Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2023 Il solito commento di fine concorso di GGigassi
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Inizia il 2024: come sarà questo nuovo anno a livello di diffusione editoriale dei LG?

Il solito commento di fine concorso di GGigassi

Il solito commento di fine concorso di GGigassi

Non sono ancora stati rivelati i vincitori (non che ci voglia molto a fare due conti nel thread della Finale wink ) ma mi porto avanti e procedo con la consueta disamina sul concorso testé concluso.

Il mio obiettivo principale del concorso dei Corti di quest’anno era quello di introdurre ogni recensione con una parodia del commento sdegnato che l’anno scorso qualcuno fece su FaceBook in merito al Corto sul marpione che doveva sedurre una tra tre donne, che credo venne riportato qui sul forum da Zakimos. Sarebbe stato un bel florilegio di “chi rispetta [gli astronauti/gli dei norreni/i rider/gli sceriffi/le intelligenze artificiali/i malati di Alzheimer/i drogati/le màlie /i romani/le sopravvissute/ecc.] non può promuovere questo Corto!”, ma la particolare scelta di voto di quest’anno mi ha tarpato le ali. Peccato, ma alla lunga il gioco sarebbe venuto a noia. E comunque molto meglio il sistema di voto adottato.

IL TEMA: banale. Ma d’altro canto mi pare che ogni anno dico sempre la stessa cosa, non deve essere facile inventarsi un tema originale. I primi concorsi con gli elementi a scelta tra tre da combinare (o le altre trovate) mi sembravano più stimolanti. Ma in ogni caso è interessante vedere come un argomento che non dovrebbe prestarsi a interpretazioni in realtà viene sempre sviluppato da alcuni autori in maniere che per altri sono fuori tema. Scommetto che se un anno il tema fossero i supereroi verrebbero presentati Corti sui malati terminali, sugli autori di fumetti, sui cartoni animati giapponesi, sulla crisi economica, sui detective hard-boiled…

MECCANISMO DI VOTO: sono anni che invoco una classifica, qui il meccanismo è diverso ma comunque ci si avvicina. Bene, molto bene. Questo ha anche portato a una certa suspense, quasi tensione: se in un girone ci sono dei Corti palesemente inferiori rispetto a quello più brutto del girone precedente, o se tutti e tre di quel girone sono fuori tema, se io ne voto uno “per forza” non è che corro il rischio di far vincere un Corto che secondo me non merita facendolo accedere alla finale? Un bel sistema per tenere incollati i votanti fino alla fine.

23 PAGINE E 23.000 BATTUTE: il ritorno a dei Corti che non fossero più “-issimi” ha fatto molto bene al concorso, secondo me. Molti autori hanno potuto sviluppare al meglio le loro opere e si è avvertito proprio il piacere di leggere qualcosa di più ricco e articolato. Sono rimasto però stupefatto nel vedere che molti autori non hanno toccato quota 23 pagine, mentre una volta quando i limiti erano ancora più larghi si faticava un sacco per tagliare e farci stare tutta la roba che volevamo metterci! Un bel cambio di paradigma, evidentemente gli ultimi concorsi hanno avuto il loro peso nell’ideare i Corti.

SENZA LIMITI: dopo anni di formattazione obbligatoria, interpunzione fissa come fissi erano anche carattere e font, mi sono trovato un po’ spiazzato a poter gestire la pagina come volevo io. Ok, nel caso del mio Corto è poco evidente perché è più che altro grafico, ma la possibilità di allungare lo spazio per il testo in prima pagina mi ha ad esempio permesso di aggiungere una pagina di gioco tra quelle consentite.
Ho notato che molti altri, più o meno consapevoli, hanno approfittato di questa libertà con ottimi risultati: per quanto sia il primo a rendermi conto che la cosa è assurda, L’Ancella di Thor ha tratto beneficio da un font differente rispetto a quello degli altri, ci si immergeva da subito nell’atmosfera del Corto. O almeno a me è successo così.

