Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Librogame Magnifico 2024, primo turno: vota il miglior LG dell'anno!

Corti 2024 - Settimana 1

Re: Corti 2024 - Settimana 1

FinalFabbiX ha scritto:

Al 2 mi parla di "questo impasse" e di una granata, mai nominate prima.

Ho visto ora l'edit.

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 
Impasse io l'ho interpretato come il fatto che stai girando per la trincea e ancora non hai concluso nulla.

La granata si trova al 16, scegliendo di non seguire i soldati all'inizio ma andando dall'altra parte. In effetti nel ramo che passa per 14-8, l'autore ha messo "se hai la granata e vuoi usarla", ma nel 2 ha messo solo "se vuoi usarla".

HarlockHrk
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
227 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corti 2024 - Settimana 1

Premessa: nessuno dei tre racconti mi è piaciuto. Non sono “tragici” ma nessuno merita la vittoria. Tutti e tre i hanno paragrafi che si potevano accorpare (1 entrata, 1 uscita), tutti e tre hanno zero innovazione, tutti e tre hanno una trama che non tocca nessuna corda, né mi hanno fatto riflettere su qualcosa. Tutti a tre non sono del tutto a tema.


1 - Una Vendetta
L’unico dei tre con una trama. Gli enigmi sono carini, anche se si basano quasi tutti sulla memoria, il sistema del tempo consente di avere un minimo di scudo dalle instant death. Peccato che non ci siano più route (magari si poteva trovare lo spazio asciugando un po’ la trama e rimuovendo gli enigmi più deboli).


2 - Scheißspion
Fra i tre, è quello con l’ambientazione più riuscita. Le reliquie sono ben descritte. Notte totale, elementi mistici, una missione segreta: bello. Peccato per la scrittura con una serie di errori tecnici, per i rimandi un po’ ballerini, per l’assenza di una trama, per la supercazzola del P-49 (nel paragrafo finale si ostenta un po’ troppo che sia una cosa insensata). Soprattutto, peccato per i link assenti, i quali, uniti all’enorme numero di paragrafi 1-in 1-out, rendono rigiocare frustrante.



3 - La Notte dell'ESABAU
Non ci siamo. Storia gimmick a tema baubau, ma senza un reale contenuto, gioco classico ma anche qui niente di particolare, anzi spesso mi ha fatto chiedere perché alcune scelte sono punite e altre no. Avrei evitato tutta la falsa pista del bullismo, è un po’ un pippone di quelli che fa pubblicità progresso. Scrittura molto buona (forse la migliore dei tre), ma tema non pervenuto. Dado inutile.

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1476 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corti 2024 - Settimana 1

Devo dire che tutti e tre racconti sono molto ben curati, sotto questo aspetto il livello del concorso si è alzato anche quest’anno.

I posto Scheißspion

Il mio tedesco è limitato alle parolacce per cui Scheißspion dovrebbe tradursi qualcosa tipo Agente cazzata o stronzata. Tra i tre racconti è quello più attinente al tema del concorso e per questo merita il primo posto.
Ho trovato molto interessante l’ambientazione bellica con reliquie varie descritte al momento giusto, le scelte sono ben ponderate, farsi notare il meno possibile all’inizio della missione, prudenza nell’esplorazione e solo alla fine uscire allo scoperto quando si è ormai molto vicini alla meta.
Però il racconto non è perfetto, la struttura del corto è troppo semplice, troppi paragrafi ad una sola uscita mentre l’idea di farci ricominciare dall’inizio come in un videogioco mi è piaciuta.



II posto La notte dell’Esabau

Solo la prima parte del racconto dove si esplora la casa è attinente al tema del concorso perché il Babau fa quello che fanno le spie, la seconda parte invece è gradevole ma non molto attinente. É facile tenere a mente i pochi elementi, mentre il dado poteva anche essere eliminato visto l’uso limitato.
Tra i tre racconti La notte dell’Esabau presenta maggiori aspetti ludici ed è sicuramente il più divertente, con soluzioni inaspettate. L’ambientazione è delineata molto bene e la leggerezza di fondo rende il racconto molto gradevole.
La struttura è la più ramificata tra i tre racconti, consente di esplorare ambienti diversi e trovare diverse piste, o false piste, su come concluderlo. Unica nota negativa, sarà che la mia vista sta peggiorando, ma è l’unico in cui ho visto dei refusi, rendendolo meno curato degli altri due.



