quelli della bambina per dirottare il nuovo inseguitore (Tu o Adrian). Lo sforzo la lascia molto malconcia, e la fuga nelle prime ore è impraticabile. Certo, potevano lasciar perdere e scappare e basta, ma ritrovarsi un mastino della ANDROS alle costole in ogni caso: tanto vale prendersi il tempo di scandagliare i futuri per valutare la situazione e fare in seguito le scelte migliori. Dole esaurisce però la Mentalica, e si trovano costrette per qualche ora a casa.

gpet74 ha scritto:

Polizia che, per inciso, arriva qualunque cosa faccia il protagonista e senza che sia stata chiamata. Insomma che io perda tempo a indagare in giro o che vada subito all'appartamento di Dole, le due femmine e la loro guardia del corpo sono sempre lì a girarsi i pollici (cosa di per se assurda). Quindi comunque vada l'incontro tra noi e Dole ecco che arriva la polizia in gran carica... ma allora a cosa servivamo noi? Perché affidarci il caso? Non bastava mandare subito la polizia all'appartamento? Che senso ha tutto questo?

Per una volta (vi sorprenderò) penso che la risposta non sia l'odioso "Perché sì!" ma che sia dovuto ad una maldestra contrazione del Corto.

Forse sbaglierò ma ho la sensazione che questo Corto sia stato progettato per essere ben più lungo dei cinquanta paragrafi

La risposta non è “perché sì” smile è che la polizia sta seguendo te: per forza arrivano dopo di te qualunque cosa tu faccia! Runciter stesso spiega che hai un segugio alle costole, che segue te per scoprire dove è fintia Dole; una volta che è sicuro che l'hai trovata, contatta la centrale e si fa mandare lo squadrone per catturarla.

Rygar ha scritto:

gli Inerziali partono lievemente avvantaggiati perché non devono decidere quando usare il proprio potere

Sì, la classe inerziale rappresenta un po' la “modalità facile” della storia: sono stato tentato di inserirlo anche nel regolamento, ma ho preferito lasciare al giocatore la libertà di scegliere quello che lo ispirava maggiormente. L'unica vera sfida per gli Inerziali sta nell'incontro con Melchior, dove provocare il Telepate provoca la perdita dei punti Mentalica indispensabili per arrivare al finale.

Detto questo...
Per quanto riguarda i moltissimi refusi, è vero, non ho riletto niente: l'ho fatto solo il 15 luglio, trovando tutto quello che mi avete segnalato, ma i giudici hanno pensato che non fosse comunque giusto nei confronti degli altri corti fuori concorso mandare una versione corretta il giorno prima della pubblicazione, sicché avete subito una pioggia di errori indiscutibilmente fitta e me ne scuso.

Ora, per concludere, la SOLUZIONE!
La soluzione è rendersi conto che questa società, questa Tanis, fa schifo: che va rifiutata, osteggiata, e combattuta. Più o meno lo stesso che ci dice Dole nel finale. Il giocatore deve sentire lo stesso disagio del protagonista, di Melchior, di Dole: e se fa questo, non potrà che trovare da solo la soluzione.
La soluzione è violare tutte le regole, tutti i vincoli e i limiti che Tanis ci impone: prendere il folgoratore, evadere i cofini del nostro mandato, rompere i sigilli di casa di Runciter... tutto proibito, tutto giusto.
Chiaramente non basta questo, ci vuole anche una buona dose di fortuna, ma morire un paio di volte è quasi necessario per apprezzare il corto... anche perché sennò i valori di rigiocabilità e difficoltà sarebbero davvero azzerati!

Bene, mi pare non ci sia altro... Ah, sì, Dole era un uomo all'inizio. Poi, dopo aver elaborato megli ola trama, ho cercato di mascherare il suo essere donna riferendomi sempre a lei come “Precog”, una parola che in questo universo esiste solo al maschile, in modo da stupire il giocatore nel finale, sfruttando la discrepanza fra il lettore e il protagonista. Purtroppo, sempre a causa della mancata revisione, questo bel trucco è andato sprecato. Il fatto è che ho avuto un calo di interesse (concomitante a degli ottimi risultati universitari) per il concorso e ho lasciato stagnare la cosa per un lungo periodo.

Grazie ancora a tutti per aver letto Tanis e per i vostri utili consigli  applauso

Gran Maresciallo Rygar
Buon Apotecario
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
207 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

Gran Maresciallo Rygar ha scritto:

monpracem ha scritto:


I personaggi sono un po' troppo stereotipati (questo continuo accenno alle sigarette che fa molto sbirro da film americano era francamente risparmiabile)

Io non ho scritto questo! Vostro onore, chiedo di essere assolto per non aver commesso il fatto! bigsmile

monpracem
Scienziato Pazzo
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1595 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

Assolto XD errore mio, a forza di copiaincollare mi si sono inquinati i quote fra loro!

Gran Maresciallo Rygar
Buon Apotecario
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
207 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

Gran Maresciallo Rygar ha scritto:

Questo è ancora più doloroso sad ma il limite dei cinquanta paragrafi crea la necessità di chiudere dei collegamenti anche quando ci sarebbero altri possibili (e ragionevoli) sviluppi.

Non ti addolorare... sono io che sono un caprone. Dopo il tuo spiegone finale ho capito meglio tutto... io mi ostinavo a NON prendere il folgoratore... bigsmile

monpracem
Scienziato Pazzo
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1595 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

monpracem ha scritto:

sono io che sono un caprone. Dopo il tuo spiegone finale ho capito meglio tutto... io mi ostinavo a NON prendere il folgoratore

Lo spiegone purtroppo sottolinea il fatto che non sono riuscito a farmi capire, più che la caproneria di un lettore sad ma apprezzo lo stesso il commento smile

Gran Maresciallo Rygar
Buon Apotecario
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
207 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

Ci sono troppi quote attribuiti a me erroneamente! teach

E non puoi certo aver finito la rilettura il 15 luglio! teach

Gran Maresciallo, adesso capisco come mai tutti quegli errori nel Corto! È che sei proprio distratto! smile2

EGO
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1985 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Tanis (16-20 luglio)

Gran Maresciallo Rygar ha scritto:

Anima di Lupo ha scritto:
(certo che se "iCorti di LGL" hanno un tema chiave che cambia ogni anno, e' proprio perche' si vuol dare un "via" alla competizone che valga per tutti, confrontandosi sulla performance specifica e non certo sui lavori che avevano nel cassetto, grrrr!)
Ok, comunque sia e' finito fuori concorso. Quindi possiamo giudicarlo per quello che e', al di fuori dell'attinenza al tema.
Non l'avevo nel cassetto, ma ho iniziato a lavorarci cercando di prevedere il bando: alla fine non c'ho preso per niente ma quel che ne è uscito mi è piaciuto e ho deciso che volevo dei pareri sul mio modo di lavorare, soprattutto perché ho un Libronostro in lavorazione. L'ho presentato fuori concorso esattamente per avere giudizi non imperniati su quanto fosse fuori concorso! E di averli evitati vi sono grato.

Anche se non sono stato io a fare quel commento mi fa piacere leggere la tua risposta e ti faccio un grande in bocca la Lupo per il tuo Libronostro! wink  applauso

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2480 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5060
Totale Sondaggi:
98
Totale Messaggi:
144839
Totale Messaggi Oggi:
5
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
6531
Ultimo Utente Registrato:
diste