PARTECIPAZIONE: una costante di questi miei commenti a fine concorso è che qualsiasi cosa dica in merito alla partecipazione è sempre e comunque sbagliata, con relativa esibizione di dati e statistiche. Quindi manco mi azzardo a trarre delle conclusioni, comunque non è stato piacevole vedere che la “partecipazione” intesa come risposte ai singoli thread calava progressivamente di settimana in settimana, pur con qualche rara eccezione.

CADERE DAL PERO: credo che i miei commenti agli scorsi concorsi dimostrino tutta la mia dabbenaggine. Sul serio, per me il concorso era sempre un gioco tra amici invece quest’anno è stato proprio detto esplicitamente che si tratta di una specie di Tana delle Tigri in cui vengono addestrati gli autori dei prossimi librogame. Sono contento di averlo affrontato con la consueta leggerezza (cosa che sicuramente farò anche in futuro), mi spiace però per quanti ci hanno investito molto più impegno e speranze di me, penso ovviamente soprattutto agli esclusi. A tal proposito, avrei ceduto volentieri il mio posto a un novizio, come proposto anche da djmayhem, tanto più che ero consapevole che non avrei fatto una gran figura, ma ho preferito non oppormi al giudizio degli organizzatori. Tra cui però c’era pure FinalFabbiX che ha ritirato il suo Corto senza poi renderlo pubblico!!! angry
Mi rendo conto che non possiamo sapere in anticipo cosa succederà il prossimo anno, ma eventualmente si potrebbe mettere una clausola nel bando che privilegi gli autori esordienti in una eventuale selezione, oppure far dichiarare agli autori se sono d’accordo a lasciare il posto ad altri in caso di esubero di Corti.
Confido comunque che gli esclusi non se la siano presa troppo e che per qualcuno l’esclusione motivata sia stata veramente un’occasione per migliorare il proprio lavoro in previsione dell’ingresso nel professionismo.

RIMPIANTI: purtroppo anche quest’anno Adriano non si è fatto vedere, e ormai sono un paio d’anni che mi sembra proprio assente del tutto dal forum. Peccato, spero che con lui vada tutto bene. Se qualcuno è in contatto me lo saluti.

CITAZIONISMO, PARODIE E ILLUSTRAZIONI: ricordo che in uno dei primi post FinalFabbiX aveva lamentato il frequente ricorso al rimaneggiamento di opere preesistenti, all’umorismo e alla sovrabbondanza di immagini al posto dei dialoghi. Non mi sono messo a confrontare i dati degli anni scorsi, ma credo che il rimando a materiale preesistente, forse anche involontario, è inevitabile: chi è figlio di nessuno è un figlio di puttana, come dice Jodorowsky, cioè non possiamo fingere che non esistano dei “padri” il cui influsso viene inevitabilmente fuori nei nostri lavori. E di citazioni dirette non ne ho viste comunque molte: Viaggio Allucinante, Star Trek, i Beatles, l’Odissea, Il Signore degli Anelli. Ma è un discorso di sensibilità diversa, immagino, ad esempio io che non conosco Star Trek ne ho colto solo marginalmente l’influsso in Star-3, così il Corto dell’hikikomori di qualche anno fa per me poteva essere originale non conoscendo il videogioco a cui (forse) era ispirato. Anche l’umorismo io l’ho solo intravisto, Fuduroo sarà “leggero” ma trasmette anche un senso di inquietudine al pensiero della vita dei rider, così come L’Ancella di Thor per me non era così divertente – nel senso di “comico”, ché come Corto è stato un piacere da leggere. Questione di sensibilità, appunto.
Sul ricorso molto frequente alla immagini, anche laddove erano solo decorative e non funzionali alla trama, devo dire che per me è stato liberatorio vederne (e metterne) così tante dopo i primi anni di partecipazione in cui erano vietatissime!