III posto Una vendetta

Secondo me il racconta non centra il tema del concorso perché il protagonista è più uno spettatore sovrannaturale degli eventi che una spia, quindi lo metto all’ultimo posto. L’unico elemento da ricordare è il tempo trascorso e rispetta il regolamento vista la sua semplicità.
L’ambientazione premoderna è vaga, non ci sono reali riferimenti al periodo storico, e questo consente all’autore di evitare di incorrere in errori storici, mentre l’aspetto magico delle visioni aggiunge un tocco personale.
Purtroppo la maggior parte delle scelte sono basate sulla memoria e sono quasi tutte binarie, non offrendo reali strade alternative per arrivare alla soluzione. L’unico enigma è abbastanza vago e la sua soluzione è abbastanza aleatoria, ci si arriva a caso dopo qualche tentativo. Inoltre non ho capito bene come funziona la chiaroveggenza del protagonista, per tutto il racconto ci guida correttamente, mentre nel finale ci mostra un esito impossibile e smentito dai fatti. Peccato perché l’idea di base era intrigante.

F.A.S.
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
271 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corti 2024 - Settimana 1

1° posto - La notte dell'Esabau
Sono stato in dubbio fino all'ultimo con questo e Una vendetta, ma alla fine ho voluto premiarlo. Pur non essendo un corto che, almeno per il mio modesto parere, possa puntare alla vittoria finale, fa comunque il suo dovere intrattenendo e strappando qualche sorriso, con anche vari finali simpatici e un sistema di gioco piu elaborato rispetto agli altri corti della settimana.

2° posto - Una vendetta
Come dicevo prima, ho pensato a lungo di dargli il primo posto, perché comunque ho apprezzato molto lo stile narrativo e il sistema di gioco, seppur semplicistico, dove occorre analizzare i ricordi a caccia di indizi per proseguire con un fattore tempo che tiene traccia dei tuoi errori. Tuttavia, confrontandolo con l'Esabau, mi rendo conto di alcuni difetti che non posso ignorare. Primo fra tutti, la dissociazione lettore-protagonista, in aggiunta anche alla forzatura che spinge Corso a seguire l'assassino che inficia la credibilità del racconto.

3° posto - Scheißspion
Ecco, qui non me ne voglia l'autore, ma questo corto non mi è proprio piaciuto. Oltre al fatto che i racconti sulla guerra non rientrano nelle mie corde, il corto presenta varie lacune tra cui spiccano la carenza di informazioni date al lettore, l'incongruenza di alcune scelte e l'eccesso di istant death impossibili per lo più da prevedere che non mi hanno permesso di godermelo a pieno.

powerbob
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
475 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corti 2024 - Settimana 1

HarlockHrk ha scritto:

Adriano ha scritto:

Più in generale, belli i corti con le immagini, ma vedo che praticamente tutti e tre i racconti hanno i percorsi con un'unica uscita ingiustificati, cioè senza altri tronconi della storia che confluiscono in questi paragrafi, e sinceramente non ne capisco il perché...

Ho sempre visto questa scelta (paragrafi con una sola uscita/un solo ingresso) come l'equivalente letterario del cambio di scena in regia.

Certo! Quando il paragrafo è troppo lungo e c'è un decisivo cambio di scena, il salto di paragrafo rimane una soluzione formale buona. Chiaramente, una catena di 4-5 paragrafi consecutivi e senza scelte sa di brutta progettazione.

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5487 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corti 2024 - Settimana 1

Mornon ha scritto:

Certo! Quando il paragrafo è troppo lungo e c'è un decisivo cambio di scena, il salto di paragrafo rimane una soluzione formale buona. Chiaramente, una catena di 4-5 paragrafi consecutivi e senza scelte sa di brutta progettazione.

Nel caso di Schespion, a mio parere, saprebbe di brutta progettazione anche se fossero due, visto che si ripassa sugli stessi paragrafi più e più volte. Se proprio gli autori volevano fare un cambio regia, potevano almeno mettere i paragrafi come consequenziali, così si evita di andare avanti indietro avanti indietro avanti indietro...

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1476 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corti 2024 - Settimana 1

Mornon ha scritto:

Certo! Quando il paragrafo è troppo lungo e c'è un decisivo cambio di scena, il salto di paragrafo rimane una soluzione formale buona. Chiaramente, una catena di 4-5 paragrafi consecutivi e senza scelte sa di brutta progettazione.

Condivido, troppi paragrafi consecutivi senza scelte e diventa un libro senza game :-)

HarlockHrk
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
227 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corti 2024 - Settimana 1

Finalmente si inizia!
Non me ne vogliano autori e autrici: nei miei eventuali giudizi negativi vi prego di non leggere alcuna cattiveria, ma critiche costruttive, se riterrete che siano tali.

La mia classifica è la seguente:

1. Una vendetta
2. La notte dell'ESABAU
3. Scheißspion


Una vendetta
Questo corto è quello che rispecchia di più i miei gusti: ambientazione nel passato, misteri, enigmi mnemonici che costringono a una lettura attenta. Forse è il meno attinente al tema perché il protagonista non sembra intenzionato a spiare, ma lo fa in modo casuale... talmente casuale che a volte vede nel presente dell'assassino, a volte nel suo passato. Lo trovo incoerente. I Punti Tempo sono ben pensati e ben posizionati e soprattutto si possono evitare se si fanno scelte sensate.
La scrittura sarebbe da rivedere: a volte le descrizioni non risultano chiare (di chi è l'amuleto? All'inizio credevo fosse della vittima; chi è il soggetto di alcune azioni? L'assassino, ma non è subito ben chiaro).
Anche sulla struttura avrei da ridire: ci sono troppi paragrafi  che non propongono dei bivi; addirittura ci sono paragrafi vuoti che rimandano a un altro paragrafo, senza nemmeno un minimo di descrizione.
Al di là di questi difetti sono riuscito ad apprezzarlo e mi è piaciuta molto la parte nella città.


La notte dell'ESABAU
Come già evidenziato da molti, il racconto è palesemente ispirato a Monster e Co. quindi fa terzo per creatività rispetto agli altri due racconti. Tuttavia mi ha divertito. L'esplorazione è la parte che mi diverte di più nei librigame e nei videogame, quindi con molto entusiasmo mi sono messo a esplorare la casa della famiglia Pitt. Il mio entusiasmo è stato smorzato dal fatto che praticamente quasi ogni azione produttiva costasse un Punto Pazienza, cosa che ci può stare! Per quanto riguarda il tiro del dado, l'ho trovato poco integrato all'interno della storia e avrei preferito ci fossero più opzioni, magari qualcuna che rendesse davvero difficile ottenere l'indizio giusto; invece ci troviamo davanti a dei fallimenti che dipendono completamente dall'alea.
Vorrei poi far notare un dettaglio, più come consiglio che come critica: durante l'esplorazione delle stanze il lettore può effettuare più scelte. Fatta la prima, può scegliere di ritornare “nella stanza” per effettuarne altre. Il problema è che il lettore è già nella stanza quindi ho trovato poco coerente che ogni volta venisse descritta di nuovo la stessa scena. Questo si nota soprattutto nella stanza di Sara, il cui paragrafo si apre con “Appena entri...”. Sarebbe stato opportuno inserire un paragrafo di ingresso e un altro con le scelte. Capisco che in poco spazio è un problema aggiungere ulteriori paragrafi e i collegamenti quindi possano sembrare forzati, ma fa parte dell'esercizio a cui ci spinge/costringe il concorso!
Concludo dicendo che è stato il corto che mi ha divertito di più, sbarazzino al punto giusto. Peccato che la storia non fosse totalmente originale!