In ultima analisi, questa mi è sembrata una bella edizione. Una delle cose che ho apprezzato di più è stato il distacco nettissimo dai limiti draconiani degli anni scorsi e soprattutto dal formato dei “Cortissimi” che, parliamoci chiaro, già alla seconda volta in cui veniva riproposto sapeva inevitabilmente di vecchio. Anche la qualità delle opere mi ha abbondantemente soddisfatto mentre dell’anno scorso ricordo con entusiasmo praticamente solo Brenno (sì, c’erano altri Corti belli ma nessuno che mi avesse veramente colpito). Può darsi che nel giudizio abbia pesato il fatto che il “mio” vincitore, cioè Magellano, sia stato presentato già nella seconda settimana, e magari ripensandoci tra qualche tempo “a bocce ferme” mi ricorderò di questa edizione con ancora maggiore piacere, ma già così mi è sembrata appunto una bella edizione.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2720 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Il solito commento di fine concorso di GGigassi

Grazie GGigassi per aver aperto questo thread. Pregustavo da tempo il momento in cui avremmo potuto di nuovo confrontarci per tirare tutti insieme le conclusioni di quest'annata.
Dunque, com'è andata?

GGigassi ha scritto:


MECCANISMO DI VOTO: sono anni che invoco una classifica, qui il meccanismo è diverso ma comunque ci si avvicina. Bene, molto bene. Questo ha anche portato a una certa suspense, quasi tensione: se in un girone ci sono dei Corti palesemente inferiori rispetto a quello più brutto del girone precedente, o se tutti e tre di quel girone sono fuori tema, se io ne voto uno “per forza” non è che corro il rischio di far vincere un Corto che secondo me non merita facendolo accedere alla finale? Un bel sistema per tenere incollati i votanti fino alla fine.

In realtà, dal punto di vista del meccanismo di voto ci sono stati dei problemi non indifferenti. Basti guardare a tutti gli ex aequo della classifica finale. Avevamo puntato su una maggiore partecipazione anche su facebook (in parte il motivo per cui abbiamo cercato di semplificare il sistema di voto) che poi di fatto non c'è stata, dando origine a questo cortocircuito finale: gli autori dei corti finalisti non hanno votato per non avvantaggiare i propri avversari, e di fatto i votanti reali dell'ultima fase sono stati pochi. Questo è un errore da evitare in futuro.

GGigassi ha scritto:


PARTECIPAZIONE: una costante di questi miei commenti a fine concorso è che qualsiasi cosa dica in merito alla partecipazione è sempre e comunque sbagliata, con relativa esibizione di dati e statistiche. Quindi manco mi azzardo a trarre delle conclusioni, comunque non è stato piacevole vedere che la “partecipazione” intesa come risposte ai singoli thread calava progressivamente di settimana in settimana, pur con qualche rara eccezione.

Sapevamo che ci sarebbe stato questo calo guardando alle statistiche degli anni passati. In tanti avete scritto che questa cosa non si sarebbe verificata (in risposta alla nostra scelta di escludere dei corti per accorciare le settimane di svolgimento del concorso), e invece anche quest'anno è andata così. Credo che sia inevitabile: alla lunga l'interesse cala.
Tuttavia, una parte della colpa credo sia da attribuire al nuovo sistema di voto: anziché recensire ogni corto singolarmente, in molti hanno optato per una recensione unica che metteva a confronto i tre corti. In questo modo i post erano più dilazionati e c'è stata di fatto poca discussione.
Anche questa è una cosa su cui riflettere e da tenere conto per le edizioni future.

GGigassi ha scritto:


CADERE DAL PERO: credo che i miei commenti agli scorsi concorsi dimostrino tutta la mia dabbenaggine. Sul serio, per me il concorso era sempre un gioco tra amici invece quest’anno è stato proprio detto esplicitamente che si tratta di una specie di Tana delle Tigri in cui vengono addestrati gli autori dei prossimi librogame.

Questo credo sia riferito a un commento che avevo fatto io tempo addietro.
Per capirci: rispondevo a un post che diceva che chi recensiva i corti lavorava gratis per gli editori, a cui ho risposto dicendo che secondo me non si lavorava per gli editori, ma semmai per gli autori... o almeno, questa è stata la mia impressione quando ho messo piede per la prima volta qui.
Diciamo anche però, GGigassi, che la parola "concorso" non aiuta a immaginare "un gioco tra amici", così come la definizione di "gioco tra amici" non spiega la ricerca di nuovi partecipanti al di fuori di questa cerchia, per i quali è plausibile aspettarsi che la parola "concorso" abbia un significato diverso da quello inizialmente attribuito dalla cerchia di amici.
Concorso implica sfida, la sfida implica impegno, e l'impegno è quello che fa migliorare.
Che senso avrebbe lasciare dei feedback agli autori se l'intento non è quello di farli migliorare? E che senso avrebbe mettersi di anno in anno alla prova se non per migliorare come autori, pure se il nostro primo obiettivo non dovesse essere la pubblicazione? Se il miglioramento non è lo scopo, parliamoci chiaro, ha poco senso fare un concorso: basterebbe scrivere dei corti e postarli sul forum a random invitando la gente a leggerli, punto.
Personalmente poi trovo molto difficile immaginare un concorso - in cui uno dei premi messi in palio è la pubblicazione con un editore - come qualcosa di completamente slegato dallo scrivere per migliorarsi, anche - ma non solo - ai fini di una eventuale pubblicazione.
Ecco, questo è il motivo per cui ai tempi ho dato quella risposta. Poi ci sta che cambi idea leggendo i pareri altrui, o che mi renda conto di avere sbagliato a dare quella definizione... così come ci sta che chi è da più tempo sul forum e abbia partecipato a più edizioni del concorso si renda conto che il "Rinascimento" del librogame è anche questo: cambiamento di prospettiva.
Oh, ci sta pure che abbia frainteso in toto il ruolo del concorso e che in realtà si tratti di una palestra per recensori/influencer di libri. XD In tal caso ditemelo, eh, così non faccio altre brutte figure (e, soprattutto, scappo!).

GGigassi ha scritto:


mi spiace però per quanti ci hanno investito molto più impegno e speranze di me, penso ovviamente soprattutto agli esclusi. A tal proposito, avrei ceduto volentieri il mio posto a un novizio, come proposto anche da djmayhem, tanto più che ero consapevole che non avrei fatto una gran figura, ma ho preferito non oppormi al giudizio degli organizzatori. Tra cui però c’era pure FinalFabbiX che ha ritirato il suo Corto senza poi renderlo pubblico!!! angry

Il ritiro di FabbiX ha ragioni diverse. Essendo lui uno degli organizzatori, tenere il proprio corto in gara voleva dire creare un conflitto d'interesse con gli esclusi, mentre nel vostro caso il conflitto d'interesse non esisteva, perché non eravate voi a scegliere chi restava e chi no.

GGigassi ha scritto:


Mi rendo conto che non possiamo sapere in anticipo cosa succederà il prossimo anno, ma eventualmente si potrebbe mettere una clausola nel bando che privilegi gli autori esordienti in una eventuale selezione, oppure far dichiarare agli autori se sono d’accordo a lasciare il posto ad altri in caso di esubero di Corti.

Una clausola simile vorrebbe dire creare di fatto due concorsi, con il rischio che quello di non esordienti venga percepito come "migliore". Invece secondo me è stato bello vedere come alcuni esordienti quest'anno abbiano dato filo da torcere ai non esordienti, classificandosi meglio di alcuni di loro. Un incentivo per invogliare anche gli autori più esperti a non battere la fiacca. smile

GGigassi ha scritto:


Confido comunque che gli esclusi non se la siano presa troppo e che per qualcuno l’esclusione motivata sia stata veramente un’occasione per migliorare il proprio lavoro in previsione dell’ingresso nel professionismo.