Scheißspion
Un racconto che offre ottimi spunti narrativi per sviluppare la storia. Purtroppo questo pregio diventa anche un difetto in quanto alcuni punti secondo me andavano approfonditi. Lo spazio c'era o si poteva trovare. Sono un fan dell'occulto, ma dopo qualche run ancora non avevo capito che ci fosse del paranormale (le prime volte mi chiedevo “ma che cacchio è 'sta falange?”). Tra l'altro, le run sono durate pochissimo a causa delle eccessive instant death (o chiamateli respawn se preferite). Ho contato 8 rinascite e una morte effettiva. Sinceramente mi sembrano eccessivi 9 paragrafi di sconfitta su 33, praticamente 1/3 dei paragrafi ti porta a dover ricominciare, celando un truepath che mi ha annoiato.
Per quanto riguarda la scrittura: ho percepito il fango, il fatto di stare strisciando e di essere in un posto estraneo, complice anche la lingua straniera parlata dai soldati, anche se c'è stato un abuso di quest'ultima. Qualche parola sarebbe stata sufficiente. Ad un certo punto, quando un soldato pone una domanda in tedesco, mi è venuto da storcere il naso perché una lingua straniera non può costituire un enigma. Non parlo tedesco e ho dovuto buttare ad indovinare (per fortuna ho indovinato). Ma cosa succederebbe se il lettore conoscesse il tedesco? All'improvviso anche il personaggio capirebbe la lingua, come una sorta di dono dello spirito santo (che sarebbe anche a tema!).
Scherzi a parte, concludo dicendo che potenzialmente la storia l'ho trovata interessante, ma lo sarebbe stata ancora di più togliendo qualche instant death e lasciando spazio a diramazioni più convincenti, magari dedicate ad approfondire la lore del gioco.

Aggiungo delle mie considerazioni.
Mi unisco al parare di Zage riguardo al tema: credo che bisogna essere flessibili, se vogliamo evitare di avere tanti 007. Questi primi racconti mostrano tre diverse interpretazioni di spia, in modo più o meno astratto. E va bene così.
Ho notato che qualcuno ha trovato macchinoso il sistema de La notte dell'ESABAU. Mi dissocio. Credo che rispetti sia i limiti del bando, sia i requisiti di portabilità. Certo, giocando molte volte consecutive ci si può confondere con le parole chiave acquisite, ma penso che questa confusione tra le diverse run possa verificarsi anche in un corto senza parole chiave.

SuliLand
Novizio
ranks
useravatar
Offline
36 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corti 2024 - Settimana 1

Eccomi qua a commentare e votare i corti.

3 punti a La notte dell'ESABAU

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 Money: Ambientazione carina e particolare, introduzione dai toni leggeri e scanzonati. Poi arriva il regolamento ed è bello corposo: riuscirà il corto a mantenere il giusto equilibrio?

Ideology: L’esabau si divide in due fasi e la prima è dedicata proprio come spionaggio. Tema azzeccato in questo caso, anche se non è il fulcro centrale del corto. Lo stile si prende bene con il tema proposto, mi immagino rivolto a un pubblico di pre-adolescenti.

Coercion: Il corto ha una parte gioco notevole considerando i limiti del bando, ma forse il troppo stroppia. Ho apprezzato la fase esplorativa con le scelte ragionate, non ho apprezzato il lancio di dadi, ho apprezzo le parole chiave (secondo me facilemente memorizzabili) e anche che una fosse una trappola. Trovo incredibile che chi ha scritto abbia messo tutta questo in un corto, però attenzione…

Ego: … Perché il troppo stroppia. Come dicevo i lanci dei dadi potevano essere risparmiati che già il corto è abbastanza giocoso. La struttura è ben fatta ma occhio a sfruttare troppo i paragrafi hub. La storia comunque c’è e si sente.
2 punti a Una Vendetta
 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 
Money: La premessa è molto curiosa, rompe gli stereotipi dei librigame con la terza persona al passato, raccontando le gesta altrui. Una semplice meccanica di gestione tempo, una delitto e un pizzico di soprannaturale.
Non mi convincono molto le pergamene a fine corto ma vediamo come gira.

Ideology: La peculiarità che più mi aveva colpito del corto, ovvero il protagonista ben separato da chi legge tramite uso di terza persona nel passato raccontato da un narratore esterno ai fatti, alla fine non ha reso molto bene. Il pov è confuso e ballerino e, unito alla terza persona passata, mi ha fatto immedesimare poco in Corso. Seppur la storia è intrigante e ho apprezzato il plot twist finale, rimangono diversi punti interrogativi.