Quando abbiamo dato la notizia che ci sarebbero stati dei corti esclusi, ci aspettavamo una valanga di proteste, ma sapevamo anche che in parte erano dovute al fatto che a voi mancava un pezzo del puzzle: non sapevate ancora del cambio del sistema di voto e che i corti sarebbero stati raggruppati in minigironi da cui uno solo sarebbe uscito vincitore.
Ci siamo resi conto che questo sistema avrebbe penalizzato i corti che presentavano delle criticità, che quindi avrebbero rischiato di essere facilmente liquidati dai lettori come corti "scadenti". Poi però abbiamo pensato che il maelstrom causato dalla nostra decisione di escludere alcuni corti si sarebbe rivelato provvidenziale per far avere a questi corti i giusti feedback, e in effetti è stato così. wink

2p2z
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
124 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Il solito commento di fine concorso di GGigassi

2p2z ha scritto:

Per capirci: rispondevo a un post che diceva che chi recensiva i corti lavorava gratis per gli editori

Te lo riconfermo al 100%, e non solo chi recensisce i corti ma anche chi si occupa della grafica.
(Ti rispondo perché ogni tanto vedo arrivare queste frecciatine senza nome, approfitto per ricordare che le ho dette io.)

kenfalco
Moderatore
useravatar
Offline
1960 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Il solito commento di fine concorso di GGigassi

2p2z ha scritto:

In realtà, dal punto di vista del meccanismo di voto ci sono stati dei problemi non indifferenti. Basti guardare a tutti gli ex aequo della classifica finale. Avevamo puntato su una maggiore partecipazione anche su facebook (in parte il motivo per cui abbiamo cercato di semplificare il sistema di voto) che poi di fatto non c'è stata, dando origine a questo cortocircuito finale: gli autori dei corti finalisti non hanno votato per non avvantaggiare i propri avversari, e di fatto i votanti reali dell'ultima fase sono stati pochi. Questo è un errore da evitare in futuro.

Esattamente quello che ho pensato io. Il meccanismo di voto avrebbe potuto funzionare benissimo, se solo avessimo avuto un bel po' di votanti in più.

Ho fatto comunque alcune riflessioni in generale, che vi vado qui di seguito ad esporre:

1 - Perché non si prova a creare qualche collaborazione con dei creator, booktoker, podcaster, streamer, che potrebbero aiutare a far conoscere il concorso all'esterno? Mi ricordo che il lancio del concorso era stato fatto su Twitch... Secondo me in futuro andrebbe considerato questo aspetto, per allargare la cerchia dei votanti.

2 - Le case editrici coinvolte nel concorso, che sicuramente lo seguono con attenzione, visto anche che appunto da questa 'fucina' potrebbero emergere nuovi autori, non potrebbero promuovere il concorso sui loro canali?

3 - A mio parere, la preselezione dei Corti in gara potrebbe essersi rivelata un'arma a doppio taglio. Voglio dire, è probabile che dei racconti molto problematici avrebbero 'appesantito' il concorso, però forse ampliare il panel dei partecipanti avrebbe significato anche ampliare la cerchia dei votanti. Tra l'altro, con il senno di poi, forse alcuni dei Corti esclusi non avrebbero poi tanto sfigurato... Penso soprattutto al Cartografo scomparso e a Cappuccetto (perdonatemi, non ricordo i nomi esatti!), poi non so gli altri...

4 - Il problema più grosso è quello del calo di attenzione. 8 settimane di concorso sono davvero troppe... Non è una questione di quantità di corti, secondo me. Bisognerebbe trovare delle soluzioni in questo senso, forse, aumentando magari il numero dei Corti rilasciati ogni settimana (ma questo renderebbe impossibile il sistema di votazioni a gironi). Forse 5 Corti rilasciati a settimana, con dei voti numerici semplificati (tipo da 1 a 5)?

Pallo
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
72 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Il solito commento di fine concorso di GGigassi

Pallo ha scritto:

2 - Le case editrici coinvolte nel concorso, che sicuramente lo seguono con attenzione, visto anche che appunto da questa 'fucina' potrebbero emergere nuovi autori, non potrebbero promuovere il concorso sui loro canali?

applauso  applauso  applauso

kenfalco
Moderatore
useravatar
Offline
1960 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Il solito commento di fine concorso di GGigassi

Hai capito quei paraculi degli autori finalisti. smile2

Non mi ero minimamente accorto della loro mossa, anche se ovviamente avevo notato pochi voti per la Finale.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2720 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Il solito commento di fine concorso di GGigassi

GGigassi ha scritto:

Hai capito quei paraculi degli autori finalisti. smile2

Non mi ero minimamente accorto della loro mossa, anche se ovviamente avevo notato pochi voti per la Finale.

Beh, io ad esempio non ho votato i ripescaggi, visto che ero coinvolto...  rolleyes  smile

Pallo
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
72 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Il solito commento di fine concorso di GGigassi

In realtà il calo dei votanti nelle ultime due settimane (ripescaggio e finale) è unicamente da attribuire agli autori coinvolti che hanno evitato di votare, quindi quest'anno non c'è stato un abbandono dei lettori, al contrario dei concorsi passati.
Per quanto riguarda la scelta degli autori di non votare, inizialmente pensavo fosse un problema, ma ora sto un po' cambiando idea: gli autori che coi voti possono avere un impatto sui corti avversari è sempre stato un argomento delicato, tanto che mi sembra Zakimos aveva chiesto più volte di abbandonare il voto popolare per evitare situazioni strane. Questa modalità potrebbe essere una via di mezzo: nella finale nessuno dei finalisti ha avuto un peso sulla classifica definitiva, più ci penso più mi sembra una cosa positiva.

Sicuramente invece è negativo che ci siano così tanti parimeriti: ma con qualche accortezza (mi sono già arrivati un paio di suggerimenti) credo si potrebbero evitare.

giax
Moderatore
useravatar
Offline
232 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Il solito commento di fine concorso di GGigassi

Il problema vero è stato Facebook, che quest'anno non ha funzionato per niente. La colpa è probabilmente nostra: sotto mia proposta, abbiamo deciso di rilasciare i corti esclusi solo sul forum, facendo di fatto iniziare il concorso sul forum una settimana prima rispetto a Facebook.
Questo ha fatto sì che gli utenti su Facebook che volevano commentare sono passati sul forum e hanno commentato lì, per poi continuare così una volta iniziato il concorso. Anche la maggior parte dei votanti che erano su entrambe le piattaforme, iniziando a commentare solo da una parte, hanno continuato così (evitando il noioso copia-incolla dall'altra parte).

Il fatto di per sé non è un problema: avere 10 votanti su Facebook e 10 sul forum, o tutti e 20 sul forum, non ci cambia niente, va bene lo stesso in teoria.
Il fatto è che, mentre il post sul forum è sempre lì, raggiungibile da tutti, il post su Facebook ottiene visibilità se c'è molta "interazione", mentre scompare se nessuno commenta. E così è successo, di fatto nascondendo l'esistenza del concorso a tutti gli altri utenti di Facebook che magari avrebbero potuto partecipare, se opportunamente invogliati: e vedere il post del concorso in cima alla pagina ogni giorno, ogni volta con commenti nuovi, aiuta eccome.

La riprova è che gli unici due votanti su Facebook "puri" (ovvero non presenti nel forum), sono anche gli unici votanti che hanno abbandonato il concorso dopo qualche settimana. Senza quell'errore iniziale, magari avremmo avuto qualche votante in più.

giax
Moderatore
useravatar
Offline
232 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Il solito commento di fine concorso di GGigassi

giax ha scritto:

In realtà il calo dei votanti nelle ultime due settimane (ripescaggio e finale) è unicamente da attribuire agli autori coinvolti che hanno evitato di votare, quindi quest'anno non c'è stato un abbandono dei lettori, al contrario dei concorsi passati.