Coercion: La parte gioco è ben pensata, la gestione del tempo è semplice e funzionale, gli enigmi carini e mi è piaciuto l’alternarsi di visione e presente, con scelte basate sulle prime. La storia però non è molto diramata: si tratta di un percorso lineare che devia pochissimo. Ottima l’idea di sostituire molte ID con perdita di punti tempo, rendendo la lettura meno frustrante, ma avrei apprezzato percorsi alternative che dessero freschezza a una seconda (o terza) lettura invece che ridurre tutto a un “cerca di fare sempre la scelta giusta”. Immagino che i paragrafi 47, 45 e 27 servano per sviare il lettore furbetto che si ricorda che al 32 si perde… Ma secondo me non ne valeva la pena e anzi, potevano essere sfruttati per dare un po’ di pepe al labirinto, che so, facendo perdere tempo o creando un vero e proprio labirinto con strade che ti fanno ritornare sui tuoi passi (con ovviamente una modifica alla pergamena cool2.

Ego: Il primo consiglio che mi sento di dare è di fare attenzione ai punti di vista. Non dico che la seconda persona è obbligatoria nei librigame, ma in caso di scelte diverse vanno gestite di conseguenza. La parte game è fatta bene, ma personalmente apprezzo comunque delle diramazioni che offrono qualcosa di nuovo a una nuova lettura oltre che al semplice lato ludico del “capire la scelta migliore”.
1 punto a Scheißspion
 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 
Money: La copertina mi piace molto. Mi incuriosisce e mi fa venir voglia di leggere il corto subito. Già dall’intro intuisco un racconto-gioco crudo, sporco e cattivo. Il tocco di misticismo e la mancanza di regolamento mi fa cominciare senza ulteriori indugi.

Ideology: La scrittura ha saputo immergermi nel fango delle trincee. A volte forse un po‘ troppo cruda (per me).  Gusti personali a parte, chi scrive ha unito alla crudezza tarantiniana un’ambientazione alla Hellboy che si sposano molto bene. Molto sfiziosa l’idea delle reliquie e il contrasto tra la loro “santità” e il sadismo del protagonista. Forse la storia di per sé non ha molto da dire: un protagonista cazzuto che affronta un tedesco dopo l’altro uscendo vittorioso oppure usando l’amuleto per tornare indietro nel tempo. I paragrafi si susseguono tutti molto simili: nemico, scelta giusta o morte, nemico, scelta giusta o morte, boss finale, scelta giusta o supermorte. Ammetto di non essere mai ripartito a leggere dal primo paragrafo, quando morivo tornavo al paragrafo precedente. Il tema l’ho trovato un po’ tirato, ma comunque nei limiti imposti dal bando.

Coercion: Grazie al meccanismo di salvataggio ho dovuto approfondire poco il corto dopo la prima lettura: una storia lineare e le poche deviazioni non aggiungono molto, a parte la possibilità di raccogliere una granata e poterla usare in seguito che però non è in alcun modo regolamentata… Alla prima run non l’avevo trovata e quando sono arrivato al 2 ero alquanto confuso. Carina l’idea della morte definitiva al 9, ma personalmente anche in quel caso non ho ricominciato a leggere dall’inizio. Penso che in racconti del genere sia comunque più efficace creare un percorso alternativo, o una bella ID che possa far sentire il lettore appagato, che chiuda la storia, che non gli faccia dire “eh cavolo, ho fatto la scelta sbagliata, vabbhe cambio”.

Ego: Come sempre nei corti lo spazio è tiranno, ma avrei sacrificato magari uno dei “combattimenti” (che come ho detto alla lunga risulta ripetitivi) per creare vere diramazioni che danno un sapore diverso alla storia quando viene riletta. Secondo me quando si fa la scelta di ridurre il gameplay ai soli bivi bisogna attirare il lettore con altre cose stuzzicanti, come ad esempio un’ampia diramazione dai finali (finali, non ID) diversi e sorprendenti.

Il tutto secondo la mia opinione soggettiva.

Comunque sia complimenti a tutti e tutte!

Periodonikes
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
294 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corti 2024 - Settimana 1

SuliLand ha scritto:

ma dopo qualche run ancora non avevo capito che ci fosse del paranormale

Mi permetto di spezzare una lancia a favore del corto: per quanto sia tutto un po' criptico, nell'introduzione viene detto abbastanza chiaramente che il protagonista è morto più volte e ora fa parte di un'organizzazione sacra.

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1476 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5737
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
153867
Totale Messaggi Oggi:
5
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
9760
Ultimo Utente Registrato:
joedev