Azz, hai ragione. Effettivamente, esclusi i due lettori di facebook che si sono persi per motivi non necessariamente connessi alla durata, gli unici lettori "dispersi" erano gli autori finalisti. A mia discolpa devo dire che mi sembravano di più, probabilmente perché 10 votanti in meno hanno un bell'impatto. Ritiro dunque la mia precedente affermazione riguardo al calo dei voti oltre la settimana X. Quanto meno sembra che qualcosa quest'anno l'abbiamo azzeccata.  smile2

Pallo ha scritto:


Ho fatto comunque alcune riflessioni in generale, che vi vado qui di seguito ad esporre:

1 - Perché non si prova a creare qualche collaborazione con dei creator, booktoker, podcaster, streamer, che potrebbero aiutare a far conoscere il concorso all'esterno? Mi ricordo che il lancio del concorso era stato fatto su Twitch... Secondo me in futuro andrebbe considerato questo aspetto, per allargare la cerchia dei votanti.

In realtà è proprio quello che avevamo in mente, solo che per questioni di tempistiche non convergenti non siamo riusciti a realizzarlo. Sarebbe bello se una terna del futuro ritentasse questa strada, magari con più successo di noi.

Pallo ha scritto:

3 - A mio parere, la preselezione dei Corti in gara potrebbe essersi rivelata un'arma a doppio taglio. Voglio dire, è probabile che dei racconti molto problematici avrebbero 'appesantito' il concorso, però forse ampliare il panel dei partecipanti avrebbe significato anche ampliare la cerchia dei votanti. Tra l'altro, con il senno di poi, forse alcuni dei Corti esclusi non avrebbero poi tanto sfigurato... Penso soprattutto al Cartografo scomparso e a Cappuccetto (perdonatemi, non ricordo i nomi esatti!), poi non so gli altri...

Ne sei sicuro? Io non credo. Ci sono corti che l'anno scorso sono stati massacrati per molto meno. Non so se questa cosa abbia a che fare con l'anonimato degli autori (ma più ci penso e più mi convinco di sì). La verità è che ci abbiamo ragionato tanto: all'inizio nessuno di noi voleva escludere i partecipanti, ma poi una volta soppesate le alternative e i rischi ci siamo convinti che era la cosa migliore da fare. Con il senno di poi, forse mettendo quattro corti a settimana senza escluderne nessuno sarebbe andata meglio, ma c'è anche la possibilità che ci saremmo ritrovati allo stesso punto di adesso, lamentandoci di non aver fatto la scelta opposta. Se qualcun altro vorrà provare l'anno prossimo dove porta quella strada, sarei felice di togliermi il dubbio.

kenfalco ha scritto:

2p2z ha scritto:

Per capirci: rispondevo a un post che diceva che chi recensiva i corti lavorava gratis per gli editori

Te lo riconfermo al 100%, e non solo chi recensisce i corti ma anche chi si occupa della grafica.
(Ti rispondo perché ogni tanto vedo arrivare queste frecciatine senza nome, approfitto per ricordare che le ho dette io.)

No, Ken, nessuna frecciatina. Non sapevo se stessi seguendo o meno la discussione, visto che eri intervenuto solo all'inizio del concorso e non hai partecipato alle votazioni, e mi sembrava brutto menzionarti a tua insaputa. La prossima volta avrò cura di farlo.
(Se però non lo faccio ti prego di non pensare male: a volte non ricordo davvero con chi ho avuto un certo scambio e non me ne tiene di andare a controllare.)

Polemica a parte, potresti spiegarmi cosa intendi per "anche chi si occupa della grafica"? Questa cosa di lavorare gratis per gli editori non l'ho proprio capita e mi interessa approfondire. Ti direi di contattarmi in privato, ma credo che possa essere una questione di interesse comune. Eventualmente, per evitare OT possiamo spostarci in un altro thread.
(A scanso di ulteriori equivoci: non sono ironica, sono curiosa per davvero.)

2p2z
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
124 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5713
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
153147
Totale Messaggi Oggi:
17
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
9673
Ultimo Utente Registrato:
dunz